27/01/2023

10 Giornata: Le migliori in campo

Ceasar: Guida la difesa con grande attenzione e quando è chiamata in causa si fa sempre trovare pronta. La Roma in queste ultime partite, subisce pochi tiri in porta e questo per un portiere spesso può rappresentare un’arma a doppio taglio, perché l’estremo difensore bravo è quello che prende uno, due tiri e risulta decisivo. Lei è proprio questo, una sicurezza e una garanzia. I 3 punti giallorossi portano anche la sua firma. Voto: 7

Lenzini: Le giocatrici del Sassuolo non sono facili da arginare, ma la ragazza bianconera ha ormai trovato fiducia e continuità e ogni partita che passa, conferma tutta la sua bravura. Non sbaglia un intervento e quando decide di far ripartire l’azione lo fa con grande semplicità, uscendo palla al piede e testa alta dalla linea difensiva. Voto: 7

Kathellen: Prestazione sontuosa della centrale difensiva nerazzurra che ha anche il merito di realizzare con un preciso colpo di testa, il gol che sblocca la partita. L’infortunio è solo un lontano ricordo e l’Inter ha ritrovato una grandissima protagonista. Grande senso della posizione, perfetta nel gioco d’anticipo. Voto: 7

Linari: Come al solito è il consueto muro, insuperabile per qualsiasi avversaria. Con lei in campo, la Roma e la nazionale italiana hanno una garanzia solida di successo. Una ragazza che trasmette grinta e tanta tranquillità alle compagne di reparto che sanno di avere al fianco una Campionessa con la C maiuscola. Voto: 7

Vigliucci: È la prima partita da titolare per la giovane ragazza giallorossa che proprio in questa stagione, la Roma ha promosso in prima squadra dalla formazione primavera di Fabio Melillo, con cui Chiara ha conquistato, da protagonista, gli ultimi due Scudetti. Il Mister, Alessandro Spugna ha tantissime assenze per via del Covid che ha falcidiato la sua squadra e decide di affidarsi a questa ragazzina terribile che gioca in maniera perfetta. Sembra una veterana, senza alcuna paura e timore reverenziale macina km sulla fascia e asfalta le più quotate avversarie. Un esordio da brividi, condito anche con la vittoria della Roma. Voto: 7

Goldoni: Gioca un calcio semplicemente straordinario. Questa volta, il neo allenatore Castorina e la vice Giulia Domenichetti, le chiedono di sacrificarsi e partire davanti dalla difesa, un ruolo non propriamente suo ma che ricopre senza batter ciglio, pur di aiutare la squadra. Il Capitano fa tutto, recupera palloni, imposta il gioco, guida le compagne e va anche alla conclusione. È un motorino instancabile che come sempre, macina km e non si ferma mai. Una partita semplicemente perfetta. Voto: 7,5

Giugliano: Dai suoi piedi nascono tutte le migliori azioni giallorosse. Dimostra di attraversare un ottimo stato di forma e i palloni nelle manovre della Roma passano tutte attraverso di lei. Sbaglia pochissimo, potremmo anche dire nulla e ha il merito di calciare dal limite dell’area il pallone che proprio all’ultimo respiro finisce in rete con la deviazione di Novellino e regala la vittoria alla Roma. Voto: 7

Parisi: È la calciatrice più pericolosa del Sassuolo, la prima a credere nella possibilità di mettere in difficoltà la Juventus e anche l’ultima a mollare. Suona la carica e riesce a tenere la sua squadra in costante fiducia, nonostante il terribile 1-2 di Girelli nel secondo tempo. Un esempio da seguire per tutte le compagne che nonostante questo passo falso, stanno disputando una stagione super.Voto: 7

Girelli: La Juventus vince 2-0 una partita molto delicata e difficile sul campo del Sassuolo. I gol portano entrambi la firma di una campionessa che risponde al nome di Cristiana Girelli. L’attaccante bianconera, decide la partita nel secondo tempo; le sono sufficienti dieci minuti per mettere in ginocchio un ottimo Sassuolo. Impressionante la sua capacità di leggere le situazioni e riuscire sempre a trovare la via della rete. Voto: 7,5

Lazaro: Segna un gol ad inizio partita ma il direttore di gara annulla per un presunto fuorigioco. Non si da per vinta, continua ad essere una giocatrice difficile da marcare per le avversarie e al 15’ timbra il cartellino. Come un rapace si fionda sul pallone che è stato respinto dal portiere e mette a segno il gol del vantaggio, una rete importantissima per la squadra di Spugna che inizia molto forte nel primo tempo. Cattiva agonisticamente parlando, è sempre una spina nel fianco della difesa doriana. Voto: 7

Sabatino: È il classico bomber che tutte le squadre vorrebbero avere. Partecipa alla manovra della squadra ed è un cecchino implacabile sotto porta. Non a casa due gol della Fiorentina portano la sua firma e sono quelli che aprono (su rigore) e poi chiudono (3-0) definitivamente la partita. Voto: 7,5

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer