SHARE

All’indomani del pareggio a reti inviolate con il Tavagnacco e alla vigilia del doppio confronto ravvicinato in trasferta con Milan ed Hellas Verona, analisi del momento in casa biancorossa affidato al mister della Pink Bari, Mimmo Caricola.

“Con il Tavagnacco, si poteva e doveva fare di più, ma sappiamo bene che quando sei in lotta per la salvezza tutto diventa piu’ complicato e difficile, specie in questa gare che pesano tanto a livello psicologico. Provenendo da una serie di risultati negativi, pur avendo affrontato squadre di medio-alta classifica, sarebbe stato fondamentale vincere ma ad ogni modo, perlomeno, non abbiamo perso, mantenendo invariata la classifica; abbiamo giocato maluccio il primo tempo, un po’ meglio nella ripresa, non è stata una bella partita a livello tecnico, le ragazze sentivano addosso il peso e la responsabilità della posta in palio.

I numeri non mentono, abbiamo difficoltà ad andare a rete, realizziamo pochi goal, occorre migliorare la fase offensiva, con le friulane potevano provare qualche conclusione in più verso la porta, specie dal limite dell’area con palla libera.

Mercoledì recuperiamo la gara con il Milan, poi sabato affronteremo l’Hellas Verona in un altro scontro diretto vitale per la permanenza nella massima serie; con le rossonere il pronostico appare chiuso sulla carta ma ci presenteremo in campo con la mente libera, non avendo nulla da perdere, considerato che le partite bisogna comunque giocarle e vincerle sul campo; cercheremo di gestire al meglio le energie in vista del doppio impegno ravvicinato, cercando di affrontare le due gare con la giusta serenità mentale, consapevoli che giocando contratte tutto diventa più complicato”.