27/01/2023

Torna un classico

Sabato 13 novembre, alle ore 14 e 30, si disputerà, allo Stadio Tre Fontane, l’incontro di calcio Roma-Fiorentina, valido per la nona giornata del campionato di serie A femminile. Si tratta di un  classico degli ultimi tre anni, con le due compagini che si sono affrontate per due volte in semifinale di coppa Italia. Le viola, peraltro risultate vincitrici in entrambe le occasioni, hanno conquistato anche lo scudetto nel 2016-2017 e fra le loro fila militava Elisa Bartoli. Sempre un big match contro la Fiorentina, uno scontro diretto per i primi posti. Tutto questo, anche se nella scorsa stagione e nella attuale, le giocatrici viola sembravano e sembrano aver perso i loro antichi gradi di nobiltà. Quarte l’anno scorso, ora, pur allenate da un mostro sacro come Patrizia Panico, addirittura ottave con nove punti in classifica. Guai, ovviamente, per le Lupe scoppiettanti delle ultime due giornate, ad abbassare la tensione. Il ritardo nei confronti dei primi due posti è ancora sensibile e le ragazze di Spugna dovranno vincere partite su partite. Quel che è confortante è il ritrovato equilibrio tattico, Thaisa giova e porta Giugliano in condizione di offendere meglio nonché di segnare, ma anche la profondità della rosa. Soffia a Verona ha giocato titolare e Lazaro ha trovato due grandi gol, proprio come contro il Sassuolo aveva fatto Pirone. Piacerebbe anche ai tifosi rivedere in campo Pettenuzzo e Baldi, due romaniste vere, che pur di restare hanno accettato la panchina. Un premio, forse, arriverà anche per loro. Si attendono, infine, con ansia i gol di Glionna, impeccabile come fornitrice di assist e perfetta ambidestra. Ma proprio per le sue qualità, non può star fuori a lungo dal tabellino delle marcatrici. Osservazioni importanti sono, poi sul piano tecnico. I duelli saranno molti e infuocati. Fra le viola figurano varie nazionali: dal portiere Katia Schroffenegger a Francesca Vitale, ex Milan. Spiccano ancora, a centrocampo, Breitner e Huchet, ormai due veterane, mentre la sfida con Andressa sarà tutta della fantasista portoghese Neto, capace della giocata imprevedibile. Come non menzionare, infine l’attacco, forse il reparto più forte. Daniela Sabbatino, Melania Martinovic, ex stella della Florentia, Karin Lundin. Per finire poi, con Martina Piemonte, centravanti classico, ed ex romanista nella prima stagione. Per Swaby e Linari vi sarà da combattere e certamente sarà una partita da gladiatrici. Contro l’Inter, Panico si era schierata con un 3-5-2. Si affiderà alla densità a centrocampo, contando su una giornata poco felice, in fase di non possesso, delle esterne giallorosse? O si metterà a specchio e proverà a far valere gli uno contro uno? Quel che è certo è che per gli spettatori ci sarà da tifare e da divertirsi. Ci sarà anche da ridere e da piangere, cose che non mancano mai quando arrivano le Lupe. 

Pietro Secchi

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer