15/06/2024

SETTE GOL ANCHE AL TABIAGO: ORA IL BRESCIA È SECONDO

Le Leonesse non tradiscono il pronostico e vincono in scioltezza
Doppiette per Lazzari al rientro dopo tanta sfortuna e per Ferrari
Caio: “Ottimo primo tempo, ora ad Agrate sarà una battaglia”
BRESCIA, 11 NOVEMBRE 2018 – Prosegue la marcia del Brescia Calcio Femminile, che nella
prima “ufficiale” nella nuova casa dell’Oratorio “Paolo VI” batte il fanalino di coda Tabiago con un
perentorio 7-0, bissando così il risultato ottenuto una settimana fa a Lesmo.
Con mister Alessandro Oro in tribuna per l’ultimo turno di squalifica, in panchina siede il suo vice
Rinaldo Caio. Tante novità in formazione, con Gilardi (ex di turno) fra i pali; turno di riposo per
Dolfini che fa spazio a Pizzetti al centro della difesa con Belussi sul centro-destra e Brevi sul
centro-sinistra. A centrocampo Inverardi scala in avanti sulla fascia destra con Magri, Farina da
play basso e capitan Guerini che ha smaltito dal risentimento muscolare che l’ha tenuta fuori sette
giorni fa in Brianza e grande emozione per Vanessa Lazzari che dopo un anno e mezzo di problemi
fisici riassapora il campo e occupa l’out di sinistra; in avanti Brayda a supporto di Zangari. Arbitra il
signor Carrubba di Brescia.
LA GARA – Il Tabiago, ancora a secco di punti in campionato, parte aggressivo e il Brescia fa
fatica a trovare spazi: fondamentale quindi l’essere riuscite a sbloccare subito il punteggio con
Zangari, che ben imbeccata da Brayda fulmina Lanfranchi con un bel pallonetto. Sesto sigillo in
campionato per l’attaccante. Un minuto dopo il Brescia potrebbe già raddoppiare con Guerini, ma la
traversa le nega la gioia del gol. Il capitano si rifarà qualche minuto dopo. All’ottavo occasione per
il Tabiago con il cross dalla destra di Narducci su cui si avventa Molteni, ma la conclusione è larga.
Al 16′ ci prova Magri da fuori, ma la palla è alta. Al 19′ grande emozione per il gol di Vanessa
Lazzari: splendida la conclusione dell’esterno che si infila sotto l’incrocio. Per lei l’abbraccio di tutta
la squadra e della panchina. Due minuti dopo Lazzari potrebbe firmare la doppietta, ma la
conclusione sul primo palo è respinta. Il Tabiago cala nel pressing e si allunga vistosamente,
cosìcché le Leonesse trovano spazi in verticale: Zangari, lanciata da Brevi non riesce ad angolare la
conclusione. Poco prima della mezz’ora arriva il gol del 3-0 con capitan Guerini che appoggia in
rete su cross di Brayda: qualche dubbio sulla posizione di Zangari che dopo aver ricevuto palla ha
mandato in profondità la numero 7 delle Leonesse. Seconda rete stagionale per Guerini. Al 33′
doppia occasione per Zangari: prima, molto altruista, cerca l’assist per Brayda, sul rimpallo tenta la
conclusione ma è respinta. Sul corner successivo, sempre Zangari di testa non trova lo specchio
della porta. La prima frazione di gioco si chiude con la sostituzione per Zangari che colpita duro da
un’avversaria lascia spazio a Citaristi.
La ripresa si apre sempre con il Brescia alla ricerca di altri gol: al 3′ Magri a tu per tu col portiere
tira centrale, ma un minuto dopo Lazzari completa il suo pomeriggio da ricordare con la doppietta
personale, appoggiando in porta il cross di Brayda, oggi in versione assist-woman. Il Tabiago cerca
di rendersi pericoloso dalle parti di Gilardi, ma sulla conclusione di Molteni, la giovanissima
quattordicenne si produce in un bell’intervento. Al 12′ le Leonesse dilagano: stavolta è Fumagalli ad
approfittare della traversa colpita da Brayda appoggiando da pochi passi. Seconda rete stagionale
per lei. Pochi minuti dopo ancora Fumagalli potrebbe allargare il risultato ma in mischia trova
l’intervento di Lanfranchi. A metà frazione arriva il “solito”, potremmo dire, gol di Giada Ferrari da
subentrata: facile per l’attaccante ribadire in rete la corta respinta del portiere dopo un tiro di
Fumagalli. Alla mezz’ora ancora Ferrari protagonista dopo uno slalom in bello stile di Farina, ma la
conclusione è alta. Si fa vedere il Tabiago con la neoentrata Lilliu al 38′, ma il tiro è centrale. Al 41′
calcio di rigore decretato dall’arbitro per atterramento di Citaristi: la stessa centravanti va sul
dischetto ma Lanfranchi intuisce e respinge. Al 43′ Guerini vicina al gol ma la palla è larga, e al 45′
arriva la doppietta personale di Ferrari e ottavo centro in campionato per lei con una botta sotto la
traversa dopo un bel filtrante di Citaristi.
Finisce così, con un altra prova importante condita da tante reti per le Leonesse che, complice la
vittoria del Cortefranca sul campo del Minerva, guadagnano la seconda piazza solitaria in classifica:
domenica prossima sfida sul campo della Speranza Agrate, formazione che sta facendo benissimo
in questa prima parte di stagione. Un test importante per le biancoblu che cercano di tenere il passo
della capolista.
LE INTERVISTE – Rinaldo Caio è soddisfatto della prova offerta dalle ragazze al di là del risultato:
«Era importante sbloccare subito il risultato per non far prendere fiducia al Tabiago e ci siamo
riuscite, poi la partita è andata in discesa. Abbiamo giocato un ottimo primo tempo, poi nel secondo
complici anche i cambi e una settimana in cui le ragazze hanno lavorato molto duramente il ritmo è
calato ma va bene così. Siamo felici per Lazzari che è tornata in campo dopo tanto tempo ed è
riuscita anche a fare due bei gol. Volevamo la vittoria ed è arrivata giocando un buon calcio e
segnando tanto, ora torniamo al lavoro per preparare la trasferta difficile di Agrate, nella quale
andiamo ad affrontare una squadra che si sta comportando molto bene».
La copertina di giornata è tutta per lei, Vanessa Lazzari: dopo quasi due anni travagliati per tanti
problemi fisici, la centrocampista ha trovato una maglia da titolare e siglato due gol. «Sono
felicissima, non me l’aspettavo di partire dall’inizio ma mi sto allenando bene e ringrazio il mister
per avermi dato questa opportunità. Già scendere in campo è stato bellissimo, segnare oltretutto una
doppietta va al di là di ogni più rosea aspettativa. Grazie alle mie compagne che in tutti questi mesi
mi hanno supportata e mi hanno aiutata tanto, a tutto lo staff e in particolare alla fisioterapista
Giulia Zanola. Sono al settimo cielo».
Ex di giornata Aurora Gilardi, la giovane portiere quattordicenne proviene proprio dal Tabiago:
«Sono contenta di aver rivisto le mie vecchie compagne, mi ha fatto piacere salutarle, poi una volta
scesa in campo erano solo avversarie, com’è giusto che sia. Credo che abbiamo giocato un’ottima
partita, abbiamo vinto meritatamente e il risultato non può che testimoniarlo, poi sono felice di aver
aiutato la squadra a mantenere la porta inviolata in quelle circostanze in cui sono stata chiamata in
causa».
Brescia-Tabiago 7-0
Brescia Gilardi, Inverardi, Lazzari (16’st Ferrari), Belussi, Pizzetti, Brevi, Brayda (21’st
Pedemonti), Magri (8’st Fumagalli), Zangari (43’pt Citaristi), Guerini, Farina. (Cogoli, Bocchi,
Dolfini). Allenatore Caio (Oro squalificato)
Tabiago Lanfranchi, Colombo, Maglia, Molteni, Fumagalli, Invernizzi (12’st Valsecchi), Narducci
(9’st Rusconi), Magni, Porcaro, Navone (18’st Cappiello), Benedetti (26’st Lilliu). (Balestrieri).
Allenatore Marino
Arbitro Damiano Carrubba (Brescia)
Reti pt 5′ Zangari, 19′ Lazzari, 29′ Guerini; st 4′ Lazzari, 12′ Fumagalli, 23′ Ferrari, 45′ Ferrari
Note Ammonita Lanfranchi
I risultati della 10a giornata
3Team-Bareggio 2-2; Brescia-Tabiago 7-0 ; Dreamers-Pro Sesto 1-1; Atalanta-Speranza Agrate 2-
3; Mantova-Biassono 0-2; Minerva Milano-Cortefranca 0-3; Montorfano Rovato-Doverese 3-1;
Ticinia-Lesmo 4-0.
Classifica
Cortefranca 28; Brescia 24; Minerva Milano, Montorfano Rovato, Speranza Agrate 22; 3Team 19;
Doverese 18; Bareggio 17; Atalanta 15; Pro Sesto 12; Dreamers 11; Biassono, Ticinia 7; Mantova
6; Lesmo 3; Tabiago 0.

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer