04/02/2023

18 Giornata – 26 marzo 2022

Partita di straordinaria importanza tra il Sassuolo e la Roma. Le ragazze di mister Spugna si presentano alla sfida con tre punti di vantaggio e sanno che vincendo potrebbe mettere una definitiva ipoteca sul secondo posto, valido per l’accesso ai preliminari della prossima Champions.

Il mister giallorosso, schiera la seguente formazione: Ceasar, Soffia, Linari, Bartoli, Di Guglielmo, Greggi, Giugliano, Andressa, Lazaro,  Glionna, Pirone.

La prima azione della partita degna di nota arriva al 5’ con il tiro di Giada Greggi dal limite della area, deviato in calcio d’angolo.

Al 10’ grandissima giocata di Glionna che controlla un ottimo pallone sulla zona centrale del campo e verticalizza in maniera perfetta per Lazaro, la spagnola si accentra e serve Andressa che calcia ma si vede respingere il tiro dal difensore. 

Pericoloso il Sassuolo al 14’ con Clelland che recupera un buon pallone, punta l’area di rigore e lascia partite un tiro dal limite dell’area che termina alto sopra la traversa.

La risposta della Roma un minuto dopo con la conclusione dal limite dell’area di Soffia, il pallone non si abbassa e termina a fondo campo. 

La partita scivola via sul piano del grande equilibrio, come detto la posta in palio della partita è altissima e questo frena un po’ lo spettacolo.

Torna a farsi vedere la Roma 36’ con Bartoli che allarga sulla destra in direzione di Glionna, il cross è respinto ma il pallone arriva tra i piedi di Greggi che calcia di poco a lato, c’è però una deviazione e sarà calcio d’angolo per la Roma.

Due minuti dopo, scambio in area di rigore tra Paloma Lazaro e  Pirone che viene anticipata al momento del tiro. 

La Roma cresce e al 39’ va ancora vicina al vantaggio con un preciso colpo di testa di Soffia che viene respinto sulla linea di porta dal difensore.

Insiste la Roma con una conclusione potente di Lazaro respinta in calcio d’angolo dal portiere Lemey.

Al 44’ arriva meritato il gol del vantaggio giallorosso con Manuela Giugliano che serve in profondità Di Guglielmo, assist per Lazaro che attacca il primo palo e mette a segno il gol dell’1-0. 

Senza recupero, il direttore di gara decreta la fine dei primi quarantacinque minuti di gioco con la Roma avanti 1-0 nel punteggio. 

Inizia la ripresa con il Sassuolo che effettua la prima sostituzione della partita, entra la giovane Pellinghelli al posto di Benoit.

Il Sassuolo prova a guadagnare campo ma la Roma è straordinariamente ben messa in campo, Alessandro Spugna infatti, ancora una volta ha preparato benissimo la partita.

Nessun rischio corso e anzi, azioni di rimessa sempre ficcanti.

Al 57’ Piovani inserisce Iriguchi e Aldini al posto di Santoro e Brignoli.

Tre minuti dopo, cambio anche nella Roma, esce dal campo Valeria Pirone, al suo posto entra la norvegese Haug.

Al 63’ è proprio Haug che cerca la profondità verso Glionna ma il pallone è leggermente lungo e termina tra le braccia del portiere.

Strepitosa conclusione al 72’ di Clelland respinta davanti alla porta da un colpo di testa di Linari, poi ci prova anche Philtjens ma la Roma respinge e riparte in azione di rimessa; sul capovolgimento di fronte, Glionna fa tutto benissimo, salta Mihashi e con un preciso destro, deviato anche dal difensore supera per la seconda volta Lemey: è 2-0 per la Roma. 

Al 77’ Piovani inserisce la calciatrice classe 2002 Micheli al posto di Clelland.

Proprio Micheli un minuto dopo ha una buona opportunità ma la sua conclusione è respinta dall’ottimo Linari.

Doppia sostituzione anche in casa Roma escono Paloma Lazaro ed Angelica Soffia, al loro posto entrano Mijatovic e Kollmats. 

All’81’ azione di Haug sulla destra e cross al centro per Giada Greggi il cui colpo di testa termina di pochissimo a lato. Il direttore di gara sanziona una posizione di fuorigioco ma l’azione è stata comunque da applausi. 

Altro cambio nella Roma all’84’ con Vanessa Bernauer che subentra all’ottima Andressa.

Da segnalare sugli spalti, l’ottimo e sportivissimo pubblico di casa ma soprattutto i ragazzi giunti dalla capitale, del “Roma Women Fan Club” che hanno tifato per tutti i 90’ con cori, sciarpe e bandiere ed hanno accompagnato per mano la squadra al successo.

Il direttore di gara assegna 4’ di recupero.

Proprio all’ultimo sussulto, Benedetta Glionna si presenta a tu per tu con Lemey e la supera mettendo a segno la rete del definitivo 3-0.

Si riprende a giocare ma solo per onor di firma perché poco dopo, arriva il triplice fischio del direttore di gara Stefano Nicolini che mette fine alla partita, con l’importantissima vittoria della Roma che si riporta a -2 dalla Juventus in attesa della partita domenicale contro l’Inter e soprattutto vola a + 6 con lo scontro diretto favore, sul Sassuolo.  

SASSUOLO FEMMINILE FORMAZIONE UFFICIALE: Lemey; Philtjens, Filangeri, Brignoli (57′ Iriguchi), Santoro (57′ Aldini); Benoit (46′ Pellinghelli), Mihashi, Pondini; Parisi; Clelland (76′ Micheli), Cambiaghi (68′ Ferrato). A disp.: Lauria, Mak, Lugli. All. Gianpiero Piovani

ROMA FEMMINILE FORMAZIONE UFFICIALE Ceasar; Soffia (80′ Kollmats), Linari, Bartoli, Di Guglielmo; Andressa (84′ Bernauer), Giugliano, Greggi; Glionna, Lazaro (80′ Mijatovic), Pirone (60′ Haug). A disp.: Pettenuzzo, Ghioc, Borini, Corelli, Bergersen. All. Alessandro Spugna

ARBITRO: Stefano Nicolini

MARCATRICI: 44′ Lazaro, 72′ e 94′ Glionna 

NOTEAMMONITE: Pirone, Lazaro (R); Filangeri (S)

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer