SHARE

di Salvatore Suriano

Il Milan ha superato senza particolari patemi l’ostacolo Pink Bari ed ha ricominciato alla grande un girone di ritorno che le rossonere sperano sia coronato da un trofeo. Tra le migliori in campo c’è stata sicuramente Lisa Alborghetti che è stata elogiata al termine della gara anche dal coach Morace.

Una bella partita, un assist, un gol, aperture di livello internazionale come definite dal coach Morace. Sei contenta?
«Sono contenta per la squadra, guardo poco il mio interesse, infatti penso di aver fatto pochi gol. Mi fanno molto piacere questi complimenti però abbiamo davanti un campionato ancora molto lungo e in queste partite è più importante trovare l’affinità tra le giocatrici».
Nel centrocampo a due come ti sei trovata?
«Bene, mi piace poi con Thaisa al mio fianco ci troviamo bene ma ci sono ancora dei dettagli da sistemare e che in una partita possono fare la differenza però mi piace questo modulo e tutte noi siamo a disposizione del coach».
L’approccio alla partita è stato importante. Te lo aspettavi così positivo? Avete lavorato proprio su questo?
«Da qui in avanti dobbiamo essere dei rulli anche perché nel girone di andata abbiamo perso dei punti e non deve più succedere se vogliamo arrivare dove vogliamo».
Oggi un altro gran gol dopo quello di Sassuolo. L’anno scorso eri più continua da questo punto di vista calciando i rigori, quanto ti manca questo aspetto?
«Personalmente non considero molto questa cosa. Se il gol arriva sono contenta ma per la squadra».
Adesso arriva la Fiorentina, che partita ti aspetti?
«Sarà una battaglia. Per noi da qui in avanti saranno tutte finali perché, come dicevo, abbiamo già perso dei punti per strada e non deve più succedere».