26/05/2024

7 Giornata – 31 Ottobre 2021

Napoli Femminile beffato negli ultimissimi minuti: il match contro la Sampdoria termina 0-1.

Per la settima giornata del campionato di Serie A TimVision allo stadio Giuseppe Piccolo di Cercola il Napoli di mister Pistolesi sfida la Sampdoria.

Il tecnico azzurro schiera la seguente formazione: Aguirre, Garnier, Di Marino, Awona, Erzen, Sara Tui, Colombo, Abrahamsson, Goldoni, Porcarelli, Soledad.

Il primo pallone della gara è giocato dalla squadra di casa che si rende pericolosa al 7’ con Erzen che entra in area di rigore e tenta il tiro, ma non trova però lo specchio della porta.

All’ 8′ è ancora Erzen che si rende pericolosa, conquista palla al limite, entra in area di rigore ma conclude alto. Al 13′ altra occasione per il Napoli con la scatenata Erzen che dalla destra crossa il pallone in direzione di Abrahamsson che viene però anticipata da Giordano.

È un buon momento per il Napoli e al 23′ Kaja Erzen serve il pallone a Soledad che però viene anticipata da Spinelli. La Sampdoria è costretta al primo cambio della partita al 32′ esce Ana Lu Martinez per infortunio ed entra Helmvall. Due minuti dopo, stessa sorte capita alle padrone di casa, Abrahamsson deve abbandonare il campo e al suo posto mister Pistolesi inserisce Capitanelli. 

Al 43’ occasione importante per il Napoli che capita proprio tra i piedi della neo entrata Capitanelli. Il suo tiro però non è né preciso, né fortunato. Un minuto dopo, viene ammonita Colombo dopo l’intervento falloso su Fallico. Stessa sorte anche per la doriana Auvien fallo su Porcarelli. Il primo tempo si conclude senza recupero, si va negli spogliatoi sul risultato di 0-0 con un Napoli decisamente più propositivo della squadra ospite.

Al 47′ prima occasione del secondo tempo per il Napoli con Soledad che riceve palla da Goldoni, entra in area di rigore e prova il tiro ma la palla, deviata dalla difesa finisce tra le baccia di Tampieri.

Al 53′ ammonizione per l’azzura Capitanelli per fallo su Tarenzi. Continua a crederci il Napoli, al 59′ scambio tra Sara Tui e Capitanelli che dalla sinistra crossa per Erzen, il colpo di testa però è centrale e il pallone viene bloccato da Tampieri. Al 62′ sostituzione per il Napoli, esce Boglioni ed entra Bursi.

Un minuto più tardi, altra sostituzione per le azzurre con Acuti che entra al posto di Porcarelli. La partita, sostanzialmente cambia al 76′ quando il direttore di gara, sanziona l’entrata decisa dell’azzurra Di Marino con l’espulsione diretta per un intervento pericoloso su Rincon.

La squadra del Napoli è costretta a giocare in inferiorità numerica questo appassionante finale di match. Nonostante tutto, la migliore occasione è ancora per le partenopee e la crea Eleonora Goldoni, per l’ennesima volta la migliore in campo delle azzurre. Cross di Erzen e colpo di testa sul secondo palo che viene bloccato dal portiere Tampieri.

All’ 86′ doppio cambio per la Sampdoria, fuori Battelani e Tarenzi, dentro Musolino e Carp. 

Altra occasione per il Napoli all’87’ è un’azione fotocopia della precedente, cross di Erzen e ancora una volta stacco di testa di Goldoni che trova la deviazione in caqlcio d’angolo dell’attenta Tampieri.  

All’ 89′ secondo cartellino rosso per il Napoli, viene espulsa Awona per fallo da ultimo uomo su Carp.

Pistolesi prova a cambiare qualcosa, visto che le sue ragazze dovranno giocare 9 contro 11 i restanti minuti di recupero, esce l’ottima Erzen, al suo posto Heden Corrado. 

Al 91′ ci prova la Sampdoria con Helmvall che colpisce il pallone in area di rigore ma non inquadra lo specchio della porta.

Al 96’ viene colpita in area di rigore proprio Corrado che rimane a terra, dopo qualche istante, il gioco viene interrotto; quando si riprende siamo oramai ben oltre i 6’ di recupero stabiliti, siamo infatti al 98’ e la Sampdoria approfitta di una serie di rimpalli in narea di rigore per mettere a segno il gol della vittoria con Carp.

Dopo le esultanze ospiti, il match non ricomincia, il direttore di gara decreta infatti la fine della partita proprio dopo il gol. Il dopo partita è convulso, la panchina del Napoli non ci sta e si perde un po’ la testa, tanto che l’arbitro, estrae il cartellino rosso anche per l’argentina Soledad.

È una sconfitta amara per il Napoli che nella prossima giornata affronterà fuori casa la Lazio ultima in classifica mentre la Sampdoria con questi 3 punti, raggiunge quota 12 in campionato.

NAPOLI FEMMINILE (3-4-2-1) Aguirre; Garnier, Di Marino, Awona; Erzen (dal 50’ s.t. Corrado), Sara Tui, Colombo, Abrahamsson (dal 33’ p.t. Capitanelli); Goldoni, Porcarelli (dal 23’ s.t. Acuti); Soledad (Chiavaro, Imprezzabile, Severini, Toniolo, Popadinova, Kuenrath). All.: Pistolesi

SAMPDORIA (4-4-2)Tampieri; Boglioni (dal 24’ s.t. Bursi), Auvinen, Spinelli, Novellino; Battelani, Rincon, Fallico, Giordano (dal 30’ s.t. Carp); Martinez (dal 31’ p.t. Helmvall), Tarenzi (Carrer, Musolino, Pescarolo, Bazzano, Babb, Gardel). All.: Cincotta

MARCATORI:Carp 53’ s.t.

Arbitro:Gigliotti di Cosenza (Bianchini-D’Angelo/Gervasi)

Espulsioni:Di Marino (N), Awona (N), Soledad (N). 

Ammonizioni:Colombo, Capitanelli (N), Auvinen (S) 

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer