01/02/2023

Nella prima di ritorno, il Pomigliano riceve la Juventus capolista e fresca vincitrice della Supercoppa (2-1 sul Milan). Le tribune sono gremite. Per l’undici di Mimmo Panico, assente Moraca per squalifica, dal 1’ Mastrantonio e Realista; per Montemurro out Girelli in quanto non vaccinata.

Prima frazione con la Juventus che può già andare in vantaggio al 13’ quando Capparelli atterra Hurtig nell’area piccola: per il direttore è penalty che però Rosucci non trasforma, calciando rasoterra e centrale con Cetinja che blocca facilmente. Al 25’, Bonansea per Hurtig con Staskova che segna, ma è tutto annullato per off-side della croata. Al 32’, infine, giunge il vantaggio ospite con un tiro-cross di Cernoia che beffa Cetinja, complice dello 0-1 delle bianconere. Dopo 5’, ancora Juventus con Caruso che disegna una parabola a rientrare direttamente da corner, con Cetinja che si rifugia in angolo, ma la 44’, c’è il raddoppio delle ragazze di coach Montemurro con Hurtigche ribatte a rete da due passi dopo la conclusione da lontano di Caruso.

Nella ripresa, all’8’, Cernoia fa il tris con un mancino angolatissimo. Al quarto d’ora, continua la pressione della Juventus che cala il poker con Bonansea che conclude con la sfera che colpisce il palo interno e si deposita a rete. Al 30’, la neo-entrata Apicella si fa subito espellere, dopo aver trattenuto nell’area piccola Staskova che si guadagna il rigore che Zamanian fallisce per mano di Cetinja che intuisce la traiettoria ed evita una nuova rete. Al 46’, su corner di Zamanian, capitan Gama salta più in alto di tutte e trafigge Cetinja con un potente colpo di testa.

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer