26/05/2024

15 Giornata – 26 febbraio 2022

Partita di straordinaria importanza quella che si gioca a Cercola tra il Napoli e l’Hellas Verona.

Le due squadre sono in corsa per la salvezza e non possono più sbagliare. Il Verona è fanalino di coda e in stagione non ha ancora vinto una sola partita mentre il Napoli, sta facendo un girone di ritorno molto positivo, fatta eccezione per la sconfitta interna conto la Roma. 

Il pre gara è stato condizionato dalla forte pioggia che ha reso il campo di gioco di difficile praticabilità.

La squadra di casa si presenta con: Baldi, Erzen, Garnier, Golob, Abrahamsson, Mauri, Errico, Severini, Sara Tui, Pinna, Soledad.

Risponde mister Brutti con: Haaland, Ledri, Ambrosi, Horvat, De Sanctis, Lotti, Sardu, Imprezzabile, Cedeño, Rognoni, Anghileri. 

Dopo un avvio equilibrato, con le formazioni che si studiano, al 14’ su un cross dalla sinistra di Abrahamsson arriva un colpo di testa di Soledad che viene respinto in calcio d’angolo dal portiere.

Al 16’ Erzen viene servita sulla destra, s’invola sulla fascia e crossa per Pinna che tutta sola al centro dell’area, realizza il gol dell’1-0.

Al 19’ arriva immediata la risposta del Verona; tiro dalla distanza di  e sulla respinta dj Baldi, arriva Ledri che in spaccata sigla l’1-1.

Grande azione del Napoli al 23’ con Abrahamsson che serve in area di rigore Pinna, controllo e conclusione rapida con il pallone che termina in rete.

È la prima doppietta stagionale per Pinna che riporta in vantaggio la squadra partenopea.

Al 25’ Rossella Sardu colpisce di testa a botta sicura ma Baldi compie un vero e proprio miracolo e respinge in tuffo il pallone che resta però nei pressi della porta, il top in della stessa Sardu termina incredibilmente a fondo campo.

Al 33’ errore in fase difensiva da parte della squadra di casa, Rognoni recupera il pallone e serve Cedeño che entra in area di rigore ma viene miracolosamente fermata, proprio al momento della conclusione.

 Al 45’ vengono ammonire per scambio di proteste al centro del campo sia Erzen che Ledri.

Dopo un minuto di recupero, il direttore di gara manda le squadre al riposo con il Napoli avanti per 2-1.

Nella ripresa parte forte il Napoli che vuole indirizzare la gara e al 56’ Sarà Tui allarga il pallone verso Pinna, conclusione rasoterra e parata di Haaland che devia in calcio d’angolo.

Tre minuti dopo, doppio cambio per la squadra azzurra, escono Mauri e Abrahamsson entrano Colombo e Awona.

Sostituzione anche tra le fila gialloblù al 61’ con Arrigoni che entra al posto di Lotti.

Al 64’ Soledad ruba il pallone al difensore del Verona e si lancia verso la porta, il tiro è rimpallato in calcio d’angolo da un ottimo intervento dj Anghileri.

Occasione per l’Hellas al 70’ con Imprezzabile che fa correre sulla destra Arrigoni, il tiro da posizione defilata si stampa contro il palo.

Altra azione importante per la squadra ospite al 72’ con Rognoni che inventa una conclusione da fuori area, il pallone, calciato benissimo, si stampa contro la traversa.

Spinge il Verona, si salva il Napoli… Castorina e Domenichetti decidono al 74’ di sostituire l’eroe di giornata, Pinna con Acuti.

All’84’ prova l’azione personale Soledad ma Ambrrosi interviene in maniera perfetta ed in scivolata salva la propria area.

Napoli pericoloso all’87’ con Sara Tui che controlla il pallone al centro dell’area, il cross al centro diventa un tiro in porta e il pallone si stampa contro la traversa e termina a fondo campo.

All’88’ Soledad ruba il pallone a De Sanctis, entra in area di rigore ma invece di servire al centro dell’area una compagna, completamente libera, tenta un’improbabile conclusione che finisce a fondo campo.

Finisce qui la partita della calciatrice argentina che esausta, viene sostituita da Toniolo.

Il direttore di gara concede 3’ di recupero, non succede praticamente più nulla e il Napoli può così festeggiare la conquista di 3 importantissimi punti.

NAPOLI FEMMINILE-HELLAS VERONA 2-1

NAPOLI FEMMINILE (4-3-1-2) Baldi; Erzen, Garnier, Golob, Abrahamsson (dal 15’ s.t. Awona); Mauri (dal 15’ s.t. Colombo), Errico, Severini; Sara Tui; Pinna (dal 31’ s.t. Acuti), Soledad (dal 43’ s.t. Toniolo) (Aguirre, Corrado, Di Marino, Berti, Caputo). All.: Domenichetti-Castorina

HELLAS VERONA (4-3-3). Haland; Imprezzabile, Horvat, Ambrosi, De Sanctis; Sardu, Ledri, Lotti (dal 18’ s.t. Arrigoni); Cedeno, Rognoni, Anghileri (Gritti, Oliva, Rizzoli, Pasini, Miagkova, De Cao, Casellato, Cabrera) All.: Brutti

ARBITRO: Vergaro di Bari (Romano/Pasqualetto-Paccagnella)

MARCATORI: Pinna (N) 17’ e 24’, Ledri (V) 20’ p.t. 

Note: giornata di pioggia e freddo. Terreno in sintetico in ottime condizioni, spettatori 250 circa. Amm.: Erzen, Soledad (N), Lepri (V). Rec.: 1’ p.t., 3’ s.t. 

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer