SHARE

Ciao Giulia, una tua breve presentazione (anni, ruolo…)

Sono Giulia, ho 22 anni e sono un esterno di centrocampo, all’occorrenza anche terzino o punta.

Quando hai iniziato a giocare a calcio? Quali sono le tue esperienze in carriera?

Ho iniziato a giocare sin da piccolissima con i miei amici, poi sono andata in una squadra maschile fino all’età di 12 anni. Sono stata al Mozzanica fino al 2016 per poi passare al Milan Ladies. La stagione successiva ho militato nel Fiammamonza e infine qui alla Riozzese da due anni ormai.

A chi ti ispiri? Chi è il tuo idolo?

Il mio idolo è Gareth Bale, mi piacque tantissimo ai tempi del Tottenham. Mi ispiro molto a lui.

Finora qual è stato il tuo più bel momento da calciatrice? 

Il mio più bel momento penso sia stato la vittoria del nostro girone lo scorso anno e anche la vittoria della Coppa Italia con la Riozzese.

State disputando una buona stagione, qual è l’obiettivo del tuo club per questo campionato?

L’obiettivo della squadra è sicuramente quello della salvezza e del mantenimento della categoria. Ovviamente puntiamo sempre al massimo che si possa raggiungere quindi, nel caso, mai dire mai. Non escludo nessuna opzione.

Qual è per te il difensore italiano più forte?

I difensori italiani (non ne ho uno specifico) più forti secondo me sono Chiellini e Bonucci per la vecchia guardia mentre Rugani e Romagnoli per i nuovi. Sono molto promettenti.

Qual è il tuo obiettivo per questa stagione?

L’obbiettivo di questa stagione è, come detto prima, raggiungere il massimo che si possa fare con la mia squadra. Personalmente, invece, punto a superare le reti che ho messo a segno lo scorso anno (6).

Il tuo sogno qual è?

Il mio sogno è come quello di ogni ragazza che gioca a calcio, vestire la maglia della Nazionale.