SHARE
Serie A femminile
Serie A femminile

Dopo gli scivoloni della scorsa settimana contro Fiorentina e Atalanta, in questo terzultimo weekend di Serie A femminile le capoliste Juventus e Brescia non sbagliano e mantengono la testa della classifica a braccetto.

Il Brescia non sbaglia a Roma

Le Leonesse di mister Piovani (squalificato dopo l’espulsione rimediata la scorsa settimana nel derbyssimo con l’Atalanta, ha seguito la gara oltre le recinzioni) hanno faticato un tempo contro una Res Roma in grandissima emergenza (fuori cinque giocatrici più Pipitone a mezzo servizio per un fastidio al ginocchio) per poi venire fuori alla distanza e vincere la gara per 3-0. Vittoria senza discussione, con la Res che ha provato a giocare di rimessa portandosi in qualche occasione in maniera pericolosa dalle parti di Marchitelli. Dominio territoriale del Brescia, che va in vantaggio ad inizio secondo tempo con la zampata di Sabatino su calcio d’angolo che ha spianato la strada alle Leonesse. Pian piano la Res si abbassa sempre di più e le lombarde hanno buon gioco: due ingenuità difensive “regalano” due rigori che Girelli realizza. Buona prova della Res Roma che finché ha avuto la lucidità e la brillantezza ha messo in difficoltà il Brescia, che alla fine ha fatto valere la maggiore fisicità e qualità tecnica.

Brescia chiama, Juventus risponde

Non sbagliano anche le bianconere, che battono il Ravenna 2-1. Sblocca il risultato Franssi in chiusura di primo tempo: un gol che ha reso le cose più semplici per le torinesi nella ripresa, che raddoppiano con Cantore. A fine gara, in pieno recupero il gol della bandiera delle romagnole con Errico, che mette apprensione per gli ultimissimi minuti, ma alla fine i tre punti vanno in casa Juventus. E ora, mercoledì, c’è la Coppa Italia a Vinovo con un Juventus-Brescia che promette scintille

Bene Tavagnacco e Fiorentina

Per quanto la lotta (solo per gli archivi) per il terzo posto, il Tavagnacco mantiene un piccolo vantaggio sulle altre grazie alla larga vittoria sul Chievo Verona (tranquillo, già salvo matematicamente) per 3-0 grazie alla premiata ditta Brumana-Clelland, con la scozzese rientrata dai problemi alla caviglia. Un gol in avvio di ripresa di Danila Zazzera consente alla Fiorentina di espugnare il campo dell’Atalanta e di scavalcare le bergamasche in classifica: per le Viola si tratta della quinta vittoria consecutiva.

La zona salvezza: per l’Empoli ora è dura, il Sassuolo spera

Con la vittoria per 2-1 sul Bari (in crisi nera le pugliesi: 3 punti nelle ultime 11 partite), il Verona conquista la salvezza matematica; alla Res Roma potrebbe bastare un punto (sempre che il Sassuolo non vinca entrambe le ultime partite), poi è bagarre: lo scontro diretto fra Empoli e Sassuolo è un assolo delle neroverdi, che si sono svegliate molto tardi in questo campionato. A segno Tarenzi, Tudisco e doppietta di Costi. Ora le toscane sono ultime a 11 punti, e solo un miracolo può evitare loro la retrocessione diretta. Per le altre ci sarà da lottare, sicuramente il calendario del Sassuolo è più favorevole delle altre (Verona in casa e Bari in trasferta)

Serie A femminile: i risultati della 20a giornata
Juventus-Ravenna 2-1 Franssi (J), Cantore (J), Errico (R)
Res Roma-Brescia 0-3 Sabatino, Girelli rig, Girelli rig
Atalanta-Fiorentina 0-1 Zazzera
Tavagnacco-Chievo Verona 3-0 Brumana, Clelland
Empoli-Sassuolo 0-4 Costi 2, Tudisco, Tarenzi
Verona-Bari 2-1 Wagner (V), Hannula (V), Pinna (B)

Serie A femminile: la classifica
Juventus, Brescia 54; Tavagnacco 40; Fiorentina 37; Atalanta 36; Chievo Verona 26; Verona 25; Res Roma 21; Sassuolo 16; Ravenna 15; Bari 13; Empoli 11

Serie A femminile: la 21a giornata
Fiorentina-Res Roma
Tavagnacco-Bari
Ravenna-Mozzanica
Chievo Verona-Juventus
Brescia-Empoli
Sassuolo-Verona