26/01/2023

di Francesco Spinoso

È un Joe Montemurro visibilmente fresco, riposato e ben motivato a conquistare il suo primo trofeo alla guida della Juve quello che si presenta ai microfoni di Juventus TV per presentare il primo appuntamento del 2022, la semifinale di Supercoppa Italiana contro il Sassuolo, di scena domani al Benito Stirpe di Frosinone (calcio d’inizio alle 17.30 in diretta su Tim Vision e La7).

Dopo i doverosi auguri di buon anno a tutti i tifosi bianconeri e non, l’allenatore ex Arsenal afferma subito che: “La squadra è pronta, è stato fatto tutto il possibile nonostante la situazione”. Se ancora non si fosse capito, viene ribadito ulteriormente il fatto che nella sua Juve non esistono titolari e riserve: “La squadra che scenderà in campo sarà comunque una squadra forte, non fa differenza chi metto in campo e questa cosa mi fa molto piacere”.

Senza farselo ripetere due volte, Montemurro scansa immediatamente ogni alibi circa le difficoltà incontrate nel preparare la partita con la squadra decimata dal covid: “Nessuna scusa […] Ovviamente quando non hai l’opportunità di lavorare con tutta la squadra, si trova un po’ di difficoltà nella preparazione ma è un problema che purtroppo sta colpendo da 2 anni tutte le squadre di Serie A e degli altri campionati. Dobbiamo fare il nostro meglio e trovare alcune delle soluzioni innovative.”

Inevitabile il riferimento alla lunga intervista rilasciata settimana scorsa dal Direttore Braghin e in particolare al fatto che è proprio in questi momenti che viene fuori la forza del gruppo e il valore delle giocatrici, affermazione con la quale il mister si trova totalmente d’accordo: “Quando tutto va bene e quando la squadra è tutta a disposizione, andare avanti è abbastanza facile, la forza della squadra si vede nelle difficoltà”. Poi ribadisce: “Vedo una squadra pronta, chi scenderà in campo sarà abbastanza e preparato per la gara.”

Venendo alle avversarie, Montemurro non risparmia complimenti alle neroverdi allenate da Piovani: “Il Sassuolo è una squadra veramente forte, è ben organizzata e ha un allenatore molto bravo”. Nuovo anno, stesse abitudini, non manca infatti un po’ di sana scaramanzia alla quale siamo stati abituati fin da inizio stagione: “Sicuramente hanno avuto l’opportunità di preparare la partita meglio di noi, quindi diciamo che partono come favorite da questo punto di vista”.

Situazione complicata ma in parte lenita da due nuovi acquisti che il mister ha trovato sotto l’albero di Natale, il ritorno della figliol prodiga Vanessa Panzeri e l’arrivo della campionessa olimpica Julia Grosso: “Vanessa è una giocatrice importante e che ha grande voglia di crescere, non vedo l’ora di lavorare insieme a lei. Julia è una giocatrice internazionale con caratteristiche diverse dalle nostre centrocampiste e a me fa piacere averla a disposizione”.

Montemurro si augura poi che gli oltre 700 km che separano Torino e Frosinone, sede della partita, e le nuove restrizioni anti-covid non spengano il calore dei tifosi bianconeri che tanto servirà per supportare squadra: “Mi fa sempre piacere che dovunque andiamo abbiamo l’appoggio di tanti tifosi della Juve, qui si vede la vera forza della società. Mi fa molto piacere conoscere tanti tifosi che vengono in trasferta con noi”.

Infine, un pensiero su quel che è stato fatto e sull’anno che verrà: “Abbiamo fatto 6 mesi di crescita, però adesso dobbiamo mantenere i nostri standard per rimanere a questi livelli. Siamo in semifinale di Supercoppa, ai quarti di Champions League e Coppa Italia e poi dobbiamo vincere il campionato, avremo un tipo di pressione diversa rispetto a prima nel senso che adesso siamo noi al comando della situazione e tutti gli altri ci inseguono”.

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer