SHARE

La Società Giovani Granata Monsummano, da poco ripescata, con estremo rammarico è costretta a rinunciare all’iscrizione al Campionato Nazionale di Serie C e a qualunque altro Campionato Regionale di Calcio Femminile per la stagione 2019-2020.

A causa di gravi carenze di organico e di accordi di trasferimento che la Società non è riuscita a completare, la scelta di rinunciare ad iscriversi è stata presa coerentemente al fine di non affrontare una competizione nazionale ardua ed impegnativa senza mezzi adeguati e di conseguenza per dare la possibilità alle calciatrici di disputare con altre società un campionato all’altezza delle loro aspettative.

Di seguito le dichiarazioni di Marco Dolfi, Responsabile del Settore Femminile Giovani Granata Monsummano :

“Personalmente mi sento gravemente responsabile per la conclusione così amara di un progetto calcistico ambizioso ed appassionato. Negli ultimi anni la Società mi ha affidato un ruolo di grande prestigio e responsabilità, ma purtroppo alla fine temo di non essere stato all’altezza delle aspettative. Gli ultimi mesi per me sono stati molto ardui e difficili, a causa di tristi vicende familiari, ed evidentemente le mie vicissitudini personali non mi hanno permesso di affrontare con la consueta serenità, dedizione e lucidità un passaggio così complesso ed ambizioso per la Società, come quello della partecipazione ad un campionato di livello nazionale.

Desidero ringraziare la Società del Presidente Paolo Arbi che ci ha accolto e i miei compagni di lavoro Michele Russo, Luca Gironi, Alessio Paoli e Daniele Cecchi, persone insostituibili ed appassionate per cui nutro grande stima ed affetto.
So di aver deluso gran parte delle loro convinzioni e della loro fiducia, in qualità di soci fondatori del settore femminile, e questo in assoluto rimarrà il mio rammarico più grande.

Ringrazio tutti gli allenatori che hanno collaborato con la Società, in particolare l’attuale mister Laura Sonatori, che ha il merito di aver portato la squadra ai massimi livelli e che fino all’ultimo momento ha dimostrato grande professionalità e attaccamento ai colori granata.

Ringrazio infine tutte le calciatrici (e molti loro genitori) che hanno fatto parte di questa grande avventura, in particolare le ragazze che ci hanno sostenuto fino a questa inevitabile decisione: auguro a tutte di realizzare i loro più grandi obiettivi nello sport e nella vita e spero vivamente che siano fiere di aver fatto parte del nostro ambiente.

Ricorderò tutti con grande affetto, per me è giunto il momento di prendermi una pausa dal bellissimo mondo del calcio femminile e stare vicino agli affetti e alla famiglia.”