SHARE
Mondiale femminile
Al termine di una gara combattuta, la Germania batte di misura la Cina nella seconda giornata del Mondiale femminile

La seconda giornata del Mondiale femminile ci ha regalato diverse sorprese, soprattutto in negativo da parte di Germania e Spagna, che hanno rischiato tantissimo contro Cina e Sudafrica, ma che alla fine riescono a spuntarla grazie alla classe delle singole. Nel terzo incontro di giornata, nessun problema per la Norvegia contro la Nigeria.

Germania-Cina 1-0
A Rennes è scesa in campo l’attesa Germania contro la Cina, che hanno dato vita ad una sfida inaspettatamente equilibrata. Le tedesche manovrano il gioco mantenendo il possesso palla, ma sono le asiatiche ad avere le occasioni migliori in particolare con Li, che prima si fa ribattere un tiro dalla difesa avversaria e nell’occasione successiva colpisce il palo. Tra le due occasioni cinesi si segnala anche quella tedesca con la traversa centrata da Huth su un tiro-cross dalla destra. Nel secondo tempo la Germania si riorganizza e alla prima occasione va in rete grazie ad un tiro dal limite dell’area della 19enne Gwinn, sugli sviluppi di un corner regalato dalle asiatiche. Nel finale la Cina prova a reagire, ma non ha più quella lucidità mostrata nel primo tempo. Qualcosa da rivedere per il CT Tecklenburg, mentre crediamo possa essere soddisfatto Yoon, che dovrà soltanto lavorare in fase di finalizzazione. Finisce 1-0, ma alla luce delle occasioni da gol create, un pareggio sarebbe stato il risultato più giusto

Il tabellino di Germania-Cina 1-0
Reti: 66’ Gwinn
GERMANIA: Schult, Simon (45’ Oberdrof), Doorsoun, Hegering, Hendric, Gwinn, Dabritz, Leupoldz (62’ Magull), Marozsan, Huth (85’ Schueller), Popp. A disposizione: Benkarth, Frohms, Maier, Goessling, Elsig, Dallmann, Schweers, Buehl, Knaak. Ct: M.Von Tecklenburg
CINA: Shimeng, Liu Shanshan, Y. Lin, H. Wu, P. Han, Gu Yasha, Y. Wei (45’ Wang Shuang), Zhang, Lou (32’ Tan Ruyin), Wang Shanshan, Yang (69’ Song Duan). A disposizione: Huan Xu, Li Jiayue, Li Ying, Yan Wang, Wang Ying, Wen Li, Bi Xiaolin, Guiping Luo, Yanqui Liuo. Ct: Yoon
Note Ammonite Wang Sha., Li Yang, 50’ Liu, Wang Shu., Oberdorf

 

Spagna-Sudafrica 3-1
A Le Havre si è disputata la gara tra Spagna e Sud Africa, per le Bayana Bayana è la prima assoluta in un mondiale, pagheranno un po’ l’emozione nel finale di gara. Le africane si arroccano bene e provano a sfruttare le ripartenze, la mossa funziona e passano così in vantaggio con un tiro a giro di Kgtlana che batte Panos. Per tutto il primo tempo la Spagna non riesce a reagire, non impensierendo mai il portiere sudafricano. Ad inizio ripresa è traversa delle iberiche grazie ad un tiro di Hermoso deviato sul legno da Dlamini. Successivamente le africane hanno l’occasione per raddoppiare ma il tiro di Kgatlana viene neutralizzato da Panos. Il finale parla spagnolo ed è remuntada grazie alla doppietta dal dischetto di Hermoso, l’espulsione di Vilakazi ed il terzo centro di Garcia.

Il tabellino di Spagna-Sudafrica 3-1
Reti: 25′ Kgatlana (SU), 70′ rig. Hermoso (SP), 83′ rig. Hermoso (SP), 89′ L.Garcia (SP)
SPAGNA: Panos, Torrejon, Hernandez, Leon, Corredera, Putellas
(73′ N. Garcia), Torrecilla, Losada (46′ Bonmati), Sampedro (46′ L.Garcia), Hermoso, Mariona. A disposizione: Gallardo, Delgado, Ouhabi, Andres, Guijarro, Meseguer, Pereira, Falcon, Quinones). Ct: Vilda
SUDAFRICA: Dlamini, Ramalepe, van Wyk, Matlou, Vilakazi, Mthandi (56′ Seoposenwe), Biyana, Jane, Motihalo (52′ Ndimeni), Fulutudilu (77′ Smeda), Kgatlana. A disposizione: Mpuru, Makhabane, Dhlamini, Mbane, Makhubela, Gamede, Swart, Mulaudzi, Holweni. Ct: Ellis
Note: Ammonite Biyana, van Wyk. Espulsa al 82′ Vilakadzi (SU) per somma di ammonizioni

 

Norvegia-Nigeria 3-0
A Reims facile esordio per la Norvegia sulla Nigeria: le scandinave hanno gestito la manovra durante tutto il corso della gara e non hanno sentito la mancanza del Pallone d’Oro Ada Hegerberg. La prima rete è arrivata al 17′ con Reiten, dopodiché la Nigeria si è vista pochissimo, e così prima di entrare negli spogliatoi le norvegesi hanno realizzato il triplo vantaggio, mettendo definitivamente in ghiaccio la partita. Il raddoppio è stato realizzato da Utland, mentre la terza rete è nata da un autogol di Ohale. Finisce la prima frazione 3-0 e sarà anche il risultato finale, con la Nigeria incapace di creare grandi occasioni da goal, Hjelmseth è stata autrice solo di due semplici parate in tutta la gara, ottima la prestazione di Graham Hansen, decisamente migliore in campo.

Il tabellino di Norvegia-Nigeria 3-0
Reti: 17′ Reiten, 34′ Utland, 37′ aut. Ohale
NORVEGIA: Hjelmseth, Wold, Mjelde, Thorisdottir, Minde, C.Hansen, Risa (84′ Maanum), Engen, Reiten (91′ Haavi), Herlovsen, Utland (80′ Thorsnes). A disposizione: Hovland, S.Hansen, Fiskerstrand, Asland, Eikeland, Kvamme, Saevik, Nautnes, Bogstad. Ct: Sjogren
NIGERIA: Oluehi, Ohale, Michael (54′ Okeke), Ebi, Ebere, Ayinde (51′ Uchendu), Okobi, Chikwelu, Oshoala, Oparanozie (71′ Kanu), Ordega. A disposizione: Okoronkwo, Nwabuoku, Imo, Ajibade, Nnadozie, Ihezuo, Jonathan, Ogebe, Chukwudi. Ct: Dennerby
Note Ammonite Oparanozie, Ordega

Oggi altre tre partite, con i fari puntati sulle nostre ragazze che fanno il loro esordio contro l’Australia (ore 13 a Valenciennes), subito dopo in campo l’altro match del nostro girone, Brasile-Giamaica (ore 15.30 a Grenoble) e si chiude nel tardo pomeriggio con il derby fra Inghilterra e Scozia (ore 18 a Nizza)