25/09/2022

4 Giornata – Recupero di Campionato

Si gioca giovedì 14 ottobre, la partita tra Sampdoria e Pomigliano. Si riparte dal 32′ quando era stata sospesa per diluvio la partita in programma il 26 settembre.

Si gioca quindi un mini primo tempo, non semplice da gestire come situazione, di fatto è come se venissero giocati 15’ più o meno di attivazione…

Mister Cincotta schiera la seguente formazione: Tampieri, Novellino, Auvinen, Spinelli, Giordano, Seghir, Re, Fallico, Rincon, Martinez, Tarenzi. 

Risponde il Pomigliano con: Cetinja, Apicella, Cox, Luik, Fusini, Vaitukaityte, Ferrandi, Fusini, Banusic, Salvatori Rinaldi, Ippolito.

La prima occasione è per il Pomigliano e arriva al 37’ con Banusic che riceve al limite dell’area e di prima intenzione calcia verso la porta ma il pallone finisce alto sopra la traversa. 

Passano cinque minuti e la Sampdoria si rende pericolosa con una conclusione di Tarenzi servita da Fallico ma l’intervento di Cetinja è prodigioso. Terminata l’azione, l’arbitro su segnalazione del guardalinee blocca tutto per fuorigioco. 

Al 44’ l’ex attaccante giallorossa Banusic supera due avversarie e calcia ma il pallone finisce largo con il portiere che controlla.

Senza recupero, finisce questo rapidissimo primo tempo con le squadre che vanno negli spogliatoi sul risultato di 0-0.

Al 53’ Cecilia Re serve con un preciso lancio Tarenzi, controllo e tiro che supera Cetinja; la gioia del gol dura pochissimo perché viene segnalata una posizione di fuorigioco.

Un minuto dopo, arriva un’azione che fa tanto discutere, con il portiere locale Tampieri che esce dalla propria area e controlla il pallone con le mani. Il direttore di gara fa continuare tra le proteste di tutto il Pomigliano che invece chiedeva, giustamente la sanzione.Poteva starci la punizione ma anche l’espulsione del portiere.

Al 57’ è pericolosa Banusic su calcio di punizione ma Tampieri è brava e in due tempi blocca la conclusione. 

Ana Lu Martinez è costretta al cambio al 59’ e al suo posto entra Battelani. 

Altro cambio blucerchiato al 74’ con Carp che subentra a Seghir; un minuto dopo, al termine di un’azione confusionaria in area di rigore, la solita Tarenzi riescew a segnare il gol che regala il vantaggio alla Sampdoria. 

Al 77’ arriva un’altra sostituzione nella squadra di casa con Musolino che prende il posto di Cecilia Re. 

Anche il Pomigliano cerca di scovare qualcosa dalla panchina e al 78’ fa entrare Ferrario e Moraca per Ferrandi e Vaitukaityte. 

Ci prova fino all’ultimo minuto la squadra ospite che vuole trovare quantomeno il gol del pareggio che per quello che si è visto in campo sarebbe ampiamente meritato. Proprio al 90’ è Banusic a calciare verso la porta ma il pallone termina di pochissimo largo alla destra di Tampieri. 

Il direttore di gara assegna 4’ di recupero e proprio al 93’ Salvatori Rinaldi tenta un pallonetto, respinto in calcio d’angolo dal portiere Tampieri.

Termina così la partita, alla Sampdoria vanno i tre punti ma al Pomigliano vanno fatti gli applausi per una partita tutta cuore e grinta che poteva sicuramente avere un esito diverso. 

Sampdoria Pomigliano Women 1-0: risultato e tabellino

SAMPDORIA (4-3-1-2): Tampieri; Novellino, Auvinen, Spinelli, Giordano; Seghir (74′Carp), Re (77′Musolino), Fallico; Rincon, Martinez (59′Battelani), Tarenzi. 

A disposizione: Babb, Boglioni, Gardel, Bursi, Carrer, Helmvall. 

Allenatore: Cincotta.

POMIGLIANO (4-3-3): Cetinja; Apicella, Cox, Luik, Fusini; Vaitukaityte (78′Moraca), Ferrandi (78′Ferrario), Fusini; Banusic, Salvatori Rinaldi, Ippolito. A disposizione: Russo, Varriale, Massa, Tudisco, Capparelli, Panzeri, Ejangue. Allenatore: Panico.

ARBITRO: Monaldi di Macerata. Assistenti: Biffi di Treviglio e Boggiani di Monza. Quarto ufficiale: Andeng Tona Mbei di Cuneo.

AMMONITE: nessuna.

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer