22/09/2023

1a giornata serie A – 16 settembre 2023

Sabato 16 settembre allo stadio Amerigo Liguori alle ore 15:00 si gioca Pomigliano-Juventus, partita valida per la prima giornata di campionato.

La formazione del Pomigliano è la seguente: Gavillet, Caiazzo, Rabot, Nambi, Ippolito, Battistini, Szymanowsky, Martinez, Di Giammarino, Ferrario, Novellino.

Risponde la Juventus con: Peyraud-Magnin, Nilden, Nystrom, Cantore, Palis, Grosso, Beerensteyn, Cascarino, Sembrant, Lenzini, Gunnarsdottir.

Al 10′ il Pomigliano passa in vantaggio grazie ad una bella combinazione Martinez-Nanbi: il neo acquisto locale, trova una conclusione staordinaria dalla destra che supera Peyraud-Magnin e regala il momentaneo 1-0 alle campane.

Al 18′ la Juventus va vicina al pareggio: sugli sviluppi di un calcio d’angolo arriva il colpo di testa di Beerensteyn ma Gavillet riesce a deviare la sua conclusione a fondo campo.

La Juventus piano piano guadagna campo ma il Pomigliano non arretra di un centimetro e continua a giocare un ottimo calcio, diventando molto pericoloso con le ripartenze di una scatenata Ana Lù Martinez.

Al 29′ arriva il pareggio bianconero con un fortuito tiro cross di Nielsen che sorprende l’estremo difensore Gavillet, il pallone incredibilmente si spegne in rete per l’1-1.

Passa un solo minuto e la Juventus, a sorpresa, ribalta la partita. Cross di Cantore, sulla ribattuta di Caiazzo, il pallone arriva tra i piedi di Grosso che lo calcia in rete e realizza il gol del 2-1.

Partita finita? Da adesso in poi sarà dominio bianconero? Facile e immediata la risposta… No!

Al 32′ il Pomigliano agguanta il pareggio grazie ad una bellissima conclusione dalla distanza di Martinez che riceve da Ippolito e lascia partire un siluro che supera l’incolpevole Peyraud-Magnin.

Al 37′ sgroppata di Cantore ma la difesa campana concede solo calcio d’angolo, sugli sviluppi è brava Battistini a respingere.

Tre minuti dopo è ancora pericolosa la Juventus con Lenzini che serve Gunnarsdottir ma la conclusione viene murata dal difensore.

Al 44′ viene ammonita per un fallo di mano la bianconera Cascarino. 

Poco prima dell’intervallo il Pomigliano va vicino al nuovo vantaggio grazie ad un calcio di punizione di Rabot che biene miracolosamente respinto dal portiere. 

Si conclude un bellissimo primo tempo, condito da tante occasioni e 4 gol.

Tutti si aspettano il dominio Juventus ma la prima occasione, appena rientrati in campo è ancora una volta del Pomigliano che va vicina al gol con Martinez ma la difesa bianconera, a fatica sbroglia la matassa.

Al 54′ Di Giammarino va vicina al 3-2 con una bellissima e precisa conclusione dal limite dell’area ma Peyraud Megnan si supera e con un grande intervento respinge in calcio d’angolo.

Al 58′ doppio cambio per la Juventus escono Nystrom e Pelis ed entrano Girelli e Caruso.

Al 61′ è ancora una volta pericolosa la squadra di Montemurro con l’olandese Beerensteyn ma Gavillet respinge in calcio d’angolo. 

Sugli sviluppi del corner, dopo una serie di colpi di testa, Cantore a pochi passi dalla linea di porta, realizza in girata il gol del 3-2: l’arbitro però, su segnalazione dell’assistente annulla per un fallo in attacco.

Viene ammonita per un fallo al centro del campo al 63’ anche Nilden

La Juventus continua a spingere e al 67′ trova il gol del nuovo vantaggio grazie alla neo entrata Girelli che di testa su cross di Cantore, realizza il gol del 3-2.

Terzo cambio per la Juventus, al 72’ esce dal campo Lenzini ed entra Sara Gama.

Due minuti dopo, ottima combinazione Martinez-Szymanovski ma il tiro è troppo centrale e non impensierisce Peyaraud-Magnin.

Al 78′ primo cambio nel Pomigliano, esce Namby ed entra Bourgouin

Al 79′ Cantore ha una buona occasione, ma il tiro termina alto sopra la traversa.

A sei minuti dalla fine della partita, nuova sostituzione nella Juventus, al posto di Beerensteyn entra l’ex di Roma e Milan, Lindsey Thomas.

C’è anche il tempo per il secondo cambio nel Pomigliano, esce Di Giammarino ed entra Talle. Poco dopo, esce Ippolito ed entra Chiara Manca.

Non succede praticamente più nulla e la Juventus, sudando le proverbiali sette camicie riesce a portare a casa la vittoria 3-2 contro un ottimo Pomigliano che ha venduto cara la pelle e forse, avrebbe meritato anche un risultato migliore. 

POMIGLIANO-JUVENTUS 2-3


[TORRE DEL GRECO (NA), 16-09-2023 | “AMERIGO LIGUORI” | ore 15] 

POMIGLIANO (4-2-3-1) – Gavillet, Caiazzo, Rabot, Nambi (77’ Borgouin), Ippolito (89’ Manca), Battistini, Szymanowsky, Martinez, Di Giammarino (86’ Talle), Ferrario, Novellino. A disposizione:Buhigas, Apicella, Fusini, Domi, Tengue, Corrado, Talle. All.: Antonio Contreras Oliveira

JUVENTUS (4-3-3) – Peyraud, Nilden, Nystrom (57’ Girelli), Cantore, Palis (57’ Caruso), Grosso, Beerensteyn (84’ Thomas), Cascarino, Sembrant, Lenzini (72’ Gama), Gunnarsdottir. A disposizione:Aprile, Cafferata, Bellucci, Moretti, Cocino. All.: Joe Montemurro.

Arbitro: Gabriele Totaro di Lecce
Assistenti: Franck Loic Nana Tchato di Aprilia, Giampaolo Jorgji di Albano Laziale
Quarto Ufficiale: Paul Aka Iheukwumere di L’Aquila

Reti: 10’ Nambi (P), 28’ Nilden (J), 31’ Grosso (J), 33’ Martinez (P), 67’ Girelli (J)

Note: Giornata calda e afosa, campo da gioco in erba sintetica in buone condizioni. Ammonite: 44’ Cascarino, 63’ Nilden. Angoli 4-7. Recupero 2’ pt, 4’ st.

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer