SHARE

Tripletta per Brayda (11 centri stagionali), in gol Farina e Fumagalli
Troppi cali di concentrazione concedono alle padrone di casa tre gol
Oro: «Contento per il gioco, ma di testa dobbiamo migliorare»
BIASSONO, 2 DICEMBRE 2018 – Serviva la vittoria per cancellare il mini-ciclo negativo di
Agrate e Pro Sesto e tornare a fare punti importanti in classifica, e successo è stato per il Brescia
Calcio Femminile nel tredicesimo turno del campionato di Eccellenza Lombardia. A Biassono le
ragazze di mister Oro vincono 5-3 al termine di una partita tra molti alti e qualche basso. Gli alti
sono rappresentati dal gioco a tratti davvero entusiasmante mostrato soprattutto ad inizio primo
tempo, quando le Leonesse con fraseggi stretti e veloci, combinazioni di prima e sovrapposizioni
non hanno fatto praticamente vedere il pallone alle avversarie; i bassi, troppi cali di tensione che per
poco non hanno fatto rivivere i fantasmi della rimonta subita ad Agrate.
LA GARA – Mister Oro schiera le ragazze con un 4-4-2 con Cancarini in porta, Brevi, Pizzetti,
Dolfini e Lazzari in difesa, Fumagalli, Magri, Guerini e Farina a centrocampo con Brayda e
Citaristi in attacco. Arbitra il signor Loiacono di Seregno.
Come detto, il Brescia parte fortissimo e già al primo minuto Fumagalli ha la palla per il vantaggio
ma non inquadra la porta. Al 5′ è Farina a provarci dopo una bella combinazione nello stretto ma il
pallone è centrale. Al 9′ si sblocca il risultato: Brayda recupera il pallone dopo il rinvio del portiere
e si inventa una traiettoria precisa che De Natale intercetta ma non quanto basta. Passano due minuti
e Brayda prima va al tiro dopo un uno-due con Magri e De Natale stavolta è brava a deviare in
corner; sull’angolo ancora la numero 7 cerca la conclusione al volo ma senza fortuna. Al 15′
Fumagalli va a botta sicura sotto la traversa ma la risposta di De Natale è superlativa. Il ritmo delle
offensive delle Leonesse si abbassa, e allora il Biassono riesce a coprire meglio il campo: al 30′ ci
prova Grassi dalla distanza ma il pallone è alto di poco. Al 37′ la doccia fredda: Clerici recupera un
pallone e si allarga sulla destra, fa partire un tiro che Cancarini non trattiene e si insacca. La
reazione delle Leonesse è veemente: passano tre minuti e Fumagalli riceve da Magri, supera
l’avversaria diretta in velocità e fulmina De Natale sul primo palo. Un minuto dopo Magri va al tiro
dalla lunga distanza ma il pallone sfiora il palo. Al 44′ Brayda fa doppietta: Citaristi stoppa il
pallone al limite dell’area e lo offre a Brayda che scarta due avversarie e spara un missile sotto
l’incrocio dei pali. Il primo tempo si chiude sul 3-1 per le Leonesse.
La ripresa si apre come la prima frazione di gioco, con il Brescia all’assalto: al 7′ Brayda riceve
palla al limite dell’area, supera un’avversaria con un sombrero e dall’altezza del dischetto del rigore
infila l’angolo con un preciso destro a girare. Undicesima rete stagionale per lei. Passano tre minuti
e Farina mette il timbro: errore in impostazione di De Natale che serve l’esterno biancoblu che entra
in area e insacca sul primo palo. La gara perde di ritmo, e nella girandola di cambi entrano Ferrari,
Bocchi, Belussi, Inverardi e Zangari: proprio quest’ultima ha sul piede la palla del 6-1 ma spara
alto. Al 32′ il Biassono accorcia le distanze con Frangi; al 37′ il Brescia ci prova con Citaristi dopo
un’azione partita dalla sinistra con Brevi e poi Zangari ma la conclusione è centrale; al 41′ Citaristi
riceve palla dopo una sgroppata sulla destra di Ferrari, ma anziché servire la liberissima Zangari,
cerca la conclusione che non inquadra lo specchio della porta; al 44′ incredibile occasione per
Zangari che riceve da sola davanti a De Natale un bellissimo lancio di prima intenzione di Guerini,
ma il tiro della punta è debole e centrale. In pieno recupero, il terzo gol del Biassono su calcio di
rigore con Casiraghi. Finisce 3-5 per le Leonesse una gara che fa riportare a Brescia di buono il
gioco mostrato per larghi tratti di partita; di meno buono la concentrazione, aspetto su cui si
dovranno concentrare maggiormente le Leonesse nella settimana di avvicinamento al grande match
di domenica prossima (calcio d’inizio alle 19) contro la capolista Cortefranca.
LE INTERVISTE – Mister Alessandro Oro analizza una gara fatta di molti alti, ma anche di qualche
basso: «Dispiace per i troppi gol presi, perché era una partita che avremmo dovuto chiudere prima,
avevamo creato sull’1-0 e ci siamo fatte rimontare per colpa nostra. Poi siamo andati in sicurezza
sul 5-1 appena abbiamo accelerato un attimino e dopo nel finale altri due gol presi. Questo un po’
mi ha fatto arrabbiare perché l’atteggiamento non va bene, troppa sufficienza. Bene invece
l’approccio ad entrambi i tempi, soprattutto il primo quando nei quindici minuti iniziali si è vista
una squadra che giocava praticamente a memoria con scambi in velocità, sovrapposizioni e la palla
girava velocemente. Infatti sono contento per la prestazione perché le ragazze hanno creato con
intensità. Dobbiamo migliorare nel mantenimento dell’attenzione e della tensione per tutti i 90 e più
minuti della partita». Prossima settimana, la sfida alla capolista Cortefranca: «Sì, questa settimana
ci prepareremo bene per questa grande partita, oltretutto è un derby quindi ancora più sentito. Penso
che partite come questo portino di per sé gli stimoli giusti, io da parte mia carichero le ragazze al
massimo, e speriamo che sia una bella partita».
Anna Fumagalli è stata una delle più positive con tante occasioni create e un gol realizzato, miglior
modo possibile per festeggiare il compleanno che cadrà giovedì prossimo: «Sono contenta, lo
volevo tanto ma la cosa più importante è che sia servito alla squadra per portare a casa la vittoria».
Fondamentale questo successo che mancava da due partite: «Indubbiamente, siamo entrate in
campo convinte, abbiamo dato il nostro meglio e ci prendiamo tre punti importanti».
Assoluta protagonista Veronique Brayda che con la sua tripletta raggiunge la doppia cifra in
stagione: «Sono stati tre gol importanti soprattutto per la squadra, speriamo di continuare così. Ora
ci aspetta la sfida contro il Cortefranca che è in testa alla classifica, lavoreremo ancora più
duramente, ancora più intensamente per farci trovare al massimo».
Biassono-Brescia 3-5
Biassono De Natale, Ravaglioli (9′ st Citelli, Boffi, Valtolina (1′ st Dudine), Porta, Grassi,
Casiraghi, Bennato, De Bellis (23′ st Vismara), Clerici, Frangi (34′ st Succi) (De Santis, Fiore,
Sironi). Allenatore Scrugli (allenatore in 2a: mister Suppa assente)
Brescia Cancarini, Pizzetti, Lazzari, Farina (21′ st Zangari), Dolfini (16′ st Inverardi), Brevi,
Brayda (9′ st Ferrari), Magri (12′ st Bocchi), Citaristi, Guerini, Fumagalli (24′ st Belussi)(Cogoli,
Pedemonti). Allenatore Oro
Arbitro Simone Loiacono (Seregno)
Reti pt 9′ Brayda, 37′ Clerici, 40′ Fumagalli, 44′ Brayda; st 7′ Brayda, 10′ Farina, 32′ Frangi, 46′
Casiraghi rigore
Note Recupero pt 3′, st 3′
Eccellenza Lombardia – 13a giornata (2 dicembre 2018 ore 14.30)
3Team-Mantova 4-0; Biassono-Brescia 3-5; Cortefranca-Atalanta 3-1; Tabiago-Lesmo 5-1;
Minerva Milano-M.Rovato 2-0; Pro Sesto-Ticinia 5-1; Speranza Agrate-Doverese 1-1; Bareggio-
Dreamers 2-1
Eccellenza Lombardia – Classifica
Cortefranca 37; Speranza Agrate 29; Brescia 28; Minerva Milano 27; 3Team 26; Doverese 25;
M.Rovato 23; Bareggio 22; Pro Sesto 19; Atalanta 18; Dreamers 12; Biassono 8; Ticinia, Mantova
7; Tabiago 6; Lesmo 4