SHARE
Mondiale femminile
Il Canada festeggia il gol di Buchanan nel finale del primo tempo che è valso i tre punti contro il Camerun

La quarta giornata del Mondiale femminile ha regalato poche emozioni nelle uniche due partite disputate, con il pareggio “a occhiali” fra Giappone e Argentina e la vittoria di misura del Canada sul Camerun. Oggi tre match: si parte alle 15 con Nuova Zelanda-Olanda, alle 18 Cile-Svezia e alle 21 Stati Uniti-Thailandia.

 

Giappone-Argentina 0-0
Pareggio a reti bianche tra asiatiche e sudamericane, con le vicecampionesse del mondo che godevano dei favori del pronostico e hanno iniziato la gara impostando il match sul possesso palla soprattutto a centrocampo, cercando la verticalizzazione pungente ma senza successo, mentre nel secondo tempo hanno spostato il gioco sulle fasce laterali cercando il taglio delle attaccanti. L’Argentina si è difesa bene giocando molto sulle ripartenze. Poche vere emozioni in questa gara: al 9′ minuto un colpo di testa di Sugasawa che non crea troppi problemi a Correa. Nel secondo tempo un tiro dalla lunga distanza di Yokoyama trova la respinta dell’estremo difensore albiceleste, sulla respinta riceve Sugasawa che da distanza ravvicinata non trova la porta. Più tardi altra occasione per Hasegawa che da centro area calcia clamorosamente al lato: forse questa è stata l’occasione più nitida della gara. Col passare dei minuti le giapponesi esauriscono un po’ di verve rendendo più facili le ripartenze argentine, in particolare orchestrate da Banini, ottima gara per lei. Così al 73′ Bonsegundo si rende pericolosa smarcandosi delle avversarie ma la sua conclusione è troppo debole, presa facile per Yamashita. Più tardi altra occasione per Hasegawa che in scivolata prova a beffare Correa, ma il portiere argentino sembra essere in giornata. Al triplice fischio il risultato sta stretto alle nipponiche, mentre per le albicelesti è stata grande festa a fine gara per il primo punto conquistato nella storia dei mondiali.

Il tabellino di Giappone-Argentina 0-0

Giappone: Yamashita, Shimizu, Kumagai, Minami, Sameshima, Nakajima (74′ Endo), Sugita, Miura, Hasegawa, Sugasawa (90′ Takarada), Yokoyama (57′ Iwabuchi). A disposizione: Ikeda, Utsugi, Ichise, Sakaguchi, Kobayashi, Momiki, Miyagama, Hirao, Miyake. Ct: Takakura
Argentina: Correa, Gomez, Barroso, Cometti, Stabile, Banini, Bravo (64′ Santana), Benitez (79′ Coronel), Mayorga, Bonsegundo (77′ Larroquette), Jaimes. A disposizione: Sachs, Oviedo, Garton, Potassa, Chavez, Ippolito, Juncos, Menendez, Pereyra. Ct: Borrello
Arbitro: Frappart (Francia)
Note Ammonite Shimizu, Sugita, Iwabuchi. Spettatori 25055

 

Canada-Camerun 1-0
Partono decisamente meglio le nordamericane, che spesso si trovano dalle parti del portiere Ngo Ndom ma non riescono mai ad essere incisive quanto basta, mentre le africane provano a chiudersi e a sfruttare il contropiede. Le resistenze delle camerunensi durano fino al 43′ quando Chapman crossa al centro per Prince, che colpisce il palo dopo una deviazione. La rete arriva però poco dopo su calcio d’angolo: assist di Beckie e colpo di testa in schiacciata vincente di Buchanan. Alla ripresa le canadesi continuano a mantenere il controllo del campo: al 60′ Prince si trova a tu per tu con Ngo Ndom ma non riesce a concludere a rete. Il Canada costruisce molto, ma per farlo consuma tantissime energie, così il Camerun comincia a crederci e al 70′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo prova a fotocopiare il goal canadese con la schiacciata di testa di Memoffetou ma è fuori bersaglio. Le canadesi ormai visibilmente provate cercano di abbassare i ritmi per il resto della gara, risparmiando energie residue per il finale quando Sinclair prova a raddoppiare avventandosi su un pallone servitole da Schmidt sotto porta, ma la sua conclusione viene spazzata da Meffometou a un metro dalla linea del gol. Finisce con la vittoria di misura per il Canada che ha costruito di più su un Camerun che comunque esce dal campo con onore.

Il tabellino di Canada-Camerun 1-0

Canada: Labbe, Lawrence, Buchanan, Zadorsky, Chapman, Prince (75′ Rose), Scott, Schmidt, Beckie, Sinclair, Fleming. A disposizione: Quinn, Grosso, Riviere, Huitema, Carle, Sheridan, Leon, Woeller, D’Angelo, Agnew, Hellstrom. Ct: Heiner-Moller
Camerun: Ngo Ndom, Leuko, Awona, Manie, Johnson, Memoffetou, Nchout (67′ Akaba), Feudjio, Yango (82′ Meyong), Onguene, Ngo Ndoumbouk (68′ Enganamouit). A disposizione: Ejangue, Ngono Mani, Abena, Sonkeng, Mambingo, Ngo Mbeleck, Takounda, Abam, Ongmahan. Ct: Djeumfa
Arbitro: Ok Ri (Corea del Nord)
Rete: 45′ Buchanan
Note: Ammonite Ngo Ndoumbouk, Enganamouit. Spettatori 10710