SHARE

Terzino sinistro proveniente dal Pordenone, ha disputato la sua prima stagione nelle fila del San Marino, sfornando buone prestazioni e centrando al primo tentativo l’ambita promozione in serie B.

Tripudio in casa Academy affidato a Martina Piazza, classe 1995, colonna portante della retroguardia delle titane con 1497 minuti giocati in campionato, tra le grandi protagoniste della finale playoff di Noceto in cui ha salvato con due interventi strepitosi sulla linea due tiri destinati ad andare in porta.

Ciao Martina, complimenti per aver raggiunto l’ambito traguardo della promozione in serie B

E’ stato davvero emozionante oltre che una bellissima soddisfazione raggiungere questo importante traguardo a coronamento di una grande stagione in cui abbiamo vinto prima il campionato e poi centrato la promozione nella categoria cadetta vincendo la sfida playoff.

Le tue esperienze pregresse

Sono cresciuta ed ho militato per diversi anni nel Pordenone, prima di intraprendere questa nuova esperienza fuori casa con la San Marino Academy.

Due tuoi salvataggi sulla linea sono stati determinanti per salvare il risultato

Direi che in entrambe le circostanze mi sono trovata al posto giusto, al momento giusto. Ho visto il nostro portiere Francesca Montanari, uscire dai pali ed ho subito pensato di coprire la porta, prendendole il suo posto. Per fortuna i tiri sono stati centrali e non angolati e sono riuscita a respingere d’istinto, specie nel primo tentativo.

Vittoria sofferta con la Riozzese

Abbiamo sofferto e stretto i denti per un quarto d’ora nella ripresa, quando i nostri avversari hanno pressato e spinto molto nella nostra retroguardia. Ci siamo chiuse bene, supportate anche dalle compagne di squadra di altri reparti, difendendo il risultato e reagendo con buone ripartenze e possesso palla.  

La tua dedica per la vittoria del campionato

Dedico questa vittoria in primis ai miei genitori che mi hanno sempre sostenuto, seguito ed incoraggiato anche da lontano, provenendo dal Friuli Venezia Giulia nonché alle mie compagne di squadra e alla società intera, la mia seconda famiglia.

Il momento topico della stagione

Dopo un girone d’andata ordinario, ci siamo fatte forza e rimboccate le maniche dopo la sconfitta con la Jesina in cui ci siamo ripromesse di voltare pagina. Dalla gara di Perugia è iniziata la nostra cavalcata, le vittorie ed i risultati ottenuti ci hanno dato via via sempre di piu’ consapevolezza e fiducia nei nostri mezzi e nelle nostre potenzialità.