27/01/2023

12a giornata – 11 dicembre 2022

Grandissima partita allo stadio delle Tre Fontane dove si affrontano la Roma capolista del campionato e la Juventus. 

Sono le due formazioni che stanno onorando i colori azzurri anche nella massima competizione europea, la Uefa Women Champions League.

Alessandro Spugna schiera la seguente formazione: Ceasar, Bartoli, Wenninger, Linari, Minami, Andressa, Giugliano, Greggi, Serturini, Giacinti, Haavi.

Risponde la Juventus con: Peyraud-Magnin, Lenzini, Sembrant, Salvai, Boattin, Gunnarsdottir, Pedersen, Grosso, Cantore, Girelli, Beerensteyn.

Al 2’ recupero del pallone nella zona difensiva di Valentina Giacinti che serve Giugliano, lancio di precisione millimetrica verso Serturini che controlla e si invola verso la porta, conclusione chirurgica sull’uscita di Peyraud-Magnin e Roma che passa immediatamente in vantaggio. Tutto molto bello allo stadio delle Tre Fontane!

Grandissima azione in ripartenza della Roma al 6’ con Minami che lancia il pallone verso Giada Greggi, ancora un controllo perfetto e corsa diretta verso l’area con il tiro che termina di poco largo alla sinistra del portiere.

Al 10’ calcio d’angolo per la Juventus battuto da Boattin e colpo di testa al centro dell’area di Gunnarsdottir con il pallone che prima si stampa contro la traversa e poi viene respinto da Andressa che allontana la minaccia.

Al 14’ azione in ripartenza della Juventus con la retroguardia giallorossa che si fa trovare impreparata, Beerensteyn si invola tutta sola davanti a Ceasar e la supera con un preciso rasoterra 1-1.

Conclusione di Giugliano al 17’ con il pallone che debolmente termina a fondo campo.

Lancio a tutto campo di Minami al 23’ per Haavi che supera di slancio la diretta avversaria e crossa, la difesa bianconera si rifugia in calcio d’angolo. Sul tiro dalla bandierina, il pallone respinto, arriva tra i piedi di Bartoli che calcia ma Peyraud-Magnin blocca.

Ancora Roma pericolosa un minuto dopo con il cross di Haavi che diventa un tiro in porta, scavalca il portiere ma si stampa sulla traversa.

Sul capovolgimento di campo, conclusione dalla distanza di Lenzini respinta in calcio d’angolo dall’ottima parata di Ceasar.

Al 29’ tiro dalla distanza di Grosso con il pallone che termina alto sopra la traversa.

Ottima apertura di Giugliano al 31’ per Serturini che punta la diretta avversaria e calcia verso la porta ma il pallone è deviato dal difensore e termina di poco alto. 

Dalla bandierina va Andressa il cui cross termina tra i piedi di Giacinti che lascia partite un missile respinto con fortuna dalla schiena del difensore bianconero, sul pallone si avventa Serturini che calcia di prima intenzione ma Peyraud-Magnin blocca.

Cambio nella Juventus, deve abbandonare il campo Gunnarsdottir e al suo posto entra l’ex giallorossa, scuola Res Roma, Arianna Caruso.

 Al 38’ conclusione dal limite dell’area di Grosso e deviazione sotto porta da parte di Girelli che mette in rete il pallone del 2-1. 

Capovolta la partita e oltre al danno anche la beffa per la Roma con il cartellino giallo per Annamaria Serturini rea di aver protestato.

Ammonizione su chiamata al 43’ con Wenninger che finisce sul taccuino dell’arbitro per un contrasto con Beerensteyn.

Al 47’ conclusione dalla distanza di Serturini, ma il tiro è centrale e viene bloccato dal portiere. 

Subito dopo arriva il duplice fischio dell’arbitro che manda le squadre al riposo sul risultato di 2-1 per le bianconere.

È subito pericolosa la Roma al 46’ con Andressa che protegge un bel pallone, la conclusione da fuori area di Giugliano, termina di poco alta sopra la traversa.

Al 49’ grandissima azione della Roma, il pallone colpito di testa da Minami viene protetto da Giacinti all’interno dell’area di rigore, il tiro di prima intenzione termina sul palo e torna in campo, si avventa Andressa che calcia con potenza e precisione mettendo a segno la rete del 2-2. L’esultanza della brasiliana è anche quella di tutto là stadio delle Tre Fontane che non ha mai smesso si sostenere le ragazze giallorosse.

Al 57’ bellissimo pallone di Giugliano per Haavi che punta l’area ed effettua un cross basso, Giacinti attacca il primo palo e conclude ma il tiro termina largo e non trova la porta.

Bell azione sulla linea di fondo campo da parte di Giacinti che scambia sullo stretto con Andressa e viene contrata proprio al momento della conclusione.

Al 65’ il pallone arriva tra i piedi di Annamaria Serturini che ha spazio, legge bene la situazione e lascia partire un tiro che termina di poco alto sopra la traversa della porta difesa da Peyraud-Magnin.

Due minuti dopo, grande giocata di Beerensteyn che controlla il pallone sulla sinistra e con un perfetto tiro a giro mette a segno la rete del 3-2 bianconero.

Al 71’ viene ammonita Pedersen per un netto fallo su Greggi, lanciata sulla fascia sinistra dell’attacco giallorosso.

Sostituzione nella Juventus al 73’ esce dal campo Cantore ed entra Cernoia. 

Al 75’ calcio d’angolo per la Roma battuto da Giugliano, sul cross il pallone arriva a Serturini che calcia di prima intenzione ma il tiro si perde alto sopra la traversa.

All’80’ mischia in area giallorossa, sul pallone arriva Grosso che mette a segno il gol del 4-2.

Cambio nella Roma, esce dal campo Linari ed entra Roman Haug.

Nervosismo generale prima della ripresa del gioco, ne fanno le spese Giacinti e Beerensteyn che vengono entrambe richiamate e poi ammonite dal direttore di gara. 

Doppio cambio nella Juventus, escono dal campo Grosso e Beerensteyn al loro posto entrano Zamanian e Bonfantini.

Conclusione di Glionna al 90’ bloccata senza eccessivi problemi dal portiere bianconero.

Lancio preciso per Roman Haug che si invola verso la porta ma viene anticipata in calcio d’angolo, proprio al momento del tiro.

Al 92’ ennesimo cross di Haavi e sul secondo palo si fa trovare pronta Haug che colpisce di testa ma il pallone finisce di poco alto sopra la traversa. 

Dopo 6’ di recupero, l’arbitro mette fine alla partita con la Juventus che porta a casa i tre punti ma la Roma, nonostante il passo falso, può festeggiare la sosta del campionato per le feste di Natale e fine anno, mantenendo comunque la testa della classifica.



ROMA (4-2-3-1): Ceasar; Bartoli, Wenninger, Linari (81′ Ciccotti), Minami; Greggi, Giugliano; Haavi, Andressa (70′ Glionna), Serturini (81′ Haug); Giacinti.
A disp.: Ohrstrom, Cinotti, Landstrom, Kollmats, Lazaro, Kramzar. All. Alessandro Spugna


JUVENTUS (4-3-3): Peyraud-Magnin; Lenzini, Sembrant, Salvai, Boattin; Gunnarsdottir (32′ Caruso), Pedersen, Grosso (86′ Zamanian); Cantore (73′ Cernoia), Girelli, Beerensteyn (86′ Bonfantini). A disp.: Aprile, Duljan, Lundorf, Rosucci, Bonansea. All. Joe Montemurro

Arbitro: Enrico Maggio della sezione di Lodi – Assistenti: Marco Sicurello – Vittorio Consonni – Quarto Ufficiale: Bruno Tierno

Marcatrici: 2’ Serturini, 14’ Beerensteyn, 49’ Andressa, 67′ Beerensteyn, 80’ Grosso

NOTE: Spettatori 2000

Ammonite: Serturini, Spugna, Pedersen, Beerensteyn, Giacinti.

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer