SHARE

Centrocampista con spiccate attitudini all’impostazione del gioco e al blocco della manovra avversaria, è cresciuta nelle fila del Castelvecchio prima di approdare da questa stagione alla corte delle titane.

Perno fondamentale della mediana con circa 1100 minuti alle spalle ed una rete realizzata in stagione, ha trovato nell’ambiente la giusta armonia per esprimere al meglio le sue qualità.

Alla vigilia della delicata sfida con la Sassari Torres andiamo a conoscere meglio Ylenia Deidda, classe 1998, numero 4 di sostanza e prospettiva della San Marino Academy.

Ciao Ylenia, una breve descrizione delle tue caratteristiche

Sono una centrocampista, prediligo impostare la manovra e spezzare il gioco, preferisco disimpegnarmi più per la fase difensiva non concludendo spesso a rete.

A chi ti ispiri ?

Il mio idolo e punto di riferimento è stato Andrea Pirlo.

Dove hai militato finora ?

Ho militato dall’età di 14 anni e fino alla scorsa stagione presso le fila del Castelvecchio, l’attuale Cesena Fc.

La sconfitta in Coppa Italia con il Perugia

Il risultato non rispecchia l’andamento della partita, abbiamo disputato una buona gara non riuscendo a concretizzare le occasioni avute per la bravura del loro portiere; la qualificazione non è ancora compromessa, abbiamo la possibilità di rimontare nel ritorno.

Le avversarie da temere per la vittoria finale

In ordine di priorità le avversarie più temibili per la vittoria del girone sono:  Pontedera, Torres, Bologna e Perugia

Un bilancio provvisorio della tua stagione

Sono soddisfatta del mio rendimento con la San Marino Academy, venivo da diversi anni in cui non riuscivo a esprimermi al meglio, ho ritrovato la giusta serenità per dare sempre il massimo; quando ho accettato il passaggio tra le titane il mio obiettivo principale era innanzitutto di riprendermi, provando a giocare come so fare, la stagione procede bene, la squadra mi sta permettendo di esprimermi al massimo.

Nel prossimo turno affronterete la squadra piu’ in forma del momento, la Sassari Torres

Sarà una gara diversa dall’andata, ci aspetta un incontro difficile dove ci saranno momenti in cui potremmo soffrire, dovendo affrontare un avversario che ha tante qualità e predica un bel gioco; dovremmo riuscire ad opporci con determinazione, dimostrando chi siamo e facendo valere il nostro gioco; puntiamo, come sempre ad ottenere i tre punti dando il massimo delle nostre forze in campo.