SHARE

Attaccante prolifica e implacabile sotto rete, è in grado di ricoprire il ruolo di mezza punta, prima punta ed esterno d’attacco con egregi risultati.

Dopo aver realizzato goal a grappoli nel calcio a cinque, nella scorsa stagione si è cimentata nel calcio ad undici consacrandosi capocannoniere del girone D di serie C con 21 reti realizzate in 17 incontri, trascinando il Pomigliano al salto di categoria nella serie cadetta.

Vetrina della giornata per Fabiana Vecchione, classe 1999, colpaccio di mercato della matricola San Marino Academy, squadra neopromossa nel campionato di serie A.  

Ciao Fabiana, quali i motivi che ti hanno spinto a scegliere la San Marino Academy ?

“L’opportunità di poter giocare nella massima serie era imperdibile, la circostanza di poter disputare il campionato in una squadra ben attrezzata ed organizzata ha fatto poi la differenza, pur avendo ricevuto diverse offerte da altre società”.

Le tue prime impressioni del nuovo ambiente titano

“Ho avuto modo di conoscere il gruppo in questi primi giorni, percependo sin da subito la sensazione di essere entrata in un ambiente sano dove non c’è invidia e rivalità ma una concorrenza costruttiva che stimolerà le ragazze a dare il massimo per ritagliarsi il proprio spazio per il bene comune della squadra.

E’ la prima volta che sarò lontana da casa per lungo tempo, distante dalla mia famiglia ma l’idea non mi spaventa, sono stata accolta con affetto da tutto l’ambiente, le ragazze sono umili e determinate, sono entusiasta di far parte di questo gruppo”.

Il passaggio dal calcio a cinque ad undici

“Provenendo dal futsal avevo dei timori che non potessi rendere ad alti livelli ed invece i risultati ottenuti la scorsa stagione hanno dimostrato che evidentemente l’esperienza maturata con umiltà e duro lavoro nel piccolo rettangolo di gioco è servita per migliorare la mia tecnica, adattandola e perfezionandola ad un perimetro di gioco più ampio”.

Sei assistita da un procuratore ?

“Sono seguita da Luca Grippo dell’agenzia fta consulting; la sua presenza è fondamentale nella mia carriera, mi dà tranquillità e fiducia, aiutandomi e consigliandomi sulla scelta migliore da fare davanti ad un ventaglio di possibilità”.

I saluti alla tua ex squadra del Pomigliano

“Li saluto con affetto, abbiamo vissuto insieme un anno importante, auguro loro una stagione da vertice nel campionato cadetto, si meritando grandi traguardi”.

Aspettative per il prossimo campionato

“Sono carica e determinata, punto a dare il massimo di me stessa, chi meriterà avrà il giusto spazio in squadra; affrontare il Napoli sarà per me una partita particolare, un derby del cuore ma se dovessi segnare sarei solo felice per aver fatto il mio dovere per la mia squadra, non potrei mai esultare contro la mia città”.