01/02/2023

11a giornata – 4 dicembre 2022

Trasferta insidiosa per la Roma che affronta al centro sportivo di Vismara il Milan di Maurizio Ganz, formazione che ad inizio stagione era da molto inserita tra le favorite per la vittoria del Campionato.

Prima dell’inizio della partita, viene osservato un minuto di raccoglimento per le vittime della tragedia di Ischia.

Alessandro Spugna schiera la seguente formazione: Ceasar, Bartoli, Linari, Wenninger, Minami, Andressa, Giugliano, Greggi, Haavi, Giacinti, Serturini.

Al 1’ passaggio di Andressa verso Giugliano che calcia da fuori area, il tiro è forte ma centrale e il pallone viene bloccato dal portiere Giuliani.

Si ripete la stessa giocata al 3’ con la centrocampista giallorosso che calcia nuovamente dalla distanza e l’estremo difensore rossonero blocca a terra.

Al 6’ angolo di Giugliano e conclusione dalla distanza di Serturini, respinto nuovamente in calcio d’angolo dalla deviazione della difesa.  

Ancora Roma pericolosa al 12’ con Haavi che controlla il pallone sulla sinistra, supera in dribbling prima Arnadottir e poi Thomas ma il tiro termina alto sopra la traversa.

Un minuto dopo si fa vedere il Milan nella metà campo giallorossa ma la conclusione di Arnadottir dalla distanza viene comodamente bloccata dall’attenta Ceasar.

Al 17’ pallone di Haavi verso Giacinti che attacca lo spazio palla al piede, il tiro dalla distanza è bloccato a terra dal portiere del Milan.

Invenzione di Andressa al 19’ che tenta la conclusione da posizione impossibile, trova la porta ma anche la pronta risposta di Giuliani che respinge con i pugni.

Al 22’ Bergamaschi riceve il pallone in area di rigore e batte Ceasar; la gioia del gol neanche inizia però perché la difesa giallorossa si è mossa benissimo e l’arbitro ha fischiato la corretta posizione di fuorigioco.

Due minuti dopo, grandissima azione di Haavi che salta di slancio Arnadottir, si accentra e calcia ma il pallone termina nettamente alto.

Invenzione di Greggi che trova Giacinti in profondità, passaggio a rimorchio verso Andressa che viene anticipata dall’ottimo intervento in scivolata di Fusetti.

Al 28’ numero di Serturini che se ne va sulla sinistra e mette al centro dell’area un gran pallone, Giacinti attacca il primo palo e con una deviazione volante va vicinissima al gol ma la sera termina di pochissimo fuori.

Anticipo strepitoso di Wenninger al centro del campo e pallone che viene servito ad Andressa che avanza palla al piede e conclude dal limite dell’area con il sinistro ma Giuliani blocca senza problemi.

Al 39’ cross di Thrige dalla sinistra e colpo di testa di Asllani che non trova la porta; sul capovolgimento di fronte arriva immediata la risposta della Roma con un cross di Serturini dalla destra e la conclusione al volo di Minami sul secondo palo, respinta benissimo da Giuliani.

Occasione per Giada Greggi al 44’ controllo al limite dell’area e conclusione che sarebbe terminata in porta senza la deviazione della difesa.

Senza recupero il direttore di gara manda le squadre al riposo sul risultato di 0-0 tra la Roma e il Milan. 

Al 48’ calcio di punizione di Mascarello dalla destra e colpo di testa di Mesjasz bloccato senza problemi da Ceasar. 

Roma vicinissima al gol al 52’ con Haavi che trova Serturini sul secondo palo, sponda verso Giacinti che a tu per tu con Giuliano a pochi passi dalla linea di porta si vede anticipare dall’estremo difensore rossonero.

Passa un solo minuto e si ripete l’occasione per la squadra di Alessandro Spugna, sempre a Haavi immarcabile sulla sinistra cerca Giacinti sul primo palo, colpo di tacco ma non trova la porta.

Al 55’ gli sforzi della Roma vengono finalmente premiati, Haavi fa impazzire Arnadottir, la supera e crossa al centro, sul pallone si avventa Giugliano che di testa realizza il gol del vantaggio 1-0.

Al 58’ chiaro fallo di mano di Arnadottir su cross di Serturini dalla destra ma incredibilmente il direttore di gara non assegna il calcio di rigore e lascia correre.

Due minuti dopo, Andressa rimane in piedi nonostante il fallo subito, mette al centro dell’area il pallone per Giacinti che con il sinistro realizza il gol del raddoppio.

La rete viene annullata perché l’arbitro dice di aver fischiato il fallo su Andressa, protestano giustamente sia la panchina che le ragazze giallorosse; l’arbitro parla con il suo assistente e al già grave errore ne somma un altro ancora peggiore quando decide addirittura di assegnare la rimessa da fondo campo a favore del Milan. Assurdo!

Al 62’ Haavi se ne va sulla sinistra e mette l’ennesimo cross al centro dell’area, il pallone termina tra i piedi di Manuela Giugliano che lo controlla e con il sinistro, mette a segno il gol del più che meritato 2-0 per la Roma.

Altra azione giallorossa al 65’ con Valentina Giacinti che se ne va sulla destra, e viene atterrata fallosamente da Fusetti in ripiegamento difensivo; l’orrendo arbitro Marco Emmanuele non può far altro che estrarre il cartellino giallo per la ragazza rossonera.

Sul punto di battuta va Andressa che calcia molto bene ma Giuliani si distende e respinge con i pugni.

Un minuto dopo, viene ammonita Manuela Giugliano per un intervento secondo al centro del campo.

Al 67’ Alessandro Spugna cambia due calciatrici, escono dal campo Andressa e Giacinti, al loro posto entrano Roman Haug e Kramzar.

Grandissima giocata di Haavi che riceve il cross di Serturini, controlla e supera di slancio Thrige il tiro viene respinto da Fusetti.

Al 77’ controllo del pallone da parte di Roman Haug che lascia partite un siluro dai 25 metri che termina di poco largo a Giuliani che sembrava battuta.

È una grandissima Roma quella che sta meritatamente vincendo al centro Vismara.

Doppio cambio nella squadra giallorossa, all’84’ escono l’eroe di giornata Manuela Giugliano ed Emilie Haavi, al loro posto entrano Cinotti e Glionna.

Altro cambio in casa giallorossa all’88’ con Alessandro Spugna che inserisce Claudia Ciccotti al posto di Giada Greggi.

Dopo 4’ di recupero il pessimo arbitro Marco Emmanuele decreta la fine di una partita dominata dalla Roma che vince in trasferta per 2-0 contro il Milan e torna a +6 sulla Juventus; in attesa dello scontro diretto della settimana prossima allo Stadio delle Tre Fontane quando si affronteranno proprio le Lupe giallorosse e le bianconere.

MILAN (4-2-3-1): Giuliani; Arnadottir, Fusetti, Mesjasz, Andersen; Mascarello (71′ Adami), Grimshaw; Bergamaschi (63′ Soffia), Asllani (63′ Guagni), Thomas; Piemonte.
A disp.: K. Dubcova, Carage, Vigilucci, Fedele, M. Dubcova, Babb. All. Maurizio Ganz

ROMA (4-2-3-1): Ceasar; Bartoli, Wenninger, Linari, Minami; Greggi (89′ Ciccotti), Giugliano (85′ Cinotti); Serturini, Andressa (68′ Kramzar), Haavi (85′ Glionna); Giacinti (Haug).
A disp.: Lind, Bergersen, Lazaro, Ohrstrom. All. Alessandro Spugna

Arbitro: Marco Emmanuele della sezione di Pisa – Assistenti: Giuseppe Trischitta – Rodolfo Spataro
Quarto Ufficiale: Alessandro Dallagà

Marcatrici: 55’ Giugliano, 62’ Giugliano

Ammonizioni: Giugliano 

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer