27/01/2023

Girone A – 2 Giornata 20 Novembre 2021

Foto: Cittadella Facebook – La seconda giornata di Coppa Italia del gruppo A si apre al centro sportivo Tombolo con il match tra Cittadella e Milan. 

Le Rossonere di Mister Maurizio Ganz cominciano il loro cammino nel torneo che l’anno scorso le vide piazzarsi al secondo posto, sconfitte in una finale al cardiopalma dalla Roma di Betty Bavagnoli.

Alla formazione di casa non è bastata la spinta del campo amico, nella prima giornata sono state infatti sconfitte dall’Hellas Verona per 4-1 e dunque già con un piede fuori dalla competizione. 

Le ragazze di Mister Colantuono sono così schierate in campo: Toniolo, Larocca, Ripamonti, Masu, Fracaros, Peruzzo, Pizzolato, Domi, Corazzi, Vecchione, Lattanzio. 

Maurizio Ganz risponde con la seguente formazione: Korenciova, Arnadottir, Agard, Fusetti, Rizza, Adami, Grimshaw, Tucceri Cimini, Longo, Jonusaite, Stapelfeldt. 

Come da copione è subito il Milan a prendere l’iniziativa. Al 4’ il cross di Tucceri è indirizzato verso Stapelfeldt in area di rigore. L’attaccante svizzera non riesce però a trovare la conclusione vincente e l’azione termina con un nulla di fatto. 

Tre minuti dopo è il Cittadella a proporsi in avanti, ma è bravissima Korenciova a leggere la situazione e ad anticipare l’arrivo di Lattanzio con un’ottima uscita. 

Al 17’ Laura Agard verticalizza per Stapelfeldt ma Masu, puntuale, interviene in scivolata concedendo soltanto una rimessa alle avversarie.

Piuttosto blando il ritmo di questi primi 20’ di gioco, nonostante il Milan continui a tenere agevolmente il possesso palla, non riesce ad affondare il colpo decisivo. 

Alla mezz’ora la formazione di Mister Colantuono prova a passare in vantaggio: Peruzzo lancia Vecchione in profondità ma Arnadottir riesce a recuperare evitando rischi maggiori.

Al 36’ Tucceri serve un buon pallone per Stapelfeldt che cerca la porta con una semi rovesciata che suo malgrado risulta debole e piuttosto centrale, facile preda di Toniolo. 

Sei minuti dopo si sblocca finalmente il risultato. La solita Stapelfeldt riceve un gran pallone filtrante in profondità, con un gran lavoro si libera di due avversarie arrivando a tu per tu per tu con il portiere avversario. Il pallone si insacca in rete e il Milan passa al comando della gara. 

Il Cittadella reagisce immediatamente procurandosi una grande occasione. Al 45’ Pezzuto dalla sinistra innesca la corsa di Pizzolato che conclude con un gran diagonale. Korenciova si salva in due tempi.

Dopo un minuto di recupero si conclude la prima frazione di gioco con il Milan giustamente in vantaggio, anche se di misura. 

Nella ripresa la squadra di Maurizio Ganz continua a tenere le redini del gioco chiudendo nella propria metà campo la formazione di casa, costretta a difendersi. 

Al 52’ le Rossonere provano a raddoppiare il loro vantaggio. Nuovamente con Stapelfeldt, la più propositiva delle ospiti che fa partire un missile verso la porta difesa da Toniolo. Il pallone non si abbassa abbastanza e sorvola la traversa. 

Al 54’ Ganz effettua la prima sostituzione della partita inserendo Valentina Giacinti al posto di Jonusaite. 

L’attaccante numero 9 non impiega molto tempo ad incidere nel match, complice un contropiede esemplare orchestrato insieme alle compagne. L’azione che porta al raddoppio si conclude con l’uno-due tra Giacinti e Stapelfeldt con quest’ultima che restituisce in area un pallone perfetto per il sinistro dell’attaccante bergamasca. A tu per tu con il portiere, Giacinti non può sbagliare e punisce le avversarie. 

Al 68’ altro cambio tra le fila del Cittadella con Zanni che prende il posto di Pizzolato. 

Tanto Milan e poco Cittadella in questa seconda metà di gara. Al 72’ si presenta un’altra grandissima occasione per le ospiti, sempre con Giacinti che cerca la doppietta personale: riceve palla da Longo, si coordina e tira di contro balzo senza trovare fortuna: il pallone si perde sul fondo. 

Non soddisfatta per il secondo gol mancato, la numero 9 Rossonera ci riprova un minuto dopo quando spalle alla porta si gira e prova la conclusione. Stavolta il diagonale è debole e non crea problemi all’estremo difensore del Cittadella. 

Quando manca ormai un quarto d’ora alla fine della contesa la formazione di casa torna a presentarsi a ridosso della porta avversaria. Lattanzio, dalla destra, mette al centro per Vecchione.  La sua conclusione non impensierisce Korenciova che para facilmente. 

Ancora cambi in vista per Mister Ganz: al 78’ Miotto e Fedele subentrano a Longo e Korenciova. 

Sul finale di partita c’è spazio anche per i primi cartellini gialli, indirizzati entrambi a due giocatrici del Cittadella: Fracaros e Larocca finiscono sul tabellino “dei cattivi”. 

All’86’ da punizione ci prova la specialista Tucceri Cimini ma il suo tiro a giro viene neutralizzato senza alcuna difficoltà da Toniolo. 

La più clamorosa occasione per le ragazze di Colantuono arriva all’89’: Larocca serve Zanni che in area di rigore prova a superare Fedele. Il portiere del Milan ci mette il fisico riuscendo ad opporsi e ad evitare il gol della bandiera. 

Le ultime due chance della gara se le procurano le ospiti, entrambe con Giorgia Miotto, entrata benissimo in partita. La giovanissima attaccante prima tenta la conclusione in diagonale di sinistro, poi ci riprova dalla distanza. In entrambi i casi non trova la giusta precisione per arrotondare il risultato.

Dopo 2’ di recupero il direttore di gara dichiara ufficialmente conclusa la partita. Al centro sportivo Tombolo passa il Milan che aggancia il Verona a punteggio pieno del gruppo A, ma piazzandosi in seconda posizione in virtù di una peggior differenza reti. 

Per scoprire chi andrà avanti nella competizione sarà dunque decisiva la sfida tra le due compagini che si disputerà il 19 dicembre. 

CITTADELLA – MILAN: 0-2

MARCATRICI:42’ Stapelfeldt, 61’ Giacinti 

CITTADELLA (4-4-2): Toniolo, Fracaros, Peruzzo (58’ Meneghetti), Masu, Ripamonti, Larocca, Corazzi, Vecchione (80’ Pantano), Domi (58’ Nurzia), Lattanzio (80’ Begal), Pizzolato (68’ Zanni).  

A DISPOSIZIONE: Schiavo, Lovato, Zannini, Mounecif. 

ALLENATORE:Salvatore Colantuono

MILAN (3-4-3): Korenciova (78’ Fedele), Arnadottir, Agard, Fusetti, Rizza, Adami (65’ Thomas), Grimshaw, Tucceri Cimini, Longo (78’ Miotto), Jonusaite (54’ Giacinti), Stapelfeldt. 

A DISPOSIZIONE: Giuliani, Codina, Panedas, Bergamaschi, Selimhodzic, Cortesi. 

ALLENATORE:Maurizio Ganz. 

NOTE:ammonite Fracaros e Larocca. 

ARBITRO:David Kovacevic di Arca Riva 

ASSISTENTI:Claudiu Fecheta di Faenza e Gianluca Scardovi di Imola. 

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer