SHARE
serie a femminile

Primo successo storico per la Sampdoria, Giacinti fa 50 in rossonero.

La serie A alza il sipario col match pomeridiano del sabato tra Empoli e Roma: le giallorosse di Spugna passano al “Castellani” con addirittura tre autogol da parte delle toscane (0-3): De Rita, Mella e Prugna. Nei due posticipi serali, il neo-promosso Pomigliano cade a Vinovo (3-0) ad opera della Juventus di Montemurro, grazie alle reti bianconere di Rosucci e Caruso (doppietta), così come il Napoli Femminile che prende tre sberle dinanzi al proprio pubblico (0-3) allo stadio “Piccolo”: Marinelli, Pandini e  Simonetti su penalty regalano la prima gioia all’Inter della neo coach Rita Guarino.

Nella giornata di domenica, alle 17,30 c’è l’esordio in massima serie sia per la neo-promossa Lazio, sia per la Sampdoria di Cincotta che, alla fine, espugna il campo di Formello in virtù delle reti di Rincon e Martinez; per le biancocelesti guidate da Morace, arriva solo nel finale la rete di Castiello. In contemporanea, al “Vismara”, il Milan serve il poker al Verona, con le reti di Boquete, Bergamaschi e della solita Giacinti (doppietta) che raggiunge quota 50 reti in rossonero per il  capitano di Ganz. Nel posticipo serale, il Sassuolo regola (2-1) la Fiorentina del nuovo corso targato Patrizia Panico: l’undici di Piovani passa in vantaggio con l’autogol di Kravec’ nella prima frazione, il pari viola arriva nella ripresa (6’) con Lundin, ma dopo 1’ ci pensa la scozzese Clelland che sigla il gol dell’ex.