SHARE

Più di un intero girone al primo posto, poi il sorpasso in extremis della Salinis subito proprio all’ultima giornata. Riccardo Russo guarda la classifica della Kick Off e traccia un bilancio dell’utlimo mese vissuto tra campionato e European Women’s Futsal Tournament.
“Abbiamo lavorato per portare la squadra al massimo il livello di competitività, perciò sarei ipocrita se ti dicessi che va bene così, dopo esser stati per tanto tempo lassù. Peccato non tanto per il pareggio di mercoledì, quanto per l’inciampo col Breganze: ovviamente c’è un po’ di rammarico, ma ho visto un’altra prestazione molto buona. Pur senza Vieira (che tornerà disponibile nei playoff, n.d.c.), la gara contro una super avversaria come il Florentia ci ha dato ulteriori conferme”.
E ora dritti verso l’ultima appendice di campionato, che già l’anno scorso aveva visto le all blacks protagoniste fino all’ultimo atto che metteva il palio il tricolore: la strada più dura (ma anche quella che potrebbe dare maggiore soddisfazione) inizia da casa contro il Città di Falconara.
“La prima gara di un quarto è sempre la più difficile, qualunque sia l’avversaria dall’altra parte. Poi lo sarà eventualmente anche la seconda, la terza e così via – commenta con prudenza il tecnico. – La post season è una parte a sé dalla stagione, c’è in ballo lo Scudetto ed è impossibile pensare ai precedenti. Come ci prepareremo? Finalmente una settimana senza turni infrasettimanali, cosa che non ricordavamo da tempo: speriamo di arrivare all’8 maggio con una fame mostruosa”.
Coppa Italia e piazza d’onore a San Javier sono già state “digerite”, assicura mister Russo parlando di una Kick Off più matura e ancora tanto motivata.
“Siamo contentissimi di ciò che abbiamo dimostrato a Faenza e poi in Spagna. il lavoro delle ragazze non si discute in alcun modo, ma stiamo facendo di tutto per arrivare al massimo: se dovesse esserci un ulteriore margine di miglioramento, di sicuro cercheremo di raggiungerlo”.

 

Ufficio Stampa