21/06/2024

PlayOut – 23 aprile 2023

Nell’ultima gara di andata della Poule Salvezza, il Pomigliano affronta il fanalino di coda Sampdoria. A Genova, le pantere, orfane di Ferrario assente per infortunio, cercano riscatto dopo il brutto KO interno con il Como che ha sancito il sorpasso in classifica proprio delle comasche. Movimenti sulla panchina granata in settimana. Dopo la rescissione di mister Carlo Sanchez, il presidente Pipola ha affidato la squadra a Romaniello, tecnico che aveva inaugurato l’attuale stagione sportiva del Pomigliano. Le pantere arrivano a Genova col chiaro obiettivo di cercare i tre punti per allungare le distanze dal Parma penultimo e che rispetterà un turno di riposo. Ma ad inizio gara parte forte la Sampdoria ed al primo affondo trova il vantaggio. Al 4’ Baldi guadagna metri sulla sinistra, rientra sul destro e crossa al centro trovando la sfortunata deviazione di Passeri che beffa Cetinja per la rete blucerchiata che sblocca il punteggio. Ci crede la Sampdoria che continua ad attaccare. E’ ancora Baldi ad avanzare sulla sinistra e crossare al centro. Bonfantini stacca di testa e manda di poco alto. Un minuto dopo Bonfantini si mette in proprio e al termine di uno scatto sulla fascia destra di trenta metri palla al piede, calcia verso la porta ma Cetinja è attenta e respinge. Martinez scuote le pantere ed al 12’ prova l’affondo solitario, liberandosi di due avversarie e calciando di sinistro. Il tiro risulta debole e Tampieri può bloccare. Al 16’ Sena conquista una punizione dalla sinistra. Schema complesso delle pantere che porta al tiro Rabot dal limite con la palla che termina lontana dai pali blucerchiati. Un minuto dopo è ancora Pomigliano con Di Giammarino che imbecca Corelli in profondità. L’attaccante classe 2003 prova a crossare al centro ma la palla è deviata e Tampieri può bloccare. Risponde la Samp con Oliviero che si libera alla conclusione dal limite con Cetinja che blocca senza problemi. Al 19’ ci prova ancora la Sampdoria con Baldi che da calcio d’angolo calcia verso la porta trovando ancora una volta attenta Cetinja che respinge. Al 22’ è ancora Baldi, la più propositiva delle sue, a sfruttare l’assist di Tarenzi e calciare. Cetinja blocca in presa bassa. Passa un minuto ed è ancora la Samp a provare la conclusione con Oliviero che calcia dal limite ma la palla è centrale e Cetinja può intervenire. Al 28’ si scuote il Pomigliano. Lancio lungo di Passeri addomesticato al limite da Sena che supera due avversarie ed appoggia a Rabot che calcia potente sfiorando il palo alla destra di Tampieri. Passano due minuti e Corelli va via di forza tra due avversarie ma il tiro è debole e centrale e Tampieri può bloccare. Al 38’ le pantere giungono al pareggio. Apicella lancia lungo verso l’area, sulla ribattuta della difesa, Rabot carica al volo calciando male ma trovando sul secondo palo Martinez che batte Tampieri sul palo lontano. Sull’onda dell’entusiasmo il Pomigliano continua ad attaccare ed al 42’ Battelani va vicina al raddoppio con una conclusione forte dal limite che sfiora il palo. Passa un minuto e ci prova anche Corelli ma il suo tiro è centrale e Tampieri blocca. Nel migliore momento delle pantere, La Samp passa di nuovo il vantaggio ed ancora con un autogol. Dall’angolo di Baldi, sono fatali per Cetinja le deviazioni di Rabot prima e Passeri poi. Ultima occasione per il Pomigliano è la punizione di Battelani che termina alta e che sancisce la fine del primo tempo.

La ripresa inizia ancora peggio per le pantere. Al 48’ Apicella regala un pallone fatale a Bonfantini che punta Cetinja e la spiazza sul primo palo per il 3-1 blucerchiato. La Samp continua a spingere e dal calcio d’angolo colpisce Spinelli di testa indirizzando la palla sul palo più lontano con Cetinja che si allunga ed allontana compiendo il miracolo. Il Pomigliano reagisce al 52’ con Rizza che crossa in area trovando la testa della neo-entrata Bragonzi che spedisce alto. E’ ancora Bragonzi che sfrutta una disattenzione della difesa blucerchiata su rilancio lungo di Battelani ma la sua conclusione è chiusa in angolo. Impatta bene la gara l’attaccante granata che al 57’ ci riprova di testa da calcio d’angolo ma trova attenta la respinta bassa di Tampieri. Sulla palla vagante, prova la conclusione anche Apicella ma mette a lato. Al 64’ continua il forcing del Pomigliano. Bragonzi conquista una punizione dal limite per fallo di Prugna che rischia il secondo giallo. Alla battuta va Battelani che calcia alto. Al 72’ si rivede la Sampdoria in attacco. Azione personale di Gago che sfrutta la sua velocità e calcia di sinistro dal limite con deviazione di Rizza in calcio d’angolo. Al 76’ ci prova anche Baldi con una conclusione al volo dal limite che Cetinja blocca centralmente. Un minuto dopo si rivede il Pomigliano con Battelani che calcia direttamente dalla bandierina. La palla attraversa tutta l’area spegnendosi a lato del palo alla sinistra di Tampieri. Al 79’ la Sampdoria chiude definitivamente la gara. Giordano di forza prende metri sulla destra contro un Pomigliano a completa trazione anteriore e crossa sul secondo palo dove trova la testa di Cecilia Re che tutta sola deve solo appoggiare in rete. All’88’ ci prova anche Regazzoli con un tiro debole ma angolato e sul quale Cetinja si allunga e smanaccia. All’89’ si fa rivedere il Pomigliano. Cross di Sena dalla destra per la testa di Corelli ma la difesa devia in angolo. Dopo tre minuti di recupero, il signor Cavaliere di Paola chiude la sfida. Una sconfitta che pesa tanto per le pantere che adesso sono solo a due punti dallo spareggio playout. La Sampdoria scavalca il Parma ed accorcia la classifica che ora vede quattro squadre in soli 4 punti con il solo Sassuolo lontano e che vede la salvezza sempre più vicina.

SAMPDORIA: Tampieri, Bonfantini, Spinelli, Re, Oliviero, Pisani, Baldi, Tarenzi (K) (46’ Gago), Prugna (65’ Regazzoli), Pettenuzzo, Giordano (84’ Conc). A disp.: Odden, Fabiano, Cuschieri, Rincon, De Rita, Battistini. All.: Mango Salvatore
POMIGLIANO: Cetinja, Apicella (K) (67’ Novellino), Fusini, Passeri, Rabot (46’ Bragonzi), Corelli, Sena, Rizza, Martinez, Di Giammarino (67’ Sangaré), Battelani. A disp.: Fierro, Gallazzi, Golob, Caiazzo. All.: Romaniello Nicola.

ARBITRO: Cavaliere di Paola
ASSISTENTI: Catallo di Frosinone, Peloso di Nichelino
QUARTO UFFICIALE: Barbetti di Arezzo
AMMONIZIONI: 21’ Apicella (P), 35’ Pettenuzzo (S), 47’ Prugna (S), 73’ Sena (P)
RECUPERO: 3’ pt, 3’ st.

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer