SHARE

Sotto di nuovo in 6”, poi la riscossa con 5 gol, 9 pali e una miriade di azioni. Quella di Gorgonzola contro il Bisceglie è stata una delle partite più strane del campionato, ma a risolverla ci ha pensato lo straordinario duo Debora Vanin-Sofia Vieira, che ha firmato più della metà delle reti messe a segno dalla Kick Off.

 

QUESTIONE DI SGUARDI – “All’inizio abbiamo fatto un po’di fatica a capirci – confessa la lusitana – mentre adesso abbiamo imparato a parlarci con un solo sguardo: tanti gol sono stati fatti in velocità. Un’occhiata d’intesa e sapevamo già cosa avrebbe fatto l’altra. Non so cosa si vede da fuori, ma per noi è bellissimo quando dopo tanto lavoro insieme scattano questi automatismi”.

Sulla prestazione, però, il giudizio non è pienamente positivo. “Premesso che il Bisceglie abbia disputato una buona gara, nelle ultime giornate secondo me c’è stato un leggero calo: probabilmente il fatto di giocare contro una matricola non ci ha portate ad avere la giusta attenzione, ma per la seconda volta consecutiva ci siamo ritrovate ad inseguire dopo pochi secondi di gioco. Contro il Futsal Florentia servirà un livello di concentrazione decisamente più alto”.

 

BIG MATCH – Toscane costrette a vincere per avere la certezza dell’accesso diretto alla Final Eight di Coppa Italia e all blacks che non vogliono mollare un centimetro, nonostante la conquista del titolo d’inverno: a Firenze va in scena senz’altro il match più avvincente dell’ultima giornata di andata.

“A livello offensivo siamo due squadre molto simili: ci piace andare in porta e segnare più gol possibili, infatti siamo le due realtà più prolifiche; di contro – commenta ancora Vieira – in difesa a volte facciamo un po’ fatica. Sarà tostissima, ma non vogliamo assolutamente fallire la sfida”.

Ufficio Stampa