24/07/2024

1a Giornata serie A – 17 settembre 2023

Domenica 17 settembre al Puma house of Football (Centro P. Vismara) alle ore 15:00 si gioca Milan-Roma, partita valida per la prima giornata di campionato.

È subito un big match quello che apre la stagione tra il Milan, che bene ha operato sul mercato e la squadra giallorossa che per la prima volta nella sua storia gioca con lo scudetto sul petto. 

Alessandro Spugna schiera in campo la seguente formazione: Ceasar, Bartoli, Linari, Minami, Di Guglielmo, Giugliano, Kumagai, Feiersinger, Viens, Giacinti, Haavi. 

Prima azione della Roma al 9’ con il calcio d’angolo di Giugliano, il pallone respinto dalla difesa termina tra i piedi di Haavi che calcia dal limite dell’area ma non riesce a dare la giusta traiettoria al pallone.

Al 12’ sempre Giugliano allarga il pallone sulla destra per Viens, il cross verso Giacinti viene deviato dal difensore in calcio d’angolo.

Ancora Roma pericolosa al 15’ con un cross di Haavi che sta per arrivare sul secondo palo a Giugliano ma Bergamaschi con un preciso colpo di testa, riesce a deviare in calcio d’angolo.

Al 17’ la scatenata Giugliano calcia dalla distanza ma il portiere rossonero Giuliani riesce a toccare il pallone e con l’aiuto della traversa salva la porta del Milan. 

Dalla bandierina va sempre Manuela Giugliano che trova sul secondo palo Linari, il colpo di testa è debole e viene bloccato da Giuliani.

Al 21’ bellissima giocata di Viens sulla sinistra, controlla il pallone quasi sulla riga di fondo campo, si accentra e calcia ma il tiro termina di poco largo.

È un monologo quello della Roma che continua a tenere sotto pressione il Milan.

Al 28’ calcio di punizione guadagnato da Haavi: alla battuta va Giugliano che trova sul secondo palo Linari, la conclusione di prima intenzione termina alta sopra la traversa.

Calcio di punizione al 36’ conquistato dal capitano Elisa Bartoli per fallo di Adami.

Sul punto di battuta va Giugliano, colpo di testa sul primo palo di Giacinti che diventa un asssit per Linari che sul secondo palo scaraventa il pallone in rete.

È un gol strameritata per la Roma che sblocca il risultato e si porta meritatamente in vantaggio 1-0.

Al 39’ errore della retroguardia rossonera con Swaby che effettua un pericoloso lancio verso Arnadottir, sul pallone si fionda Haavi che lo soffia alla giocatrice del Milan e con un potente tiro dal limite dell’area, supera per la seconda volta Giuliani. 

È il gol del 2-0 per una Roma semplicemente perfetta.

Il Milan è completamente nel pallone, la difesa sbaglia nuovamente la respinta e al 43’ è Giugliano che calcia dalla distanza ma non trova la porta.

Al 46’ Arnadottir sbaglia il retropassaggio sul portiere e Giacinti attacca il pallone ma Giuliani in uscita bassa riesce miracolosamente ad anticiparla.

Il fischio dell’arbitro nette fine ad un primo tempo perfetto delle ragazze di Alessandro Spugna che vanno al riposo in vantaggio per 2-0.

La prima conclusione della ripresa è delle ragazze rossonere con Laurent che calcia dalla distanza ma Ceasar è attenta e blocca senza eccessivi problemi.

Al 49’ Feiersinger riesce a mettere al centro dell’area il pallone che arriva in direzione di Giugliano, il pallone sbatte addosso al corpo della centrocampista giallorossa e la conclusione è bloccata a terra da Giuliani. 

Un minuto dopo, arriva la consueta regola non scritta del gol mangiato, gol subito: Swaby trova Dompig al limite dell’area, la calciatrice del Milan si accentra e con un preciso rasoterra supera Ceasar e accorcia le distanze 1-2.

Al 53’ calcio d’angolo dalla bandierina di destra, il colpo di testa di Staskova al centro dell’area termina largo con Ceasar che controlla.

Al 58’ Linari serve Giugliano che controlla il pallone, alza la testa e tenta la conclusione dai 30 metri che termina però larga.

Un minuto dopo, cambio nel Milan con Marinelli che subentra a Grimshaw.

Al 62’ calcio d’angolo per il Milan, il pallone rimane in area di rigore e Marinelli con un po’ di fortuna riesce a crearsi lo spazio giusto per segnare la rete del 2-2.

La risposta giallorossa è immediata e arriva al 63’ con Kumagai che calcia dalla distanza ma non trova la porta.

Un minuto dopo, doppio cambio nella Roma entrano Greggi e Glionna ed escono Feiersinger e Viens.

Sostituzione obbligatoria anche nel Milan al 67’ con il capitano Bergamaschi che è costretta ad uscire, al suo posto entra Andersen.

Al 69’ Haavi serve Kumagai, cross verso Di Guglielmo che stacca di testa ma il pallone termina di poco largo. Il direttore di gara subito dopo, su segnalazione dell’assistente, ferma il gioco per una dubbia posizione di fuorigioco.

Un minuto dopo, entrata molto al limite di Guagni su Haavi in piena area di rigore ma l’arbitro lascia giocare, il pallone arriva a Glionna che lo controlla e poi lo calcia con un tiro a giro che termina di poco largo alla destra di Giuliani.

Cambio nel Milan al 75’ entrano Asllani e Mascarello al posto di Laurent e Adami.

Al 76’ azione da gol per la Roma con Greggi che serve Giacinti, posizione ottimale e porta spalancata ma il tiro, a mezza altezza, termina di poco largo con il Milan che si salva. 

Al 79’ Giugliano recupera un ottimo pallone, lo serve a Greggi che lascia partire un preciso tiro a giro dal limite dell’area e mette a segno un eurogol che regala il nuovo vantaggio 3-2 alla Roma.

Un minuto dopo, il Milan tenta immediatamente la risposta con Marinelli ma Greggi recupera sull’avversaria e respinge. La centrocampista della Roma è una vera forza della natura e ha letteralmente cambiato le sorti della partita.

Occasione Milan all’86’ con Marinelli che tenta l’azione personale ma viene chiusa all’ultimo istante da uno splendido intervento in scivolata di Bartoli.

Un minuto dopo, bellissima ripartenza della Roma con Giacinti che spinge verso il centro, con il tacco serve Glionna il cui tiro di piatto, viene respinto dal difensore.

All’88’ la conclusione dal limite dell’area di Greggi viene miracolosamente respinta in calcio d’angolo da Giuliani.

Ne approfitta mister Spugna per sostituire la stanchissima Giacinti con Kramzar.

Dalla bandierina va Glionna, stacco di testa di Linari e pallone che a portiere battuto si stampa sulla traversa.

Al 92’ altra sostituzione nella Roma, esce Haavi ed entra Serturini: alla ripresa del gioco, Giugliano tocca il pallone proprio per Serturini che attacca il fondo e mette al centro dell’area il pallone verso Glionna che arriva e all’altezza dell’area piccola, a due passi dalla linea di porta, realizza la rete del 4-2.

Al 95’ Glionna attacca il fondo e mette al centro dell’area il pallone verso Giugliano che tutta sola dentro l’area piccola, viene anticipata dalla scivolata di Arnodottir che salva letteralmente il Milan dalla nuova capitolazione.

Altra splendida giocata della Roma al 96’ con Serturini che attacca lo spazio e serve a rimorchio Giugliano il cui tiro viene respinto dall’intervento miracoloso del difensore.

Dopo 7’ di recupero arriva il triplice fischio dell’arbitro che sancisce la prima bellissima vittoria della Roma campione d’Italia sul difficile campo del Milan per 4-2.

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer