SHARE

Sassuolo – Florentia San Gimignano 3 – 0 (2 – 0)

Sassuolo: ​Lemey, Philtjens, Mihashi, Santoro (52’ Pondini), Orsi (80’ Burdin), Tomaselli (80’ Monterubbiano), Lenzini, Dubcova, Bugeja (80’ Cambiaghi), Battelani (65’ Brignoli), Pirone All. ​Gianpiero Piovani
A disposizione: ​De Bona, Brundin, Pondini, Monterubbiano, Fuentes Del Razo, Brignoli, Pellinghelli, Cambiaghi, Filangeri

Florentia San Gimignano: ​Tampieri, Dongus, PIsani, Bursi (65’ Imprezzabile), Ceci, Re, Wagner (58’ Bardin), Nilsson (58’ Dahlberg), Pugnali, Cantore, Martinovic (76’ Anghileri)
All. ​Stefano Carobbi
A disposizione:​ Friedli, Lonni, Boglioni, Dahlberg, Bardin, Anghileri, Prinzivalli, Bolognini, Imprezzabile

Direttore di gara: ​Sig. Feliciani (sez. Teramo) Primo Assistente:​ Sig. Dell’Arciprete (sez. Vasto) Secondo Assistente:​ Sig. Monaco (Sez. Termoli)

Tabellino​: 12’ Dubcova (rig.), 31’ Mihashi, 57’ Bugeja

Note:

Sassuolo vince meritatamente e torna in testa alla classifica in attesa della Juventus. Una Florentia San Gimignano troppo sprecona davanti e nervosa in mezzo al campo torna ancora una volta a mani vuote dalla trasferta emiliana.

Primo tempo molto vivace all’ “Enzo Ricci” di Sassuolo, prima occasione che capita sul sinistro di Bugeja, brava ad approfittare di un errore in disimpegno della difesa neroverde, il suo sinistro è forte, ma prende il palo esterno. Sempre la maltese pericolosa poco dopo, ma Tampieri è attenta.

La partita si sblocca al 12’, Mihashi si lascia cadere sul tocco di Pugnali in area, per l’arbitro è rigore, dal dischetto Dubcova non sbaglia. Pugnali prova subito a riscattarsi, grande azione al limite, il destro è forte, bravissima Lemey a deviare in corner. Ancora la n.15 neroverde, libera bene Martinovic, Orsi si immola in scivolata e copre il tiro. Si rialza in Sassuolo, prima Bugeja sulla destra fa tutto bene per Pirone che calcia fuori di poco, poi al 31’ arriva il raddoppio per le padrone di casa con MIhashi brava a svettare sul corner battuto da Battelani. La Florentia San Gimignano c’è, ma non trova la via del goal e al 43’ rischia il colpo del ko: Bursi devia con la mano un tiro molto ravvicinato di Pirone e l’arbitro decreta il secondo calcio di rigore. Questa volta dal dischetto va Pirone che si fa ipnotizzare da Tampieri, brava a respingere e salvare la Florentia San GImignano.
Nella ripresa le neroverdi partono bene, Cantore trova un buono spunto sulla destra e Lemey è brava a chiudere sul primo palo. Ma sulla ripartenza Bugeja si fa tutto il campo palla al piede, salta Pisani e Dongus e batte Tampieri per il 3 a 0 dimostrando tutte le sue qualità.
San Gimignano non molla, ma le neroverdi sono troppo nervose e imprecise nel gestire il pallone, in più Lemey si fa sempre trovare pronta quando chiamata in causa e la partita si chiude sul 3 a 0.

Un’altra battuta d’arresto esterna per la Florentia San Gimignano che in questa stagione non ha ancora trovato un’identità precisa di gioco, ma soprattutto il feeling con il goal.
Ora una pausa importante per ritrovarsi, poi la Coppa Italia in trasferta contro il Cittadella e l’Empoli in casa il 7 novembre.

Federico Oggioni