15/06/2024

San Marino Academy : Piergallini acciuffa il Pontedera a tempo scaduto

La sfida rinviata lo scorso 21 settembre deve averla fatta rivedere più d’una volta alle sue ragazze, Alain Conte. La prima delle quattro stagionali col Pontedera, pur non omologata per via dell’albero crollato sul terreno di gioco di Dogana che ha portato al rinvio dell’incontro, aveva avuto – fronte San Marino Academy – la grave pecca di un approccio molle. Dal punto di vista della concentrazione e dell’intensità, la partita recuperata oggi ad Acquaviva, ha vissuto di ben altro piglio da parte delle biancoazzurre.

 

Sono proprio le sammarinesi a prendere fin da subito il comando delle operazioni, presidiando la trequarti avversaria con buona continuità e proponendo un 4-2-3-1 con Lanotte in regia e la coppia Deidda-Costantini in protezione della difesa. Il ballottaggio per il ruolo di punta è vinto da Barbieri nei confronti di Menin, mentre la terza linea – portiere compreso – è confermatissima. Modulo speculare per il Pontedera, più fisico nell’interpretazione.

 

Dopo uno sporadico tentativo dalla distanza da parte delle ospiti, è la San Marino Academy a fare la partita ed a sfiorare il vantaggio già al 9’ con Rigaglia: l’ex Bologna batte Alice Sacchi nell’uno contro uno sul lato corto dell’area e libera un destro sul primo palo che Francesca Sacchi devia prodigiosamente in angolo. Sugli sviluppi dello stesso, il colpo di testa a botta sicura di Venturini che esalta ancora l’estremo granata: tutto inutile però, avendo Pileggi ravvisato un fallo in attacco e da lì si riprende.

 

Il buon avvio delle padrone di casa si sostanzia anche nel tentativo di Baldini che – addomesticato un profondo cambio di gioco – cerca senza fortuna un up and under col mancino. Di ben altro spessore la doppia occasione a ridosso del quarto d’ora, con Lanotte che non trova lo specchio dal vertice dell’area di rigore e soprattutto Baldini che salta un’avversaria in fascia e punta dritto l’area granata per liberare il sinistro sul primo palo che – in effetti – incoccia proprio sul montante. L’errato tap-in di Rigaglia risulta superfluo, in quanto l’ala dell’Academy partiva da posizione irregolare.

 

Al giro di boa della prima frazione, esce dal proprio guscio anche il Pontedera – pericoloso su situazione di gioco da fermo –: al 24’ Del Prete calcia una punizione profonda che dopo un rimpallo diventa buona per il mancino di Maffei, imprecisa sul flipper. Chirurgico, di contro, il piattone mancino di Gavagni che vale l’inatteso vantaggio ospite: sugli sviluppi di un corner, Montanari stecca l’uscita e la San Marino Academy paga dazio quando la mezz’ora è passata appena da una manciata di secondi.

 

La rete dello 0-1 arriva come un fulmine a ciel sereno, visto che le ospiti non si erano mai rese pericolose fin lì e – in assoluto – non avevano prodotto conclusioni nello specchio della porta. Le ragazze di Carlo Fachinetti, che sostituisce l’assente Ulivieri sulla panchina toscana provano a capitalizzare il momento favorevole, ma lo sfondamento di Natasha Carrozzo non trova compagne appostate in area di rigore. Con un tentativo velleitario di D’Antoni, infine, si conclude la prima frazione di gioco che premia il Pontedera.

 

La ripresa inizia con l’impellente necessità da parte della San Marino Academy di rimettersi in carreggiata nella consapevolezza che l’eventuale raddoppio granata spingerebbe con ogni probabilità i tre punti in Toscana. Barbieri prova a risolvere il paradosso con un paio di belle giocate a ridosso del 60’; la prima porta ad una ripartenza in forze delle biancoazzurre che sviluppano a destra e concludono a sinistra, dove Baldini fa sfilare il pallone offertole da Deidda per concludere a giro tra le braccia di Francesca Sacchi. Di lì a poco ci prova col destro anche Barbieri, che spedisce alto dai 20 metri dopo una buona virata.

 

Il Pontedera in questa fase dà l’impressione di poter essere pericolosa ad ogni affondo, richiedendo invano anche un rigore al 65’ per un presunto tocco di mano su traversone di Carrozzo. Di lì a sei minuti, la San Marino Academy torna a tessere trame interessanti: Rigaglia salta direttamente con lo stop la marcatrice, mettendo poi in moto la neo entrata Piergallini il cui cross dal fondo trova Barbieri sul primo palo. Imperfetto l’impatto con la fronte da parte dell’attaccante torinese, che non riesce a indirizzare verso il bersaglio grosso.

 

Le ospiti si confermano pericolosissime su palla inattiva, ma il doppio errore di Montalti (che concede un corner in seguito ad un errato retropassaggio col mancino) e Montanari (che non trattiene la traiettoria di D’Antoni) non provoca conseguenze nel punteggio, visto che Carrozzo – arrivata di gran carriera – spara alle stelle col destro. Le ragazze di Conte non sono altrettanto concrete nelle situazioni di gioco da fermo, come quella prodotta da lancio di Micciarelli per Baldini – che costringe D’Antoni a spendere un giallo e a concedere una punizione dal limite –: da dimenticare il tentativo di trasformazione da parte di Piazza.

 

Il finale arrembante della San Marino Academy – in campo col 4-2-4 dopo l’ingresso di Menin al 72’ – produce minuti tanto divertenti e coinvolgenti per il pubblico, quanto tesi per le ventidue in campo, dove ogni occasione pare poter regalare una variazione nel punteggio. Così come all’82’, quando l’ennesimo pallone buttato dentro dalle padrone di casa schiude alla conclusione spalle alla porta di Piergallini, murata all’altezza dell’area piccola da un’avversaria. L’ex attaccante della Jesina ha un’altra opportunità tre minuti più tardi, con l’azione avviata e rifinita da Menin: nel mezzo la progressione di Baldini e l’ottimo lavoro di sponda di Barbieri, che portano al sinistro da dentro l’area di Piergallini – fuori di un soffio –.

 

Il Pontedera dà l’idea di poter cedere di schianto da un momento all’altro, anche se la sorte sembrerebbe aver ben altro in mente: almeno questo è il percepito dopo il clamoroso doppio legno colpito dall’Academy nella medesima azione, quando corre l’86’. Rigaglia da lontanissimo sbatte sull’incrocio dei pali, poi il rimpallo generato dalla corsa sulla respinta di Piazza porta la sfera a baciare il montante e terminare sul fondo. Da quel corner ancora Piazza, che di testa non trova lo specchio.

 

Nel finale Conte getta nella mischia anche Eleonora Cecchini, al debutto assoluto in prima squadra all’età di 15 anni e poco più; gli ultimi minuti sono vibranti e intensi specie nei cinque di recupero comminati da Pileggi, che espelle Conte per proteste a seguito della gestione di un cambio da parte della panchina granata, la quale ha fatto sfoggio nell’occasione di esperienza e malizia, che non varranno a salvaguardare il successo ad Acquaviva. Quella che pareva l’ultima palla è per Menin che sugli sviluppi di una punizione di Venturini si esibisce in sforbiciata trovando Francesca Sacchi ben appostata; ce n’è poi un’altra, guadagnata da Barbieri: la preghiera al 96’è raccolta da Piergallini che sulla respinta corta dell’estremo granata di coordina alla grande per disegnare una traiettoria perfetta. In quella splendida girata c’è tutto il carattere della San Marino Academy e la voglia di restare aggrappati ad una partita che le ragazze di Conte non meritavano di perdere.

 

Venendo alla Juniores, c’è da registrare un successo clamoroso per Beccari e compagne: contro il malcapitato Bologna B – ieri a Montecchio – le biancoazzurre si sono imposte col punteggio di 16-1. Nella scorpacciata di reti delle Under 19, è proprio Beccari a recitare la parte del cannibale con nove centri personali: marcatura multipla anche di Sietchiping (tripletta), oltre agli acuti di Giuliani, Gennari, Mariotti e Cecchini – quest’ultima dal dischetto –. Ad onorare la bandiera del Bologna, Ludovica Stagni.

 

Serie C – Girone C | San Marino Academy 1-1 Pontedera

 

SAN MARINO ACADEMY [4-2-3-1]

Montanari; Micciarelli, Montalti, Venturini, Piazza; Deidda (dal 72’ Menin), Costantini (dall’87’ Cecchini); Rigaglia, Lanotte (dal 64’ Piergallini), Baldini; Barbieri

A disposizione: Rossi, Innocenti, Pozzi, Cascapera, Casali, Bianchi

Allenatore: Alain Conte

 

PONTEDERA [4-2-3-1]

  1. Sacchi; A. Sacchi, Catastini, Rizzato, Pantani; Del Prete, D’Antoni; Carrozzo, Maffei (dal 74’ Sidoni), Gavagni; Fenili (dal 90’+1’ Giusti)

A disposizione: Bulleri, Consolini, Lanzotti, Maccio, Terreni, Tramonti

Allenatore: Carlo Fachinetti (sostituisce Renzo Ulivieri)

 

Arbitro: Luca Pileggi di Bergamo

Assistenti: Gabriele Conicella e Gioele Lizzambri

Marcatori: 32’ Gavagni, 90’+6’ Piergallini

Ammoniti: Rizzato, Maffei, Baldini, Rigaglia, D’Antoni, Piergallini

Note: Alain Conte espulso per proteste

 

FSGC | Press Office

 

Le foto ed i progetti grafici reperibili sui canali di informazione e social network della FSGC sono liberamente utilizzabili, riconoscendo i diritti di immagine alla ©FSGC.

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer