SHARE

Ha iniziato a giocare in Belgio, dopo due anni in Italia alla Fiorentina, è approdata al Sassuolo: intervista speciale a Davina Philtjens.

Ciao, una tua breve presentazione (età, ruolo…)

Ciao, mi chiamo Davina Philtjens, ho 32 anni e sono un terzino sinistro del Sassuolo.

Le tue principali esperienze in carriera…

Ho giocato in Belgio per 8 anni con lo Standard Liegi, 2 anni all’Ajax, 2 anni nella Fiorentina e da quest’anno gioco nel Sassuolo. Inoltre faccio parte della nazionale belga.

Hai giocato nel tuo Belgio, poi in Olanda ed infine oggi sei in Italia. Quali sono le principali differenze che hai riscontrato nei tre campionati?

Il livello in Italia è superiore rispetto a quello in Belgio. Qui bisogna avere più grinta e serve molta tecnica.

Hai giocato due anni alla Fiorentina, quale ricordo più bello custodisci di quest’avventura?

Il ricordo più bello alla Fiorentina è la vittoria della Supercoppa.

Quanto ti ha aiutata a crescere calcisticamente il Sassuolo?

Venire qui a Sassuolo mi ha fatto crescere tanto, sia calcisticamente sia umanamente, anche grazie al gruppo che si è creato. Il mister ci aiuta tanto e quello che facciamo in allenamento lo facciamo anche in partita.