27/01/2023

Serie C Femminile, 5^ rit. (recupero) / Parma-New Team ferrara 2-4. Mister Bazzini: “quando la testa dice no, le gambe non vanno…”

Noceto, 20 Aprile 2018 – Il Parma Rosa – nel recupero della 5^ Giornata di Ritorno del Campionato di Serie C Femminile, andata in scena ieri sera, Giovedì 19 Aprile 2018 in notturna sul Campo “B” in sintetico del Complesso Sportivo “Il Noce” a Noceto – non ripete la brillante prestazione di domenica scorsa a Forlì al cospetto della capolista Olimpia e di fronte a un New Team Ferrara più libero di testa, non avendo velleità di classifica, gioca la propria peggiore partita stagionale. Per lo meno per i primi 45′ lasciati interamente alle avversarie che hanno onorato – come era giusto che fosse – fino in fondo il ruolo di “guastafeste” a casa di chi avrebbe voluto mantenere quel secondo posto in classifica occupato fin dal principio del Campionato e ora, salvo scivoloni della competitor Carpi-San Paolo, seriamente compromesso. Il primo quarto d’ora della gara è di studio, con entrambe le compagini che provano con tiri da lontano. A rompere gli indugi è Pirani che al 15′ è lesta a recuperare un pallone in area, dopo una ribattuta di Alfieri, a superare Lusignani. Il Parma fatica a creare gioco e a impensierire l’estremo avversario (al 20′ un debole tiro da lontano di Ngobi), nell’area gialloblù, viceversa, Ansaloni si divora il gol del raddoppio al 23′. È il preludio, tuttavia, del secondo gol estense che arriva al 27′ con una punizione di Martello che inganna Lusignani. Sotto di due gol il Parma prova a reagire: dapprima è Galvani al 35′ (tiro debole), poi al 40′ è il portiere ospite a superarsi su una tripla occasione ravvicinata di Punzi e Frati su azione da calcio d’angolo. Al 41′ Fontanesi si libera dalla marcatura, ma il suo tiro ad incrociare esce sul fondo. Stessa sorte per la semi-rovesciata di Punzi allo scadere. In apertura di ripresa il Parma accorcia le distanze immediatamente con Rossella Punzi che appena varcati i 16 metri beffa De Candia in uscita con un pallonetto (1-2). Sull’onda dell’entusiasmo Minari, al 6′ st, tenta da fuori, ma la sua palombella supera la traversa. Il Ferrara risponde con Martello il cui tiro esce di poco. Al 10′ st Galvani fa fuori mezza difesa, ma la conclusione finale non è precisa. Il Parma, decisamente meno molle rispetto alla prima frazione, continua ad attaccare, soprattutto, con Galvani e Punzi, ma al 29′ st, probabilmente nel momento migliore della serata, arriva la doccia fredda: Grassi, in evidente fuorigioco, supera Lusignani e deposita in rete (1-3), con l’arbitro che convalida incurante delle proteste. Al 38′ st – dopo che poco prima un gran tiro di Berni aveva colpito la traversa – è Terzoni a ridurre lo svantaggio (2-3) con una bella azione personale sulla sinistra, con tanto di dribbling al portiere e conclusione di destro sul palo lungo. Passano 120 secondi ed il Ferrara si porta di nuovo avanti di due reti (2-4) con il gol di Pagani che di testa anticipa Lusignani e chiude la contesa. L’ultima partita stagionale sarà domenica 22 Aprile al Cimurri di Reggio Emilia (ore 15.30) contro la Correggese, anche se, sciupato ieri sera il match point, la possibilità di salire sul secondo gradino del podio si è allontanata…

Questo il commento di Mister Andrea Bazzini intervistato dopo la gara da Gabriele Majo, responsabile ufficio stampa e comunicazione del Settore Giovanile e della Squadra Femminile del Parma Calcio 1913:

gabriele majo andrea bazzini dopo parma new team ferrara“Il calcio è così: se fai degli errori paghi: noi stasera abbiamo commesso una serie di errori che il calcio non perdona, mentre è stato bravo il Ferrara a vincere meritatamente la partita. Spirito giusto solo nel secondo tempo? Sì: è un aspetto sul quale dobbiamo lavorare: abbiamo in organico delle ragazze molto giovani che forse ‘sentono’ troppo impegni di questa portata, del resto. giocandoci il secondo posto in campionato, la partita aveva la sua importanza. La matematica ancor non ci condanna: ci resta ancora una partita che andremo a giocarcela nel migliore dei modi. E’ difficile fare una disamina tecnico-tattica perché oggi abbiamo dato il peggio di quello che potevamo, poi ci è andato tutto storto… Ma il calcio è anche questo: una partita all’anno si può anche pensare di sbagliarla… Quando noi abbiamo cercato di riprendere la partita – e a un certo punto c’eravamo anche usciti, perché eravamo sotto di uno – l’episodio che non deve succedere è successo, con una chiamata sbagliata su una spizzata su calcio d’angolo e abbiamo preso il gol che ci ha tagliato le gambe: noi erano 7-8 minuti che stavamo facendo una buona pressione, anche grazie ai cambi, siamo arrivati  più volte sotto porta e un po’ per sfortuna e un po’ per bravura del portiere non siamo riusciti a riprenderla. Se ce l’avessimo fatta, siccome mancavano una decina di minuti abbondanti alla fine, avremmo potuto arrischiare il tutto per tutto, ma purtroppo è andata così e ce ne assumiamo la responsabilità. Serata poco felice dell’arbitro? L’arbitro sbaglia come noi: ad un certo punto, secondo me, ha perso un po’ la testa, però ci sta: non dobbiamo dare la colpa all’arbitro, dobbiamo fare un esame di coscienza noi all’interno dello spogliatoio, chiarirci immediatamente le idee perché domenica ci aspetta in chiusura il Derby e vogliamo sicuramente chiudere nel migliore dei modi. Rischio stanchezza per gli impegni ravvicinati? Abbiamo sicuramente dei tempi di recupero diversi rispetto al calcio maschile, però è anche vero che, a fine stagione, per il lavoro che abbiamo fatto, le gambe dovrebbero avere un po’ più di brillantezza rispetto a quanto visto stasera. Oggi quello che mi è piaciuto di meno è stato l’atteggiamento mentale: quando la testa dice no le gambe non vanno. La testa è fondamentale: deve sempre dire sì, sempre reagire in maniera propositiva, ma come ripeto è un gruppo, creato quest’anno, di ragazze molto giovani che come possono accendersi con facili entusiasmi, magari possono spegnersi alle prime difficoltà vere. Ma anche questo è un momento di crescita…”

SERIE C FEMMINILE,  5^ GIORNATA DI RITORNO (RECUPERO)

PARMA-NEW TEAM FERRARA 2-4, IL TABELLINO
Marcatori: 15′ Pirani, 27′ Martello 27′,1′ st Punzi, 29′ st Grassi, 38′ st Terzoni, 40′ st Pagani

PARMA – Lusignani (Cap.); Ngoby, Saccani (6′ st Pizzera); Boselli (29′ st Berni), Frati, Alfieri; Lombardi (35′ st Lezoli), Fontanesi (26′ st Terzoni), Punzi, Minari (12′ st Fontana), Galvani. All. Bazzini
A disposizione: 12 Turzillo; 18 Buonocore

NEW TEAM FERRARA – De Candia; Dubbioso (15′ st Macimenti), Braga; Ansaloni, Pirani (29′ st Pagano), Filippini S.; Grassi, Pesci, Martello (38′ st Bertelli), Chierici, Filippini F. All. Baroni

Arbitro: Sig. Halytskyy di Parma

Note: allontanato dalla panchina al 21′ st l’allenatore del Parma Andrea Bazzini

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer