SHARE

Centrocampista di qualità, dotata di una buona visione di gioco e spirito di altruismo per la squadra, ricopre il ruolo di mezz’ala in una mediana a tre.

Cresciuta nell’Atalanta femminile, ha rivestito le casacche dell’Orobica, del Cortefranca, del Bettinsoli e dalla scorsa stagione milita nel campionato di promozione nelle fila del Lumezzane.

Vetrina della giornata per la rivelazione Claudia Brambilla, classe 1998, vincitrice a sorpresa della prima settimana del premio “La Perla del calcio”, istituito dal giornale Brescia Oggi (ora seconda classificata dietro Massussi nel ranking generale aggiornato dopo tre settimane).

Ciao Claudia, per iniziare un breve excursus della tua carriera

Sono stata sin da piccola una ragazza iperattiva e vivace, iniziando a praticare sport con il karate; a seguire, ho iniziato a tirare i primi calci ad un pallone all’età di 6 anni, invogliata da mia madre che mi aveva portato ad un allenamento di una partita di calcio; ho trovato la mia naturale collocazione sul terreno di gioco, iniziando la carriera agonistica nella squadra del mio paese il Castel Rozzone; a seguire sono passata nell’Atalante femminile, nell’Academy Atalanta, nell’Orobica, nel Cortefranca, nel Bettinsoli e dalla scorsa stagione nel Lumezzane.

A chi ti ispiri ?

Nel maschile mi ispiro a Modric, mentre nel femminile il mio punto di riferimento è Giugliano, due atleti dotati di grande tecnica individuale, determinanti e funzionali nel gioco di squadra, ognuno nel suo genere e con le dovute proporzioni.

Ti aspettavi di vincere il primo premio settimanale del concorso “la perla del calcio”?

Non mi aspettavo francamente di ottenere questo risultato, già essere nella lista delle candidate mi ha resa particolarmente felice, vincere il primo premio settimanale e restare sul podio dopo tre settimane è alquanto sorprendente ed entusiasmante.

Cosa ha spinto i lettori a votarti ?

Probabilmente rappresentavo la novità rispetto alle altre atlete già conosciute e note al pubblico.

Quante preferenze hai ottenuto nella prima settimana ?

Con 3637 punti ottenuti nella prima votazione ho ottenuto il gradino piu’ alto del podio davanti alla calciatrice del Brescia Chiara Massussi (vincitrice lo scorso anno) ed Alice Cirillo del Feralpi Salo’; ora in classifica generale sono seconda, alle spalle di Massussi.

Obiettivi stagionali

Mi auguro di riprendere quanto prima a giocare a pallone; a medio termine l’obiettivo è quello di salire di categoria in Eccellenza con la mia squadra; abbiamo tanto potenziale e sono convinta che impegnandoci al meglio potremmo ottenere il salto di qualità.