Match Point Matera, Alessandra Creanza : “Siamo un gruppo motivato capace di fare subito squadra”

Alla scoperta dell’italo russa Alessandra Creanza, classe 1991, portiere di esperienza del Match Point Matera, squadra lucana partecipante al campionato di Eccellenza, vincitrice all’esordio nel derby con il Matheola per 4-0 con doppietta di Fiore e reti di Quattromini e Petrocelli.  

Ciao Alessandra, per iniziare una breve descrizione del tuo ruolo

“Rivesto con orgoglio il ruolo di portiere. Un ruolo non semplice, molto particolare che richiede non soltanto determinate caratteristiche fisiche, ma anche buona dose di coraggio, calma, concentrazione ed equilibrio. Molto spesso si ritiene questo ruolo secondario, al contrario è un ruolo decisivo perché anche un solo errore del portiere può essere decisivo per l’esito di una gara”.

Esperienze pregresse in carriera

“Ho iniziato a giocare a 17 anni nella A.S.D. Pellegrino di Altamura, nel campionato pugliese di calcio a 5 femminile. Successivamente nella A.S.D. Soccer Altamura sempre nel campionato pugliese. Dopo qualche tempo di stop ho ripreso nel campionato lucano di serie C nella A.S.D. Sinus Matera e lo scorso ottobre ho ripreso gli allenamenti con A.S.D. Matera Lions che però non ha più potuto disputato il campionato. Dopo lo stop di questi mesi mi è stato proposto di giocare nell’eccellenza di calcio femminile nel campionato lucano e subito ho accettato la proposta della Matchpoint Matera”.

Un giudizio sulla squadra ed ambiente del Match Point Matera

“Della Matchpoint voglio dire che è un gruppo che, sin dal primo giorno di allenamento, ha fatto subito Squadra. Una cosa per nulla scontata e che davvero mi emoziona. Sin dall’inizio di questa mia nuova esperienza ho potuto apprezzare la generosità, la maturità, la disponibilità, il valore di ciascuna atleta, dirigente, allenatore e preparatore della Matchpoint ai quali va tutto il mio più sincero “GRAZIE”! Ci si allena in un clima di serenità, serietà ed ovviamente di divertimento! La squadra è motivata, piena di elementi individuali all’altezza del ruolo che rivestono, capaci con il sacrificio e la volontà di ciascuna di migliorarsi sempre di più per arrivare davvero in alto in questo magnifico sport”.

Analisi della prima gara di campionato

“Nella 1° di campionato abbiamo messo in campo tutto ciò che abbiamo provato in allenamento. Come ho già avuto modo di dire precedentemente: abbiamo fatto squadra. E la squadra ha vinto, la Mactchpoint ha vinto. Non è stata una partita semplice: le condizioni meteo ed il terreno di gioco non hanno facilitato una gara già difficile di per sé per le ottime qualità calcistiche delle nostre avversarie, ma la voglia di fare bene, di aiutarsi in campo ed il coraggio hanno avuto la meglio, portandoci alla vittoria”.

Il tuo legame con la Russia, il tuo paese di origine

“La Russia è il mio Paese alla pari dell’Italia. Entrambe sono nel mio cuore da sempre e per sempre. L’Italia è il Paese dove sono cresciuta, dove ho la mia famiglia, i miei amici, la mia vita. La Russia è il Paese dove sono nata e cresciuta fino all’età di sette anni, dove ho un’altra parte della mia grande famiglia: a San Pietroburgo, mia città natale, ho mio fratello, con i suoi due splendidi figli e sua moglie”.