SHARE
fiorentina city
(Troppo Manchester City per la Fiorentina nel ritorno degli ottavi di UWCL - Fonte: Instagram - @acf_women)

L’avventura della Fiorentina in UEFA Women’s Champions League (UWCL) termina agli ottavi di finale contro un risultato di dimensioni preoccupanti, seppure al cospetto di un avversario di un livello superiore.

Le viola avevano il compito di far valere le proprie qualità al cospetto del Manchester City ma, nonostante una qualificazione già compromessa dopo la gara di andata (3-0 per le Sky Blues, ndr), non sono riuscite a impensierire le avversarie che hanno avuto gioco facile nei novanta minuti del “Franchi“.

La fortuna non ha nemmeno troppo aiutato le padroni di casa. Mister Cincotta ha dovuto ridisegnare la formazione a causa di alcune defezioni: Louise Quinn è la sola a disposizione tra i difensori centrali, con Greta Adami e Janelle Cordia che si sono adattate quindi in difesa; a centrocampo è stato necessario l’arretramento di Sara Baldi, con Lana Clelland al fianco di Daniela Sabatino.

La differenza in campo si vede tutta e le inglesi sciorinano facilmente gioco calando il tris nel giro di venti minuti. Una scatenata Ellen White porta in vantaggio le Citizens dopo appena otto minuti e segna la sua personale doppietta intorno alla mezz’ora, inframezzata dalla rete su calcio di rigore concesso per fallo di Martina Zanoli e realizzato da Caroline Weir.

La copertina del match se la prende Samantha Mewis che realizza il poker portando palla dalla mediana fino al limite dell’area e lasciando partire un sinistro chirurgico per battere Katja Schroffenegger. Il tutto prima di arrotondare il risultato sul tabellino sbucando alle spalle di Cordia per il 5-0 finale.

Al fischio finale, fra le poche note positive, resta la buona prestazione di Frederikke Thøgersen, tra le poche a dare segni di reazione nonostante una gara improba.

Il risultato finale, pesantissimo, rappresenta un amaro addio per la Fiorentina che ora dovranno tuffarsi anima e corpo sul campionato per raddrizzare una stagione nata male.