04/02/2023

1a giornata – 28 agosto 2022

Riparte il campionato di serie A con la novità del professionismo.

Nella prima giornata si incontrano il Milan che vuole ritornare in Champions League e la Fiorentina che vuole invece riscattare la pessima stagione dell’anno passato.

Il Milan ha cambiato tanto durante il mercato estivo, cercando di rinforzare l’organico da affidare a mister Ganz. Ha perso Valentina Giacinti in maniera definitiva che è approdata a Roma ma ha acquistato diverse giocatrici di qualità. 

Discorso abbastanza simile per la Viola, che dopo aver faticato parecchio nella passata stagione, riuscendo a salvarsi solamente alla penultima giornata di campionato, ha inserito in organico diverse calciatrici. Tre sono di vecchia conoscenza giallorossa, Baldi, Severini ed Erzen.

La squadra rossonera inizia la partita con la seguente formazione: Giuliani, Fusetti, Masjasz, Guagni, Soffia, Dubcova, Mascarello, Bergamaschi, Thomas, Asllani, Piemonte.

Risponde Patrizia Panico, con il seguente schieramento: Schroffenegger, Jackmon, Erzen, Tortelli, Boquete, Agard, Huchet, Parisi, Kajan, Catena, Mijatovic.

Al 3′ inizia subito forte la Fiorentina; Kajan serve Mijatovic che controlla benissimo il pallone, si accentra e lascia partire un sinistro a giro bellissimo, che non lascia scampo a Giuliani. 

Il Milan è scosso, mentre la Fiorentina sulle ali dell’entusiasmo gioca un bel calcio, tanto che al 16′ riesce addirittura a raddoppiare. Azione caparbia di Catena sulla corsia di sinistra e pallone servito al centro dell’area verso Kajan, la prima conclusione è respinta dal difensore ma la seconda termina all’angolo opposto della porta difesa da Giuliani. È un grande gol per la neo centravanti viola.  

Il Milan prova a rispondere con un’azione iniziata da calcio d’angolo, si accende una mischia che viene sbrogliata dall’ex di turno Agard che allontana la minaccia.

.

Al 18′ prova a farsi vedere ancora la squadra di Maurizio Ganz con una conclusione di Asllani ma Schroffeneger fa ottima guardia e blocca il pallone.

La squadra di Ganz prova a reagire e crea qualche grattacapo alla difesa viola con l’asse Aslani-Thomas ma la Fiorentina è ben messa in campo, corre pochi pericoli e anzio è sempre pericolosa nelle ripartenze.  

Proprio all’ultimo minuto del primo tempo è pericoloso il Milan con Thomas ma la retroguardia viola salva con una grande giocata di Tortelli.

Nei minuti di recupero, arriva la mazzata che forse mette fine alla partita; errore clamoroso di Masjasz che effettua un retropassaggio lento e prevedibile verso Giuliani, si inserisce Kajan che recupera pallone, supera in dribbling l’estremo difensore rossonero e realizza con assoluta facilità il gol del 3-0.  

Si chiude su questo “clamoroso” risultato il primo tempo della partita. 

In avvio di ripresa, la Fiorentina va vicina al poker con Catena che, servita in profondità da Kajan supera il portiere ma si allarga troppo e non trova la porta. 

Al 53′ doppio cambio nel Milan, escono Bergamaschi e Soffia ed entrano al loro posto Tucceri Cimini e Thrige.

Tre minuti dopo, arriva il terzo cambio nel Milan, ad uscire dal campo è Alia Guagni e al suo posto entra Arnadottir.

Al 59′ sontuosa giocata di Boquete ai danni di Thrige che è costretta a commettere fallo e il direttore di gara non può fare altro che estrarre il cartellino giallo. 

Al 61’ Asllani è bravissima a recuperare il pallone su Agard, allarga il gioco sulla destra verso Piemonte che si invola e poi va a chiudere la triangolazione con Asllani che arriva a rimorchio e mette a segno il gol dell’1-3.

Al 70′ arriva il primo cambio viola, esce Mijatovic ed entra Cafferata.

Il Milan prova a spingere e al 74’ Dubcova calcia dalla distanza ma non riesce a dare potenza al pallone che viene bloccato a terra da Schroffenegger.

Un minuto dopo, arriva il quarto cambio nel Milan, esce Mascarello ed entra Rubio.

Al 76′ conclusione di Cafferata ma la conclusione è abbondantemente alta sopra la traversa.

Continuano le sostituzioni di Patrizia Panico, all’80’ esce Catena ed entra Johansdottir e poi all’85’ escono Boquete e Kojan, al loro posto Monnecchi e Sabatino.

Al 90’ Sabatino scambia il pallone con Johansdottir e a porta vuota realizza il gol del 4-1. Il direttore di gara su segnalazione dell’assistente, annulla la rete viola tra molti dubbi…

Arriva così il triplice fischio del direttore di gara che decreta la vittoria della Fiorentina netta e convincente sul difficile campo del Milan.

Milan-Fiorentina, il tabellino

MILAN (3-4-3): Giuliani – Mesjasz, Guagni (56′ Arnadottir), Fusetti – Soffia (54′ Thrige), Mascarello (76′ Rubio), Dubcova, Bergamaschi (54′ Cimini) – Thomas, Piemonte, Asllani. A disposizione: Carage, Thrige, Arnadottir, Rubio, Adami, Dubcova, Cimini, Babb, Vicilucci. Alleantore: Simone Ganz.

FIORENTINA (4-2-3-1): Schroffenegger; Jackmon, Erzen, Tortelli, Boquete (86′ Monnecchi); Agard, Huchet; Parisi, Kajan (87′ Sabatino), Catena (81′ Johansdottir); Mijatovic (72′ Cafferata). A disposizione: Menta, Breitner, Cafferata, Sabatino, Monnecchi, Longo, Giacobbo, Russo, Johannsdottir. Allenatore: Patrizia Panico.

Arbitro: Panettella di Bari.

Marcatrici: 3′ Mijatovic, 16′ 48′ Kajan, 61′ Asllani.

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer