14/06/2024

La San Marino Academy allunga in vetta

Il girone di ritorno per la San Marino Academy riprende dal sintetico dell’Ezio Conti di Dogana che – nell’incertezza generata dalle precipitazioni nevose di Acquaviva – hanno spinto al precauzionale spostamento di campo per evitare spiacevoli sorprese. Che Conte non vuole trovare nemmeno nello sviluppo di una sfida – quella col fanalino di coda Libertas Lucchese – a senso unico, almeno nelle attese: le toscane non hanno maturato punti nelle undici partite di andata, inaugurando il proprio campionato con lo 0-11 proprio ad opera della San Marino Academy.

 

Le biancoazzurre, come da qualche settimana a questa parte, approcciano bene l’incontro e sbloccano il risultato al pronti via con Rigaglia che – presentatasi davanti a Marinai – non ha perdonato, dopo appena 150 secondi di partita. Le padrone di casa continuano a spingere, sfiorando il raddoppio con Barbieri e Lanotte, ma spesso e volentieri è Rigaglia a generare i pericoli maggiori in area rossonera. Fermata dall’uscita di Marinai al 5’, l’ala di origini sarde arma il destro di Barbieri – parato – prima di siglare il punto del 2-0 sfruttando la grave indecisione del portiere ospite sul traversone di Nicolini, appoggiando di testa nella porta sguarnita.

 

Se la San Marino Academy non ha già dilagato nella prima mezz’ora di gioco è anche per via dei legni toscani: al quarto d’ora Rossi sbatte sulla prima delle tre traverse colpite dalle padrone di casa nei primi trenta minuti; sulla respinta, Barbieri non riesce a superare Marinai. Tocca poi a Menin rimpinguare il bottino di reti, dimostrando cinismo e freddezza al tu per tu con l’estremo difensore avversario. Per il capitano della San Marino Academy, si tratta della quinta partita consecutiva in cui trova la via del gol.

 

Le ragazze di Conte non intendono fermarsi e Barbieri sfiora il poker al 24’, tre minuti prima di colpire una clamorosa traversa con un destro di prima intenzione, che anticipa di novanta secondi quella che respinge la botta dalla distanza di Alessia Venturini. Le ospiti faticano a cucire trame di gioco, mentre la San Marino Academy raggiunge con irrisoria facilità i sedici metri rossoneri: Rossi deve però inchinarsi al guizzo di Marinai, mentre Barbieri – sugli sviluppi di un’azione perimetrale – viene fermata sul più bello da Vergaro. È questo l’ultimo sussulto del primo tempo, nettamente appannaggio delle biancoazzurre che avrebbero meritato di andare al riposo con un parziale ancor più rotondo all’attivo.

 

Il secondo tempo sancisce anche il ritorno in campo di Giulia Baldini, indisponibile negli ultimi incontri della San Marino Academy per via di un doloroso infortunio alla caviglia sofferto in occasione della sfida pareggiata con la Grifo Perugia. Impiega appena 210 secondi a ritrovare la via del gol, la bomber della San Marino Academy: bruciante lo scatto in fascia che le permette di presentarsi davanti a Marinai, superata con un mancino sporco ma efficace.

 

L’ex San Zaccaria è grande protagonista anche dell’azione che porta al pokerissimo sammarinese: incontenibile il suo scatto, per la terza linea toscana, che finisce per fermare con le cattive – ed in piena area di rigore – Baldini. Dal dischetto Lanotte è impeccabile ed il 5-0 è cosa fatta. Le ospiti accusano il colpo, mostrando non poche difficoltà a reggere il ritmo imposto alla sfida dalla San Marino Academy che infila la porta rossonera per la sesta volta con l’inserimento centrale di Menin, servita con grande precisione da Rigaglia. Il capitano sammarinese calerà poi anche la sua personalissima tripletta a metà della ripresa, sfruttando la splendida torre di Venturini.

 

La centrale biancoazzurra, schierata in mediana prima di retrocedere al fianco di Montalti all’ingresso di Deidda, sfiora la rete in due occasioni consecutive da corner: se sul primo tentativo è decisiva Marinai, sulla seguente è la traversa a schierarsi dalla parte dell’estremo rossonero. Il gol dell’8-0 arriverà comunque, appena dopo l’opportunità non sfruttata da Casali; ad andare a segno è ancora Baldini, che capitalizza il gran lancio di Venturini superando Marinai al secondo tentativo. Il capocannoniere del torneo troverà anche modo di siglare la sua tripletta, con uno straordinario sinistro a giro all’incrocio dei pali più lontano che chiude l’incontro sul 9-0.

 

San Marino Academy che arriva come meglio non si potrebbe alla delicata trasferta di Pontedera, alla quale le biancoazzurre si presenteranno da capolista solitaria. Il successo inaspettato del Riccione a Perugia, arrivato a tempo scaduto, proietta infatti la San Marino Academy in vetta; le prossime avversaria – guidate in panchina da Renzo Ulivieri – non sono invece scese in campo questo fine settimana, nel quale avrebbero dovuto incontrare il San Paolo. Sfida questa rinviata per impraticabilità del terreno di gioco emiliano.

 

  1. MARINO ACADEMY [4-2-3-1]

Ghidetti; Nicolini, Montalti, Piazza (dal 57’ Deidda), Micciarelli (dal 57’ Pozzi); Venturini, Rossi; Menin, Lanotte (dal 72’ Casali), Rigaglia (dal 72’ Bianchi); Barbieri (dal 46’ Baldini)

A disposizione: Montanari, Paganelli, Innocenti, Costantini

Allenatore: Alain Conte

 

LUCCHESE LIBERTAS [4-5-1]

Marinai; Mariotti, Buratti, Martini, V. Barsotti; Bartelloni, Salzano (dal 55’ Giorgetti), Vergaro, Acciari, A. Barsotti (dal 46’ Bimbi); Gabrielli

A disposizione: Bruno, Panepinto

Allenatore: Elena Bruno

 

Arbitro: Francesco Zago di Conegliano

Assistenti: Stefano Lucchi e Mario Elia Casadei di Forlì

Marcatori: 3’, 13’ Rigaglia, 24’, 55’, 65’ Menin, 49’, 78’, 88’ Baldini, 53’ rig. Lanotte

Ammoniti: V. Barsotti

FSGC | Ufficio Stampa

 

Le foto ed i progetti grafici reperibili sui canali di informazione e social network della FSGC sono liberamente utilizzabili, riconoscendo i diritti di immagine alla ©FSGC.

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer