SHARE
nor

OROBICA CALCIO BERGAMO: Lonni, Fodri, Vavassori, Barcella (dal 28’ st Massussi), Foti, Segalini, Brasi, Merli Cristina (dal 9’ st Luana Merli), Poeta, Viscardi (dal 14’ st Giorgia Milesi), Czeczka. A disposizione: Bettineschi, Assoni, Parsani, Tihsler. All.: Marianna Marini.

FLORENTIA: Baldi, Ceci, Rinaldi (dal 35’ st Nencioni), Hjohlman, Domenichetti, Zazzera (dal 30’ st Ferrandi), Tona, Vicchiarello, Rodella, Dongus, Orlandi (dal 45’ st Aliaj). A disposizione; Leoni, Gnisci, Filangeri, Roche. All.: Roberto Schiumarini.

ARBITRO: Sig. Luca Baldelli di Reggio Emilia – ASSISTENTI: Sig. Luca Marrone di L’Aquila e Sig. Najib Lafandi di Locri.

MARCATRICI: 1’ Tona (F), 20’ st Vicchiarello rigore (F).

AMMONITE: 9’ st Ceci (F), 39’ st Segalini (O), 43’ st Orlandi (F).

UN’OROBICA SOTTOTONO BATTUTA IN CASA DAL FLORENTIA

Non inizia nel migliore dei modi il campionato per l’Orobica che deve incassare la seconda sconfitta in altrettante partite. La formazione bergamasca disputa una prova opaca con errori difensivi e senza pungere adeguatamente in attacco. Senza Luana Merli e Zamboni mister Marini ripropone la formazione classica.

La partita si mette male dopo solo un minuto quando sugli sviluppi di un corner, Tona insacca di testa con la difesa dell’Orobica che sta a guardare. Partire subito sotto di un goal non è semplice contro nessuno per cui le padrone di casa accusano il colpo e non riescono ad organizzare una valida reazione. Ci prova Fodri al 5’ ma la sua conclusione dal limite è facile preda di Baldi. Dopo sette minuti altro tiro da fuori di Poeta che termina abbondantemente alto. Forte del vantaggio la Florentia cerca il raddoppio al 14’ con Zazzera lanciata a rete ma Lonni esce bene e anticipa la giocatrice fiorentina. Ancora le ospiti al 21’ con un destro di Domenichetti dal vertice destro dell’area di rigore con palla abbondantemente alta. Momento favorevole per le ospiti ed al 29’ per poco Tona non concede il bis dalla stessa posizione della prima marcatura se non fosse per Lonni che si supera respingendo. L’Orobica dal canto suo ha una grossa occasione al 34’ ma il portiere ospite nega il pareggio a Cristina Merli deviando un  sinistro ravvicinato in area sul palo più vicino. La stessa Cristina Merli al 37’ confeziona un assist di testa per Foti ma è leggermente lungo e consente l’intervento in anticipo di Baldi. Il match si mantiene equilibrato ed al 40’ Lonni si rende protagonista di una grande respinta su una punizione da lontano, peraltro dubbia, di Orlandi. Si va al riposo dunque con la Florentia in vantaggio per 1 a 0.

Nella ripresa la musica non cambia con le ospiti che cercano il secondo goal mentre l’Orobica fatica a recuperare.  Al 7‘ Zazzera si invola sulla sinistra, mette al centro dove Lonni anticipa tra i piedi Rinaldi che colpisce il portiere e successivamente Orlandi mette alto. Al portiere bergamasco verrà poi diagnosticata la frattura del setto nasale. Anche Cristina Merli è costretta a lasciare il campo al 9’ per lo stesso motivo dovuto ad uno scontro precedente. Piove sul bagnato per l’Orobica perché Cristina Merli viene sostituita da Luana Merli non impiegabile dall’inizio poiché reduce da infortunio. Al 19’ Giorgia Milesi commette un ingenuo fallo al vertice destro dell’area su Hjohlman che non puntava nemmeno la porta per cui rigore per la Florentia che Vicchiarello trasforma per il 2 a 0. A questo punto la partita è compromessa ma le padrone di casa cercano di risalire la china. Al 32’ ci prova dal limite Foti con una conclusione troppo debole per impensierire il portiere avversario. Più pericoloso è il tiro di Ferrandi al 37’ sul quale Lonni si deve impegnare nella respinta. Al 41’ Luana Merli dopo una lunga discesa sulla destra non riesce a dare forza al suo tiro che Baldi para in sicurezza. La stessa ci riprova un minuto dopo ma anche in questo caso l’estremo difensore avversario le dice do no. Ultimo episodio allo scadere quando Massussi parte dal cerchio di centrocampo, si libera di due avversarie ne salta una terza ma la quarta la ostacola in area quel tanto da imbrigliarne la conclusione che finisce fuori. Da segnalare un fallo eclatante da penalty nei minuti di recupero su Luana Merli.

Alla fine tutto sommato vittoria meritata per il Florentia e partita su cui riflettere per le giocatrici bergamasche. Le qualità ci sono ma forse occorre porre l’attenzione sul fatto che la serie A richiede uno sforzo importante sia dal punto di vista agonistico che soprattutto dal punto di vista tattico. Gli errori si pagano sempre e le squadre avversarie non concedono o lo fanno raramente occasioni di rivalsa.

Nel momento in cui l’Orobica capirà questo ne vedremo delle belle anche in virtù del fatto che tra qualche partita ci sarà anche più esperienza per ragazze che hanno una media di età di 22 anni e che poche di loro hanno giocato questa categoria. Tre menzioni nel match odierno: Lia Lonni protagonista di belle parate che ahimè ha pagato con l’infortunio, Marta Brasi puntuale e tempestiva nelle chiusure e Valeria Fodri sapiente regina del centrocampo.

Adesso il tour de force continua mercoledi 24 ottobre alle ore 15 quando al “Giacinto Facchetti” di Cologno al Serio arriverà l’Hellas Verona Women. Forza ragazze….credeteci! …. La serie A è nelle vostre corde….