SHARE
©SMAcademy

Ha iniziato a giocare a calcio da piccolissima, Mateja Zver è la compagna che l’ha maggiormente impressionata: intervista speciale a Nika Babnik, calciatrice della San Marino Academy.

©SMAcademy

Ciao Nika, una tua breve presentazione…

Vengo dalla Lubiana, la capitale della Slovenia, ho 22 anni e gioco a calcio da quando frequentavo l’asilo. Da allora il mio amore per il gioco del calcio non ha fatto che crescere.

Come ti sei avvicinata al calcio? Le tue esperienze in carriera?

In questo momento sto giocando per la San Marino Academy, è il mio secondo anno che gioco all’estero. La prima stagione ho giocato a Udine per il Tavagnacco (sempre in Serie A) e questa prima metà del campionato ho giocato in Austria per l’FC Innsbruck Wacker, ma in inverno sono tornata in Italia. Per lo più ho giocato come centrocampista, ma a San Marino il mio ruolo è quello di terzino. Mi piace giocare in entrambe le posizioni.

Quando ero piccola frequentavo soprattutto ragazzi, quindi ero “costretta” a giocare a calcio con loro. Alla fine ho iniziato ad essere brava, così i miei genitori mi hanno iscritta ad un club della mia città. All’inizio non c’erano ragazze della mia età, quindi mi allenavo e giocavo con i ragazzi. Quando sono cresciuta sono entrata in una squadra femminile. Dopo aver finito il liceo ho capito che se volevo migliorare dovevo andare a giocare all’estero. Ora posso dire che la mia passione è il mio lavoro.

Quale tua compagna ti ha maggiormente impressionata?

Giocare nella squadra nazionale mi dà un sacco di nuove esperienze, soprattutto perché le ragazze lì stanno già giocando ad alto livello e posso imparare molto da loro. Il nostro capitano, Mateja Zver, mi ha impressionato, è la nostra giocatrice più anziana, ma fa ancora molto lavoro in campo.

Una calciatrice con cui vorresti giocare?

Ci sono molte giocatrici straordinari con cui mi piacerebbe giocare. Non molto tempo fa ho visto una partita tra Italia e Danimarca, mi è piaciuto il modo in cui gioca Nadia Nadim. Penso che sarebbe fantastico giocare con lei. Sembra anche una persona buona e divertente da avere in squadra.

Sulla prossima sfida…

La nostra prossima partita di calcio è contro la Juventus in casa. Sono eccitata per la partita, stiamo lavorando duramente e crediamo che tutto sia possibile.

Qual è il tuo obiettivo per questa stagione? E quale quello del tuo club?

Personalmente, in questa stagione, voglio migliorare il mio calcio, fare più esperienza e avere molti minuti di gioco. Come squadra, per il San Marino è il primo anno in Serie A, quindi dobbiamo combattere ogni partita, ma speriamo di salire sempre più in alto in classifica. Finora mi sto godendo la mia vita giocando all’estero ed ho intenzione di farlo il più a lungo possibile.