03/12/2022

Spezia, intervista al mister Morbioni

Intervista al mister ROBERTO MORBIONI

Dopo quattro stagioni alla Lavagnese, che hai guidato dal campionato regionale juniores al Campionato Nazionale di Serie B, cominci una nuova esperienza in una società blasonata come lo Spezia, quali sono le tue impressioni dopo ormai un mese e mezzo di lavoro?

Mi hanno subito colpito le strutture che abbiamo a disposizione, ci alleniamo infatti al Centro Sportivo Ferdeghini, dove si allenano tutte le squadre giovanili dello Spezia, maschili e femminili. Abbiamo a disposizione due campi a 11 e due campi a 7, tutti in sintetico, con spogliatoi meravigliosi, infermerie, palestra,  sala video e tutto quanto è necessario per poter lavorare bene. Siamo stati una settimana in ritiro a Borghetto ed ho avuto modo di conoscere le ragazze, un gruppo tecnicamente valido, motivato, consapevole di indossare una maglia importante e che sicuramente darà tutto per fare il meglio possibile.

Sicuramente avrai avuto anche altre proposte, perché hai scelto proprio lo Spezia?

Ho scelto lo Spezia perchè mi ha impressionato il progetto, tipico delle società professionistiche, in cui al raggiungimento dei risultati della Prima Squadra va affiancata la crescita del settore giovanile. Squadre che hanno solo prima squadra e al massimo primavera non possono costruire qualcosa di duraturo, e di società femminili che chiudono dopo qualche anno perché hanno pensato solo alla Prima Squadra purtroppo ci sono tanti esempi.

La società punta alla Serie B ma con un programma triennale di miglioramento e consolidamento del Settore Giovanile e della fidelizzazione del territorio, basi necessarie per potersi garantire un futuro.

Quali sono secondo te le favorite per la vittoria del campionato?

Secondo me le favorite sono il Campomorone, che ha assorbito Molassana e Ligorna mantenendo le migliori giocatrici delle due società a cui ha aggiunto Caterina Bargi che probabilmente è il miglior attaccante del girone, la Novese, squadra estremamente competitiva già lo scorso anno a cui ha aggiunto Elisabetta Milone, gran portiere, e con un ottimo allenatore quale Maurizio Fossati. Subito dietro il Meda, il Pinerolo e la Juventus.

E lo Spezia?

Dirà il campo dove potremo arrivare. La nostra rosa è composta dal gruppo storico dello Spezia, da sei ragazze toscane provenienti dalla Lucchese e dalle quattro che hanno deciso di lasciare la Lavagnese per sposare il progetto della società. E’ un gruppo con ottime potenzialità che va amalgamato, molto dipenderà da quanto tempo impiegheremo, le ragazze sono entusiaste e motivate, lavorano duramente e si impegnano,vedremo se saremo già pronte per arrivare in alto, di sicuro nel giro di due anni saremo pronte per puntare senza mezzi termini alla Serie B.

Ringraziamo Mister Morbioni e in bocca la lupo alle Aquilotte dello Spezia

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer