SHARE

La determinazione e la fermezza di Isabella Cardone, team manager della Pink Bari, in difesa dalle pesanti accuse rivolte alla piazza pugliese ritenuta fuori luogo una società, una squadra ed una tifoseria ostile, aggressiva ed invadente.

Salve team manager Cardone, il mister della squadra friulana ha ritenuto il pareggio ottenuto a Bitetto un risultato positivo, considerate le “condizioni ambientali” in cui si è giocato l’incontro

Siamo stanchi di ricevere queste invettive da parte degli avversari, andiamo in giro per l’Italia e ci insultano dicendoci di tutto e di più, anche oggi nella gara con il Tavagnacco giocata in un clima di assoluto rispetto si parla di condizioni ambientali ostili, non riesco proprio a capire.

Abbiamo disputato la gara con bandiere e cori a favore e mai contro gli avversari; la squadra ospite è stata accolta con la massima ospitalità, cortesia che non abbiamo ricevuto nella partita d’andata.

Anche stavolta usciamo dal campo con un’infortunata per scontro di gioco, non è nostra abitudine pubblicizzare quello che succede in campo, abbiamo incassato stando zitte ma non si può continuare a stare in silenzio quando si dicono cose che non esistono.

Tutti ci dipingono come una squadra, una società, una tifoseria aggressiva, invadente ed ostile quando invece siamo tornati da Firenze, con una ragazza con un occhio nero, un’altra al pronto soccorso, due giocatrici out per infortunio. Abbiamo sempre rispettato tutti, dando ospitalità alle nostre avversarie, non capisco perché si parli in questo modo del nostro ambiente.

A Firenze ci ha chiesto scusa il custode del campo per le offese ricevute dal pubblico pagante a cui non era possibile impedire di entrare.

Tutto quello che ci viene detto è davvero incredibile e fuori luogo, noi risponderemo agli insulti con le prestazioni sul campo.

Quanto può servire questo punto per la corsa salvezza ?

Cercheremo fino alla fine di dare il massimo, facendo sempre del nostro meglio per raggiungere l’obiettivo, nulla è ancora perduto; non era facile vincere la gara di oggi, ho apprezzato la determinazione e l’impegno messo in campo dalle ragazze, pur non essendo state brillanti abbiamo concesso pochissimo alle nostre avversarie; a parte le gare con le big in tutti gli altri campi si è vista una squadra organizzata che ha giocato alla pari con le altre compagini, il grande rammarico sta purtroppo nell’aver perso per tre volte la gara allo scadere; il gruppo è vivo, nulla è ancora compromesso, la determinazione vista in campo lascia ben sperare, sono certa che il lavoro e la dedizione alla fine pagherà.