29/05/2024

5 Giornata – Stadio Tre Fontane di Roma

In occasione della quinta giornata di Campionato, il Tre Fontane torna a colorarsi di giallorosso. L’impianto riapre le porte ai tifosi che tornano così ad essere protagonisti, proprio nel giorno della partita più attesa tra la Roma e la Juventus.

La capienza ridotta del 50% ha portato tanta gente ad essere presente all’esterno del campo fin dalle 11 a parecchie ore dall’inizio della partita in programma per esigenze televisive alle 14:30.

Nessuno vuole perdersi questo spettacolo tra le due squadre che in molti considerano come le principali antagoniste per il titolo.

Alessandro Spugna schiera la seguente formazione: Ceasar, Di Guglielmo, Linari, Swaby, Bartoli, Greggi, Thaisa, Andrea, Glionna, Pirone, Serturini.

La Juventus di Mister Montemurro è la seguente: Peyraud-Magnin, Hyrynen, Lenzini, Salvai, Boattin, Rosucci, Pedersen, Cernoia, Bonansea, Girelli, Hurtig.

Al 1’ su pressione offensiva, Glionna recupera un ottimo pallone e calcia dalla distanza ma il tiro è bloccato dal portiere.

La risposta bianconera è affidata ad una buona discesa di Bonansea al 4’ sul suo cross Hyrynen non arriva alla deviazione e Andressa può liberare.

Tre minuti dopo, splendida cavalcata di Serturini sulla sinistra, il pallone sul capovolgimento di lato arriva a Glionna che cerca Pirone in area di rigore ma la difesa bianconera allontana.

Al 14’ Valeria Pirone recupera un pallone, punta l’area e allarga sulla sinistra a Serturini, sul cross dal fondo è la stessa Pirone che segue l’azione è stacca più in alto di tutti ma il pallone si perde a fondo campo.

Bellissima ripartenza giallorossa al 19’ con Glionna, che di testa serve Pirone, apertura verso Andressa che punta l’area, si libera della diretta avversaria ma incredibilmente l’arbitro fischia una punizione per un fallo che sinceramente non ha visto nessuno; peccato perché la brasiliana su sarebbe trovata a tu per tu con Peyraud Magnin.

Al 28’ grandissima azione della squadra di Alessandro Spugna con passaggio in profondità per Giada Greggi, il tiro è ben indirizzato sul secondo palo, l’estremo difensore bianconero respinge ma è pronta in area di rigore Lucia Di Guglielmo che in tap-in spedisce il pallone in rete. GOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLLLLLLLLL la Roma è in vantaggio 1-0.

Al 37’ pallone in profondità verso Andressa che viene contrata poco prima della conclusione, a un passo dalla porta avversaria.

Grandissima ripartenza al 39’ con Bartoli che respinge il pallone dalla propria area di rigore e trova Glionna sulla corsia di destra, cambio di campo verso Serturini che controlla e dalla sua mattonella, lascia partire un tiro a giro che termina alto sopra la traversa. Applausi convinti dei tifosi per una splendida Roma.

Prima azione bianconera al 43’ con Cernoia che crossa dalla sinistra per Girelli che colpisce di testa ma il pallone termina sull’esterno della rete.

Dopo 2’ di recupero il direttore di gara decreta la fine del primo tempo con la Roma meritatamente in vantaggio per 1-0.

Al 48’ bella azione di Serturini che si invola sulla sinistra pallone servito ad Andressa che calcia con il sinistro ma Peyraud-Magnin blocca a terra.

Due minuti dopo è sempre una scatenata Serturini ad andare via sulla fascia, rientra e calcia verso la porta con il portiere che si distende e riesce a respingere.

Al 56’ azione fotocopia con Andressa che allarga il gioco verso Serturini, l’esterna giallorossa si accentra e conclude a giro ma il tiro è centrale e Peyraud-Magnin blocca.

Prima sostituzione per la Juventus al 58’ esce dal campo Lenzini ed entra Lundorf.

Al 64’ in una delle rare azioni offensive, pareggia la Juventus con una conclusione dalla distanza di Rosucci che termina contro il palo interno e finisce in rete, imparabile per Ceasar 1-1.

Doppia sostituzione per la Roma al 66’ escono Thaisa e Pirone ed entrano Bernauer e Lazaro.

Punizione di Andressa al 69’ il pallone scavalca il portiere ma Swaby non riesce a trovare la porta.

Il direttore di gara intanto compie un clamoroso errore, assistito malissimo dal guardalinee non sanzionando un uscita decisamente fuori area di rigore del portiere bianconero. 

Al 74’ altra sostituzione nella Roma con Alessandro Spugna che sostituisce Andressa con Angelica Soffia.

Un minuto dopo, è la Juventus che effettua un doppio cambio, escono Bonansea e Rosucci ed entrano Staskova e la grande ex Agnese Bonfantini.

All’84’ è proprio Bonfantini che si libera bene e calcia in diagonale ma Ceasar si distende e respinge in calcio d’angolo.

Dalla bandierina il pallone arriva al limite dell’area a Lundorf che calcia di potenza ma Camelia è ancora pronta e respinge.

All’ 87’ su azione di calcio d’angolo, Staskova attacca il primo palo e di testa supera Ceasar per il 2-1 bianconero.

La Roma ci prova nonostante tutto ma non riesce a recuperare questo passivo che è estremamente duro per quello che si è visto in campo. Dopo 4’ di recupero il direttore di gara decreta la fine della partita con la squadra giallorossa che esce sconfitta ma tra gli applausi dei tifosi delle Tre Fontane.

ROMA (4-2-3-1): Ceasar; Di Guglielmo, Swaby, Linari, Bartoli; Greggi, Thaisa (67′ Bernauer); Glionna, Andressa (75′ Soffia), Serturini; Pirone (67′ Lazaro).
A disp.: Baldi, Pacioni, Pettenuzzo, Vigliucci, Ferrara, Bergersen
All. Alessandro Spugna

JUVENTUS (4-3-3): Peyraud-Magnin; Hyyrynen, Lenzini (58′ Lundorf), Salvai, Boattin; Rosucci (80′ Staskova), Pedersen, Cernoia (70′ Caruso); Bonansea (80′ Bonfantini), Girelli, Hurtig.
A disp.:Aprile, Nilsen, Zamanian, Beccari, Pfattner.
All. Joe Montemurro

Arbitro: Alessandro Di Graci
Assistenti: Emanuele Bocca, Fabio Mattia Festa

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer