SHARE

di Salvatore Suriano

Ora è volata vera. A sei turni dal termine del campionato la Serie A femminile vede in vetta tre squadre in due punti ad una settimana peraltro dalla sfida tanto attesa tra Juventus e Milan. Chi si aspettava un campionato combattuto fino alla fine tra le big del movimento avrà di che farsi gli occhi da qui ad aprile.

ROMA – FLORENTIA 3-1 – Torna a vincere la Roma di Betty Bavagnoli dopo lo stop dello scorso turno spuntandola in quello che aveva tutta l’aria di uno spareggio per la posizione d’onore della classifica. Le giallorosse hanno mostrato un brillante gioco d’attacco dovendo però tenere a bada le avversarie che hanno riaperto la gara a un quarto d’ora dalla fine, segno di due formazioni in buona salute.

ATALANTA MOZZANICA – JUVENTUS 0-0 – Ad accendere la corsa sulla capolista è stato il pareggio scaturito nella sfida contro l’Atalanta Mozzanica che si conferma vera bestia nera delle bianconere a cui avevano imposto il pareggio anche nella gara di andata. A nulla è servita la superiorità numerica per quasi un’ora di gioco, l’errore dagli undici metri di Valentina Cernoia e le parate di Diede Lemey sono state decisive per il risultato finale.

CHIEVO VALPO – OROBICA 3-1 – Continua a raccogliere punti in match delicati il Chievo Valpo che con la vittoria di questo turno su una diretta concorrente per la lotta salvezza si porta a +5 sulla zona calda e può respirare. L’Orobica ha provato ad aggrapparsi alla solita Luana Merli ma le padrone di casa hanno ribaltato la gara con il trio d’attacco Boni-Tarenzi-Pirone.

FIORENTINA – SASSUOLO 4-1 – Non sembra conoscere sosta la Fiorentina che grazie ai risultati odierni si porta ad un solo punto dalla vetta ed ha la grande possibilità di potersi sedere da spettatrice interessata al big match previsto per il posticipo del prossimo turno. Vittoria meritatissima quella delle Viola mentre non sembra ancora trovare la giusta quadra il Sassuolo che sta attraversando un periodo non facile della stagione.

PINK BARI – TAVAGNACCO 0-0 – Un buon punto quello che si dividono Pink Bari e Tavagnacco in una gara particolarmente tirata visto che le prime tengono viva la speranza di restare nella scia salvezza mentre le friulane restano a nove punti di distanza dalla zona pericolo. Le occasioni da rete create su entrambi i fronti non hanno permesso di modificare il risultato finale.

MILAN – VERONA 2-0 – Risposta importante da parte del Milan ad una settimana dal big match contro la Juventus con le rossonere che hanno giocato una gara in cui hanno creato costantemente azioni d’attacco e occasioni da rete. L’Hellas Verona ha fatto la sua parte sfiorando anche la rete del vantaggio con Laura Rus ma ha dovuto alla lunga lasciare strada alle padrone di casa guidate da una Daniela Sabatino in giornata di grazia.

Campionato vivo alla volata finale tanto in testa quanto in coda. Dopo il prossimo turno ci sarà uno stop dovuto alla partecipazione della nostra Nazionale alla “Cyprus Cup”, ripresa quindi a metà marzo con il rettilineo che ci porterà al termine della stagione.