SHARE

Insieme a Ciccioli e De Sanctis, Azzurra Principi è stata uno dei primi rinforzi individuati dal Direttore Sportivo Ivan Zannoni per rimpolpare la rosa della San Marino Academy che sarà consegnata ad Alain Conte in vista del primo, storico campionato di Serie B nazionale del club biancoazzurro. A differenza delle due giovanissime compagne provenienti dalla Jesina, Principi rappresenta una calciatrice fatta e finita dalle indiscusse doti tecniche con alle spalle anni di esperienza ai massimi livelli del movimento femminile italiano sia in termini di club che di Nazionale.

 

Il primo contatto tra San Marino Academy e Azzurra Principi è datato addirittura dicembre 2018. Nel bel mezzo di un anno sabbatico, è la stessa trequartista a confidarlo: “La San Marino Academy mi ha cercato già lo scorso dicembre perché nel passaggio societario da San Zaccaria a Ravenna risultavo tra le svincolate; ci siamo poi risentiti a fine campionato, quando mi sono stati sottoposti progetti e idee del club. Ho avuto la possibilità di confrontarmi anche col mister col quale mi sono trovata d’accordo su molti punti di vista, così ho deciso di rimettermi in gioco dopo un anno di stop: sono convinta che quella di San Marino sia la scelta più giusta”.

 

Per certi versi potrebbe essere considerato un ritorno al futuro, il trasferimento di Azzurra Principi alla San Marino Academy; non fosse altro perché sul Titano ritroverà alcune compagne ai tempi del San Zaccaria: “A Ravenna ho giocato con Montalti, Venturini, Montanari e Prenga. Le conosco bene perché abbiamo diviso campo e spogliatoio per qualche stagione, ma ho ben presente anche tutte le altre ragazze che compongono la rosa”. Certo le ritrovate compagne hanno potuto anticiparle l’ambiente ed il contesto in cui si calerà: “Tutte hanno sottolineato l’importanza del gruppo e dell’amalgama di squadra, non ultimo anche mister Conte: credo sia un elemento imprescindibile che l’anno passato ha già dimostrato di poter fare la differenza; del resto è così in ogni realtà. Le ragazze hanno confermato l’ottima impressione che già avevo della San Marino Academy: una società quadrata, vicina alle calciatrici, ed una squadre estremamente unita in ogni sua singola componente”.

 

Ma chi è Azzurra Principi? Beh, il curriculum è davvero niente male: “Ho fatto tutta la trafila delle selezioni giovanili italiane, Under 23 compresa, prima di approdare in Nazionale con l’allora Commissario Tecnico Cabrini. Feci 2 presenze in Azzurro e partecipai alle spedizioni brasiliana a Manaus, oltre a quella che ci vide impegnate nel torneo internazionale di Cipro”. A livello tecnico – prosegue Azzurra – “sono nata attaccante, poi a San Zaccaria sono arretrata di qualche metro in campo giocando sulla linea dei centrocampisti, salvo esprimermi nelle ultime uscite come trequartista. Ecco, dovessi dire quale ruolo sento più mio, non avrei dubbi: mi piace giocare alle spalle delle punte. Certo l’anno di stop può incidere, principalmente sul raggiungimento della condizione fisica ottimale, ma da parte mia c’è la ferma volontà di ripartire a settembre lavorando con la squadra per inseguire gli obiettivi prefissati”.

 

Traguardi che – per una neopromossa qual è la San Marino Academy in Serie B – non possono non rimare con una salvezza, con l’auspicio che sia quanto più tranquilla possibile: “Il gruppo è giovane e spero di poter portare il mio contributo in termini di esperienza – sottolinea Principi –; il lavoro è comunque garanzia di risultati, faremo un buon campionato se ci esprimeremmo al meglio anche in settimana. Certo la Serie B post riforma è un campionato estremamente difficile e competitivo, inoltre le squadre che faranno parte della categoria sono di valore assoluto e si stanno tutte rafforzando nel mercato. Ci aspetta un annata davvero stimolante”.