04/02/2023

Girone di qualificazione Group 1 – Finale 21 agosto 2022

Dopo la bella vittoria nella prima partita di semifinale contro il Glasgow, le ragazze di Alessandro Spugna sono chiamate all’impresa in una delle partite più importanti fin qui giocate. La Roma piano piano ha visto aumentare l’asticella, qualche anno fa la partita più importante era stata la prima in serie A, poi la prima vittoria, poi la conquista della coppa Italia, poi il primo derby vinto e infine il seconmdo posto in campionato, valido per l’accesso nei preliminari della Champions. Ora si alza ulteriormente e per scrivere la storia bisogna battere le forti francesi del Paris.

La formazione giallorossa è la seguente: Ceasar, Bartoli, Linari, Minami, Di Guglielmo, Greggi, Giugliano, Glionna, Andressa, Haavi, Lazaro.

Al 3’ pericolosa ripartenza delle ragazze francesi con lancio di Corboz verso Mateo, è bravissima però Minami a chiudere e ad accompagnare la francese sulla linea di fondo campo.

La risposta giallorossa arriva al 7’ con una prolungata e bellissima azione di Haavi che sulla corsia di sinistra, salta come birilli i difensori local e si accentra, passaggio arretrato in direzione di Giada Greggi che calcia di prima intenzione ma il pallone termina di poco a lato.

La Roma guadagna metri e prende per mano la partita; il mister Alessandro Spugna come consuetudine chiede alle sue ragazze di fare gioco e di proporre le proprie idee.

Davanti c’è una squadra molto forte, sia a livello tecnico che fisico ma la Roma non mostra paura.

Al 17’ arriva la prima grande occasione per il Paris, pallone recuperato al centro del campo e servizio di Corboz per Bourdieu che sulla corsa è abile a lanciare Sarr. La calciatrice francese si presenta a tu per tu con Ceasar, anticipa l’uscita del portiere e con un diagonale sul palo opposto va vicina alla rete. Il pallone per nostra fortuna termina di poco largo.

Bella giocata, tutta di prima della Roma al 23’ con Glionna che punta l’area e viene atterrata dal difensore. Il direttore di gara concede il calcio di punizione; sul punto di battuta va Andressa che calcia bene ma il sinistro termina di poco largo alla sinistra del portiere Nnadozie.

Un minuto dopo Bourdieu va in pressione su Elena Linari ma è in ritardo e colpisce duramente la giocatrice giallorossa. L’arbitro ferma il gioco ed estrae il primo cartellino giallo della partita.

Le squadre stanno giocando su ritmi altissimi e la qualità delle giocate, rende la partita davvero molto bella.

Al 29’ Haavi parte palla al piede dalla metà campo, nessuno riesce a fermarla ma proprio al momento dell’ultimo passaggio per Lazaro, viene fermata dal ritorno del difensore. 

Non c’è un attimo di sosta e sul capovolgimento di fronte sono le francesi a rendersi pericolose con un preciso lancio di Mateo per Sarr, anticipata dall’uscita attenta e precisa di Ceasar che esce dall’area di rigore e con i piedi spedisce il pallone in fallo laterale.   

Al 36’ il cartellino giallo scatta anche per Elena Linari che entra in ritardo nella zona centrale del campo su Sarr. 

Grandissima opportunità per la Roma al 41’ con una galoppata di Glionna, ancora una volta tra le migliori in campo. L’esterna giallorossa corre sulla destra e poi cambia lato del campo con un preciso lancio verso Haavi che stoppa il pallone, controllo e tiro che viene fortunosamente respinto in calcio d’angolo da Butel che si immola e salva la porta francese.

Sul calcio d’angolo di Giugliano, uscita a vuoto di Nnadozie e Roma che va ancora una volta vicina al vantaggio ma il pallone non ne vuole sapere di finire dentro la porta francese. 

È ancora pericolosa la squadra giallorossa al 44’ al termine di una bella ripartenza, palla al piede di Elisa Bartoli. Il pallone del Capitano arriva in direzione di Haavi che viene miracolosamente anticipata dall’intervento in scivolata di Soyer che spedisce il pallone in calcio d’angolo.

Proprio al 45’ torna a farsi vedere il Paris con un’azione di Sarr che calcia da buona posizione ma Bartoli riesce a respingere il tiro in calcio d’angolo.

Dopo 2’ di recupero l’arbitro tedesco Angelika Soeder manda le squadre negli spogliatoi sul risultato di parità 0-0 tra la Roma e il Paris.

La ripresa inizia con la Roma che mantiene il pallino del gioco e palla a terra fa vedere le cose migliori. 

Al 49’ accelerazione di Haavi che serve Lazaro, il cross della spagnola diventa un tiro in porta che Nnadozie blocca senza eccessivi problemi.

Ancora un’occasione per la Roma al 52’ con un lancio di Linari che pesca la testa di Haavi, il pallone arriva a Glionna che punta la diretta avversaria e mette al centro un pericoloso pallone, si accende una mischia davanti al portiere e l’arbitro decide di fermare il gioco e assegnare il calcio di punizione alle francesi. Non è d’accordo (giustamente aggiungiamo noi) Manuela Giugliano che protesta e viene ammonita da Soeder.

Il tecnico francese al 56’ effettua la prima sostituzione della partita, esce dal campo Corboz e al suo posto entra Le Mouël.

Rischio clamoroso del portiere francese al 59’ quando sull’attacco di Lazaro tenta un pericoloso dribbling, per evitare guai peggiori, si porta il pallone fuori dal campo e regala il calcio d’angolo alla Roma.

Sandrine Soubeyrand non è contenta di quello che sta facendo la sua squadra e al 62’ effettua la seconda sostituzione, esce dal campo Bourdieu e al suo posto entra Fleury.

Al 66’ Thiney recupera il pallone e calcia dalla distanza ma il pallone finisce alto con Ceasar che controlla senza alcun problema.

Un minuto dopo Andressa cambia lato del campo con un servizio preciso tra i piedi di Haavi che controlla bene, si accentra ma viene fermata proprio al momento della conclusione dal recupero del difensore Butel.

Ripartenza giallorossa al 70’ con un colpo di testa di Lazaro al centro del campo che libera Haavi, pallone in profondità per lo scatto di Glionna e miracoloso intervento difensivo di Sarr che in qualche maniera, riesce a servire il portiere Nnadozie.

Alessandro Spugna al 71’ sostituisce la stremata Lazaro (la spagnola ha dato veramente tutto quello che aveva in corpo) con Valentina Giacinti.

Al 73’ torna a farsi vedere il Paris e per poco non succede la frittata in area di rigore romanista.

Il lancio dalla zona centrale del campo è pericoloso e Linari nel tentativo di anticipare Sarr interviene in scivolata; il pallone scavalca Ceasar che nel frattempo era uscita per intervenire e sta per terminare in rete. 

Camelia recupera la posizione, rincorre il pallone e riesce a smanacciarlo proprio sulla linea di porta, salvando con questo clamoroso intervento la porta della Roma.

La squadra di Alessandro Spugna però questa sera ha davvero quel qualcosa in più, non subisce il contraccolpo psicologico per il rischio e si catapulta nuovamente in attacco con un’azione tutta di prima che termina con la conclusione di Giacinti deviata in calcio d’angolo.

Dalla bandierina va Andressa, il pallone arriva tra i piedi di Minami che, posizionata sul secondo palo incrocia la conclusione con il destro ma Thiney si sostituisce al portiere e respinge proprio sulla linea di porta, salvando le francesi dalla ormai certa capitolazione.

Al 77’ Valentina Giacinti lotta come un guerriero, prende posizione e costringe al fallo la diretta avversaria. La distanza è notevole, saremo ai 30 metri forse anche più dalla porta francese, ma Benedetta Glionna è intenzionata a provarci. 

Fischia il direttore di gara e la calciatrice giallorossa fa partire un bolide che supera il portiere ma incredibilmente, si stampa contro la traversa. La Roma sta giocando non solo contro una grande avversaria ma anche contro la sfortuna che le sta impedendo di mettere a segno il gol di quello che sarebbe un più che meritato vantaggio.

Ancora una grandissima occasione per la Roma al 79’ con il Capitano Elisa Bartoli che fa una magia sulla destra, si libera di due avversarie e crossa al centro, controllo splendido di Giacinti e conclusione da ottima posizione ma Nnadozie si ritrova il pallone addosso e salva, bloccandolo proprio sulla linea di porta.

In campo c’è solamente la Roma ma bisogna stare sempre attenti perché le avversarie sono molto forti e possono colpire in qualunque momento come accade all’85’ quando Sarr alza un pallone a campanile e Matéo sta intervenire a pochi passi da Ceasar che è ancora una volta attenta e con l’aiuto di Bartoli sventa la minaccia.

All’86’ il mister Alessandro Spugna toglie dal campo Benedetta Glionna e al suo posto inserisce Annamaria Serturini.

Un minuto dopo, il pallone respinto dalla difesa francese termina tra i piedi di Giugliano che calcia immediatamente da fuori area ma il pallone viene bloccato in due tempi dal portiere.

Subito dopo, la Roma recupera il pallone con Andressa che attacca l’area e proprio nel momento in cui sta per calciare viene atterrata. Punizione netta per tutti, tranne che per il direttore di gara che lascia giocare tra le giuste proteste delle calciatrici giallorosse.

Angelika Soeder concede 2’ di recupero e proprio al 92’ il Paris ha una grande occasione. 

Thiney avanza palla al piede e giunta al limite dell’area serve il pallone a Fleury che da ottima posizione, effettua un tiro che attraversa tutto lo specchio della porta e termina a fondo campo. Pericolo scampato per la Roma e triplice fischio dell’arbitro che porta le squadre ai tempi supplementari.   

Le squadre sono stanchissime, la partita fino a questo momento è stata davvero molto bella, intensa ed emozionante.

La ripresa si apre al 43’ con una bella azione di Fleury che da posizione defilata, chiusa da Linari, trova lo spazio giusto per far partire una conclusione che viene respinta con un grande intervento da Ceasar che alza il pallone oltre la traversa.

Al 98’ lottano a centrocampo prima Giacinti e poi Andressa, la palla arriva a Giugliano che attacca la profondità è arrivata al limite dell’area serve Haavi il cui cross è deviato in calcio d’angolo dalla difesa francese che a fatica si salva.

Un minuto dopo, da azione di calcio d’angolo, cross di Giugliano e conclusione volante con il destro di Bartoli che attacca il primo palo e calcia fortissimo. Il portiere francese si ritrova il pallone addosso e d’istinto riesce ad alzarlo sopra la traversa, compiendo un prodigioso intervento. 

Grande giocata di Valentina Giacinti al 100’ protezione del pallone e dribbling istantaneo con Greboval che commette un brutto fallo e viene giustamente ammonita dall’arbitro.

Sul punto di battuta va Linari che calcia di potenza ma il tiro è centrale e viene bloccato da Nnadozie.

Punizione da metà campo al 105’ per la Roma, alla battuta va Linari che spedisce il pallone al centro dell’area, si scontrano Haavi ed il portiere e per l’arbitro è calcio di punizione per il Paris e addirittura, cartellino giallo per la calciatrice giallorossa rea di essere entrata in maniera scomposta. Il Gioco resta fermo per diversi minuti, per soccorrere il portiere, infortunato alla mano; questo rende lungo il recupero e la fine del primo tempo supplente arriva dopo ben 4’ di recupero.

Il secondo tempo inizia con la Roma sempre al comando del gioco. Al 109’ Haavi si libera bene e lancia Serturini sulla destra è pronto il cross ma è precisa è attenta Nnadozie che blocca.

I minuti passano con la squadra di Alessandro Spugna che resta costantemente nella metà campo francese, comunque andrà a finire questa partita, vanno fatti i complimenti ad una squadra che per tutto l’arco della sfida ha gettato il così detto cuore oltre l’ostacolo.

La Roma non solo ha tenuto testa ad un’avversaria fortissima ma ha dimostrato sul campo di esserle anche superiore.

Al 119’ un cross di Andressa verso Haavi è stato allontanato con difficoltà dalla difesa francese, costretta al calcio d’angolo.

Proprio al 120’ è ancora la Roma ad essere pericolosa, lancio di Lucia Di Guglielmo verso Giugliano, controllo e passaggio in direzione di Andressa che si gira e calcia verso la porta. Il pallone accarezza il palo e termina in maniera beffarda a fondo campo. 

Fino alla fine, la Roma ha tentato di trovare la via della rete che purtroppo non è arrivata. Al fischio finale dell’arbitro le squadre sono ancora in perfetta parità 0-0 e la qualificazione si deciderà solamente ai calci di rigore.

Un epilogo drammatico per due squadre che hanno dimostrato sul campo di valere entrambe la massima competizione europea.

Il primo calcio di rigore lo tira il Paris con Thiney. Rigore calciato benissimo con il pallone che termina sotto al sette alla detta di Ceasar 1-0.

Per la Roma si presenta sul dischetto Manuela Giugliano. Rigore fotocopia di quello precedente, calciato benissimo, forte, angolato, e sotto al sette, non può assolutamente farci nulla Nnadozie 1-1.

Il secondo rigore per le francesi lo calcia Matéo.

Conclusione centrale e Ceasar che si era buttata verso destra, alza il piede e neutralizza la conclusione. Si rimane sul risultato di 1-1.

Per la Roma sul dischetto si presenta la specialista Amdressa.

Rincorsa della brasiliana che guarda insistentemente il portiere, al fischio dell’arbitro la conclusione è secca e precisa. Il portiere intuisce ma il rasoterra è 

angolatissimo e la Roma dopo la seconda serie passa in vantaggio per 2-1. 

Il terzo rigore per il Paris lo calcia Sarr.

Breve rincorsa e pallone calciato benissimo alla sinistra di Ceasar che intuisce ma non può arrivare sulla conclusione. È 2-2.

Per la Roma si presenta sul dischetto Annamaria Serturini.

Destro secco e potente che spiazza il portiere francese. Nnadozie si tuffa a sinistra mentre il pallone calciato benissimo da Serturini termina a destra. È nuovamente vantaggio per le giallorosse 3-2.

Il quarto rigore per il Paris lo calcia Greboval.

Anche questo sembra la fotocopia del precedente. Ceasar si tuffa a sinistra mentre il pallone termina sull’angolo no detesto. È 3-3.

Per la Roma si presenta sul dischetto Elena Linari.

Rincorsa lunga e conclusione secca che termina sotto al sette, alla destra del portiere. Un rigore imprendibile per chiunque calciato in maniera perfetta da parte della centrale giallorossa. Una sassata che riporta in vantaggio la Roma 4-3.

Il quinto e ultimo rigore per il Paris lo calcia Butel.

La ragazza francese guarda fissa negli occhi Camelia Ceasar e al momento del fischio la spiazza con una precisa conclusione. Portiere a destra e pallone a sinistra. 

Per la Roma si presenta dal dischetto Emilie Haavi.

La campionessa norvegese sistema il pallone con una delicatezza incredibile, quasi accarezza quel pallone che a breve dovrà prendere la giusta strada. Rincorsa decisa e diagonale rasoterra; Nnadozie intuisce il lato giusto ma non può assolutamente arrivare su quel pallone che diventa magico ed entra in porta regalando la qualificazione alla Roma.

Vince la Roma che si qualifica al prossimo turno di Uefa Champions League e può iniziare la festa di tutti. 

La destra delle ragazze che sono state tutte commoventi, di Alessandro Spugna l’artefice di questo bellissimo gruppo, del suo staff tecnico, di Betty Bavagnoli, figura imprescindibile è fondamentale per questa Roma, della società che anno dopo anno cresce sempre di più. 

Parlare si miracolo sportivo è riduttivo perché qui c’è un lavoro dietro le quinte che sta portando sempre più risultati.

Fateci fare i complimenti anche ai ragazzi e alle ragazze del Roma Women Fan Club che hanno accompagnato con lo striscione e con la voce la Roma in questa lontana trasferta scozzese.

Abbiamo vissuto una notte magica, una notte che solo chi è tifoso e ama la nostra Roma può capire!!!

PARIS FC (4-3-3): Nnadozie; Soyer, Greboval, A. Butel, Aigbogun; Vaysse, Corboz (56′ Le Mouel), Sarr; Matèo, Bourdieau (62′ Fleury), Thiney. A disp.: Pecharman, Pastor, Laplacette, Sow, Ribadeira, Neller, Sidibe, Ndongala.
All. Sandrine Soubeyrand

ROMA (4-2-3-1): Ceasar; Bartoli, Linari, Minami, Di Guglielmo; Greggi, Giugliano: Glionna (86′ Serturini), Andressa. Haavi; Lazaro (71′ Giaciniti)
A disp.: Ohrstrom, Lind, Cinotti, Kajzba, Haug, Wenninger, Ferrara, Bergersen, Kollmats, Zannini.
All. Alessandro Spugna

Arbitro: Angelika Soeder (GER) – Assistenti: Melissa Joos (GER) – Matilde Esteves (SPA) – Quarto Ufficiale: Ainara Acevedo (ESP)

Ammonite: Bourdieu, Linari, Giugliano, Serturini, Greboval, Haavi. 

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer