SHARE

Punta centrale dotata di fisico, potenza e progressione nella corsa, ha militato sin dagli inizi della sua carriera nella gloriosa società del Brescia, nobile decaduta del calcio femminile, prima di passare nella scorsa stagione nelle fila del Milan.

Dopo un anno in cui ha trovato poco spazio nelle fila rossonere chiusa davanti da fior di calciatrici come Giacinti e Sabatino ha deciso di rilanciarci in provincia sposando il progetto del Cittadella.

La grande voglia di riscatto di Isabel Cacciamali, 20 anni, determinata e vogliosa di trovare la giusta continuità di presenze e rendimento nel torneo cadetto.

Ciao Isabel, per iniziare una tua breve descrizione

Ciao sono Isabel Cacciamali, ho 20 anni, di ruolo attaccante, una punta centrale che fa della fisicità, della potenza e della velocità i suoi punti di forza.

La tua carriera agonistica

Ho iniziato a giocare a calcio militando sin dall’età di 10 anni nelle giovanili del Brescia, prima di passare nella scorsa stagione al Milan e dalla prossima annata nelle fila del Lady Cittadella.

I ricordi con le leonesse sono sicuramente i migliori che mi porto dietro, dalla crescita nel settore giovanile, alla chiamata in prima squadra per arrivare all’esordio in serie A.

La calciatrice migliore con cui hai giocato ?

Sono stata circondata sempre da ragazze di grande qualità, difficile poter fare un nome, di sicuro da ognuna di loro ho potuto imparare qualcosa.

La tua stagione con il Milan

Ci si aspetta sempre piu’ spazio quando si gioca poco, davanti avevo ragazze davvero forti, indubbiamente si poteva fare di meglio, con l’approdo a Cittadella proverò a rilanciarmi, rimettendomi in gioco.

La scelta di approdare a Cittadella

Mi ha colpito il progetto ambizioso della società che ha voglia di scalare i gradini del podio, puntando alla promozione nel giro di due anni, mi sembra il posto giusto per un pronto riscatto personale.

Ci aspetta un campionato molto competitivo, dove le favorite per il salto di categoria potrebbero essere Napoli, Mozzecane e Lazio con noi che proveremo ad inserirci in questo terzetto.

 

Come impieghi il tuo tempo libero ?

Al di fuori del rettangolo di gioco sono una ragazza semplice che studia all’università, ama stare in compagnia degli amici, fare lunghe passeggiate e ascoltare la musica

L’attuale momento del calcio femminile in Italia

Mi auguro che il processo di crescita del movimento possa continuare e che il risultato ottenuto dalla nostra nazionale ai recenti mondiali possa aver dato la giusta scossa nei vertici del potere per un rapido cambiamento dell’intero settore.