SHARE
champions league femminile

di Salvatore Suriano

La Juventus non riesce a ripetere l’ottima prestazione della gara di andata e viene eliminata dal Lione con un cinico tre a zero che porta la formazione di mister Vasseur agli ottavi di finale della competizione.
Rita Guarino, che deve rinunciare a Laura Giuliani a causa di un problema alla mano, ha cercato di sorprendere le sue avversarie modificando l’assetto tattico della sua squadra passando ad un’inedita difesa a tre ed estromettendo Barbara Bonansea dall’undici iniziale.
L’idea, che inizialmente sembra mettere in difficoltà le avversarie, diventa in realtà il tallone d’Achille della formazione. Le bianconere dopo un avvio discreto si rintanano minuto dopo minuto troppo all’indietro nella propria metà campo e l’assenza di una giocatrice in mediana lascia troppo spazio alle manovre del Lione.
La rete di Marozsan, per quanto casuale derivando da un errore in disimpegno di Sembrant, è il premio minimo per le campionesse in carica che gestiscono il ritmo del match a loro piacimento fallendo in più occasioni la rete del vantaggio (clamorosa quella fallita da Nikita Parris a porta vuota), quelle di Malard e Cayman in chiusura di match mette il punto di chiusura ad una gara mai in discussione.
Peccato non aver rivisto subito l’assetto tattico a inizio ripresa, quando ormai le chance per la qualificazione erano già compromesse e non c’era più nulla da perdere, per provare a buttare il cuore oltre l’ostacolo con la voglia di giocarsela a viso aperto.
La Juventus torna a casa per il secondo anno consecutivo a causa di un sorteggio sfortunato che l’ha messa sin da subito contro un avversario al di fuori della proprie possibilità ma questa volta l’impressione nei centottanta minuti è stata di una riduzione del gap rispetto all’elite europea.

Lione (4-3-3): Bouhaddi; Carpenter, Buchanan, Kumagai, Bacha (91′ Becho); Henry, Gunnarsdottir, Majri (91′ Julini); Cascarino (70′ Cayman), Parris (62′ Malard), Marozsan (91′ Taylor). All.: Vasseur

Juventus Women: (3-5-2): Bacic; Salvai, Gama (58′ M.Alves), Sembrant; Hyyrynen, Cernoia, Galli (75′ Zamanian), Caruso, Boattin; Hurtig (75′ Staskova), Girelli (45′ Bonansea). All.: Guarino

Marcatrici: 21′ Marozsan (L), 88′ Malard (L), 91′ Cayman (L)