01/02/2023

Esame umbro passato a pieni voti dalla San Marino Academy, che vìola l’antistadio del Renato Curi di Perugia con un rotondo 5-0 infilando il terzo successo consecutivo. Vittoria inequivocabile che lancia le ragazze di Alain Conte al terzo posto in classifica, a tre punti di distanza dal Napoli capolista. Tra le due società biancoazzurre un’altra neopromossa, quella Riozzese che la San Marino Academy incrociò nello spareggio di qualche mese fa e che il prossimo 8 dicembre sarà di scena ad Acquaviva in una sfida al vertice che in pochi avrebbero potuto prevedere in pre season.

 

Come contro il Vittorio Veneto, la partenza della San Marino Academy è a dir poco bruciante: dopo 40” la combinazione tra Barbieri e Brambilla smarca Baldini alle porte dell’area di rigore, ma il suo mancino è impreciso. La formazione di Conte sfrutta a dovere le corsie laterali, producendo occasioni in serie: quella alimentata da Micciarelli sulla destra porta alla conclusione di Barbieri sul primo palo, murata da una provvidenziale Bayol.

 

Piede piantato sull’acceleratore per la biancoazzurre, che sbloccano il risultato nel corso dell’8’ di gioco: sugli sviluppi di una rimessa laterale con sponda di Di Luzio, Baldini trasforma in oro un pallone che sembrava perso. Anticipando Tuteri si fa travolgere dalla centrocampista di casa, spedendo Barbieri dal dischetto: glaciale la bomber piemontese, che incrocia di potenza spiazzando Bayol per il suo sesto gol in altrettante uscite stagionali.

 

Dato che va aggiornato appena 50” più tardi, quando sul calcio di inizio del Perugia la pressione della prima linea ospite produce dividendi: Di Luzio ruba palla a Ceccarelli e sul rimpallo Barbieri calcia immediatamente in porta, fulminando Bayol da circa quaranta metri. Gol strepitoso per uno strepitoso inizio di stagione di Raffaella Barbieri.

 

La San Marino Academy non ha intenzione di mollare la presa, tornando a farsi vedere a metà frazione con Baldini che si prende il fondo e scarica al centro dove Bayol ha il riflesso giusto evitando pericoli maggiori per la sua porta, che torna ad essere sollecitata al 24’ da Greta Di Luzio: alto il suo sinistro dal limite, armato dall’iniziativa in fascia di Menin. Stessa sorte per il piazzato di Montalti, che anticipa di un minuto il tris firmato dal capitano ospite: splendido l’azione confezionata sull’out di sinistra da De Sanctis e Baldini, con quest’ultima a rifinire di prima intenzione per l’inserimento di Menin. Tenuta in gioco da Ferretti, la sammarinese aggira anche Bayol prima di scaricare in porta il suo terzo gol consecutivo in campionato.

 

Il primo tentativo di una certa pericolosità del Perugia è firmato da Piselli, il cui tentativo al 37’ si spegne sulla parte superiore della traversa con Montanari in traiettoria. L’estremo difensore romagnolo ha ritrovato in Umbria la titolarità della porta, sfoderando una prestazione di indiscutibile efficacia e concentrazione risultando determinante specialmente in uscita. Ben più pericolosa l’iniziativa di Baldini che un minuto più tardi fa la barba al palo col diagonale mancino, mentre nel finale di frazione Barbieri si lamenta per un rigore negato da Pezzopane per il contatto con Ferretti, ma Pezzopane lascia correre.

Su questo episodio si conclude il primo tempo e la partita di Menin, sostituita da Piergallini in avvio di una ripresa che è il duo Barbieri-Baldini ad inaugurare: la romagnola spara forte col destro, facendo vibrare l’esterno della rete. Nel secondo tempo cresce anche il Perugia, che ci prova al 55’ con Ceccarelli; le occasioni migliori – e conseguentemente i gol – sono però tutti di marca sammarinese: poco prima dell’ora di gioco arriva la prima gioia personale di Greta Di Luzio, che marca una prestazione da ricordare al termine di un’azione perfetta. Da Venturini a De Sanctis passando per la sponda di prima intenzione della neo entrata Principi, grande ex dell’incontro: l’esterno di scuola Jesina mette in moto sulla corsia la conterranea Piergallini che propone un gran cross nel cuore dell’area, dove un rimpallo su Principi recapita la sfera sul mancino di Greta Di Luzio, che spolvera il sette alla sinistra di Bayol e cala il poker.

 

Risultato ormai acquisito per la San Marino Academy, che sfiora il quinto gol con Principi al 61’: la sua deviazione sul primo palo sfiora il montante alla sinistra di Bayol; l’ex di giornata ci prova poco più tardi anche da piazzato, sfiorando il bersaglio grosso col destro. Non più precisa Tuteri, mentre Angori chiama Montanari al primo vero intervento della sua partita quando il cronometro segna il 75’. Nel finale girandola di cambi su ambo i fronti, che porta ad un paio di tentativi perugini – uno dei quali costringe Montanari agli straordinari per bloccare la zuccata della solita Angori nel primo minuto di recupero -. A tempo scaduto arriva invece l’ultimo sussulto dell’incontro, che passa dal secondo rigore assegnato da Pezzopane alla San Marino Academy: Bianchi sfida l’avversaria diretta che la mette giù in area. La stessa attaccante, all’esordio in Serie B, gonfia anche la rete al 90’+5’ diventando la seconda marcatrice sammarinese nelle competizioni FIGC post riforma.

 

Pieno di fiducia per le ragazze di Conte, che sabato prossimo saranno nuovamente di scena nell’antistadio del Renato Curi per il secondo impegno di Coppa Italia. Dopo la vittoria a tavolino con il Cesena, che ha impattato 2-2 in casa col Perugia, sarà sufficiente un punto alle biancoazzurre per superare il turno e incrociare quindi una formazione di Serie A. Sarà invece necessario attendere due settimane ancora per tornare a parlare di campionato: domenica 8 dicembre ad Acquaviva arriverà la Riozzese, in una sfida che mette in palio il secondo posto. Spettatrici interessate Vittorio Veneto – appaiata alla San Marino Academy – ed ovviamente Napoli, che solo con le formazioni sammarinese e lombarda non ha ottenuto i tre punti.

 

PERUGIA [4-3-1-2]

Bayol; Serluca, Petasecchi (dal 46’ Bortolato), Ferretti, Rosmini; Brozzetti (dal 75’ Zelli), Tuteri, Angori; Ceccarelli; Piselli (dal 64’ Di Fiore), Fiorucci (dal 64’ Bylykbashi)

A disposizione: Monetini, Petrarca, Moscatelli, Marroccoli

Allenatore: Paolo Damiani

 

SAN MARINO ACADEMY [4-2-3-1]

Montanari; Micciarelli (dal 73’ Larocca), Montalti, Venturini, De Sanctis; Brambilla, Costantini (dal 67’ Rossi); Menin (dal 46’ Piergallini), Di Luzio, Barbieri (dal 57’ Principi), Baldini (dal 67’ Bianchi)

A disposizione: Ciccioli, Piazza

Allenatore: Alain Conte

 

Arbitro: Valerio Pezzopane di L’Aquila

Assistenti: Giuseppe Bosco di Lanciano e Matteo Siracusano di Sulmona

Marcatori: 8’ rig., 9’ Barbieri, 29’ Menin, 59’ Di Luzio, 90’+5’ rig. Bianchi

Ammoniti: Menin, Damiani, Rosmini, De Sanctis

FSGC | Ufficio Stampa

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer