SHARE

Dopo diversi mesi di riposo forzato la squadra juniores tornerà a riunirsi per iniziare la preparazione della nuova stagione, la seconda consecutiva della rinascita, dopo il successo del campionato regionale.

Timone e guida della squadra affidata come sempre all’esperto tecnico riminese Federico Casadei, entusiasta e motivato nel ripartire con rinnovate ambizioni.

Salve mister Casadei, quando è previsto l’inizio della preparazione ?

“Lunedi 7 Settembre alle 19 si riparte, ci si ritrova dopo lunghi mesi di riposo forzato dovuti all’emergenza sanitaria; nel primo giorno della seduta è prevista una sessione di lavoro di circa un’ora e mezza; siamo entusiasti di ritrovarci e di tornare a condividere la gioia e il desiderio di allenarci e di correre dietro ad un pallone, accantonati a metà Marzo; in questo lungo periodo abbiamo mantenuto i contatti tramite i social e il gruppo whatsapp, motivati e speranzosi di poter tornare quanto prima a calpestare il rettangolo di gioco”.

 Il bilancio della stagione trascorsa

“Il bilancio della passata stagione è alquanto positivo, sono soddisfatto del lavoro svolto dalle ragazze; al di là dei risultati e della classifica, la loro encomiabile voglia di mettersi in discussione, di voler apprendere, di saper ascoltare è stato qualcosa di estremamente gratificante; ero consapevole che dopo la vittoria del campionato Primavera ci sarebbe stato un nuovo inizio, un percorso in salita di lenta ma graduale rinascita del settore giovanile; siamo riusciti a tenere botta, superando i momenti difficili che avrebbero potuto minare l’umore e la determinazione del gruppo, grazie alla voglia di riscatto delle ragazze che non arrendendosi mai sono riuscite a concludere la stagione andando a vincere per 3-0 in trasferta sul campo del Pisa”.  

Il nuovo girone

Ci aspettano gare di andata e ritorno nel girone dell’Emilia Romagna, collocazione che ci consentirà di evitare le lunghe trasferte affrontate lo scorso anno fuori regione”.

Gli obiettivi per la nuova annata

“Gli obiettivi restano quelli di migliorare, crescere, cercando di spostare l’asticella sempre più in alto, oltre i propri limiti, fungendo da serbatoio per l’Eccellenza e la prima squadra; la rosa sarà integrata con le nuove arrivate classe 2005 e 2006, tecnicamente già ben impostate, le quali pur pagando il dazio della minor prestanza fisica e atletica rispetto alle compagne più grandi, sapranno dire la loro sul campo, una volta completato il percorso di crescita”.

Asd femminile Riccione, comunicato stampa